[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » indennità di accompagnamento
Autore indennità di accompagnamento
sabri


Registrato: Apr 07, 2004
Messaggi: 3
Località: firenze
Inviato: 2004-04-07 17:01   
Ciao a tutti, mio padre ha 73 anni è invalido al 100% a causa di una demielizzazione progressiva nel tempo, che gli causa una fortissima instabilità nella postura e nell'equilibrio; e in più ha subito un uretereocutaneostomia, cioè gli è stata tolta la vescica e ha due cateteri che gli fuoriescono dall'addome con relativi sacchettini. Non può stare da solo in casa e anche per uscire, quando si sente ha sempre bisogno di qualcuno, non può fare le normali cose in casa se non c'e qualcuno. Inoltre se ha anche solo 37° di febbre si blocca completamente a causa del suo problema neurologico. Beh ci è stato risposto che non ha diritto all'indennità di accompagnamento. Io sono figlia unica mia madre pure. C'è un signore che guida, e che tutti giorni va ad un patronato a lavorare come volontario, parla cammina e si muove con disinvoltura, mi ha detto che anche lui ha l'invalidità al 100%.Mi sono sentita presa in giro. Vi prego datemi qualche dritta da prendere perchè siamo disperati. Mio padre e mia madre hanno la minima e io mi sono dovuta licenziare per aiutarli, nonostante abbia anche due bimbi piccoli. Vi ringrazio per tutte le informazioni possibili. ciao Sabri
_________________


  Visualizza il profilo di sabri      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-04-07 17:49   
la proposta dell'accompagnamento mi pare deve partire dal medico.. poi segue visita accertamento..

queste cose le ha fatte o era solo una indicazione ricevuta senza "ufficialità"?

altrimenti vanno fatte seguendo tutta la trafila e con l'appoggio del medico curante.. sempre se ci sono i presupposti (che io non so dirti al di fuori della drammaticità che racconti)
potrebbe essere che davvero non ha i requisiti per l'accompagnamento.

la valutazione del grado invalidità.. non si misura solo dal grado di capacità motoria.. però.. però.. però.. ci sono anche tanti falsi invalidi. ... il tizio di cui parli ha anche 'accompagnamento'? .. sembra strano se guida..
altra cosa invece è la pensione di invalidità.

vien da pensare ad un problema economico.. (accompagnamento sono soldi pcohi tralaltro).. licenziandoti forse hai perso di piu di quanto poteva ottenere.. non so ma le valutazioni le avrai fatte tutte.
un saluto e
auguri



  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-04-07 18:31   
Cara Sabri, a ki ti sei rivolta???

xkè nn provi a rivolgerti ad un patronato di un sindacato???

in caso di risposta negativa, anzi a tuo padre è stato già negato....puoi fare ricorso.........

mia sorella down di 31 anni percepisce un 'indennita di accompagnamento.........informati meglio, lo trovo davvero assurdo!! e poi, cm dice mario, la cifra dell'accompagnamento nn è elevata......però sai.........ci sono sempre i furbi e ki imbroglia.......
auguri e facci sapere...........ciao stregatta


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-04-08 23:43   
Cara Sabri,

il primo passo, in una condizione come la tua è una dichiarazione del tuo medico di base dello stato di salute di tuo papa’ e di tua mamma e poi prendi subito contatti con l’Assistente Sociale del tuo Comune di appartenenza la quale , su appuntamento, viene a casa tua e valuta tutta la situazione. Compila e ti fa firmare una serie di moduli e , in base a cio’ che valuta, già ti dice quali punteggi hai per ottenere l’assistenza di cui avete bisogno, in base a parametri che l’Assistente Sociale ti spiega. Purtroppo, d’ufficio, la trafila è un po ‘ lunga ma sia la ASL ,Medico Legale), l’UVG ( Unità Valutativa Geriatrica, composta da un medico geriatra e da un’Assistente Sociale dell’ASL) che il Comune portano a termine la pratica
Ho avuto bisogno per mia mamma, ultimamente, ed ho ottenuto quanto sopra essendo anch’io figlia unica e con una patologia.

Auguri!


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
sabri


Registrato: Apr 07, 2004
Messaggi: 3
Località: firenze
Inviato: 2004-04-13 15:05   


  Visualizza il profilo di sabri      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
sabri


Registrato: Apr 07, 2004
Messaggi: 3
Località: firenze
Inviato: 2004-04-13 15:09   
voglio ringraziare Mario, stregatta e Marialuisa per tutte le vostre gentili informazioni. Appena ho qualche notizia vi farò sapere. Vorrei sapere, se è possibile, se nel sito c'è una persona che è stata operata come mio padre, cioè ureterocutaneostomia, per poter scambiare pareri consigli e opinioni, vi ringrazio tanto tanto, a presto Sabri

  Visualizza il profilo di sabri      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.008303 seconds.