[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » FIBROMIALGIA ora è possibile guarire!
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
Autore FIBROMIALGIA ora è possibile guarire!
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 10:10   
IO sto guarendo.
vi prego di rispondermi e vi daro altre informazioni sulla mia lunga odissea passata fra dottori e medicinali
www.fms-bauer.it
Vorrei aiutare tutti quelli che hanno la fibromialgia io sono stata la prima paziente italiana a sperimentare questo metodo e ha avuto successo
_________________


  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Deborah72


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 336
Località: milano
Inviato: 2004-03-13 10:35   
Vorrei sapere di cosa si tratta.
Purtroppo la ns/ malattia varia da persona a persona come le cure e,quindi,la guarigione.
Sono contenta per te
_________________
Debby72


  Visualizza il profilo di Deborah72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 11:07   
I sintomi variano ma la fibromialgia è una sola Un unico medico al mondo ha scoperto la verità su questa malattia e ha la soluzione Sarebbe meglio parlarne Ti assicuro non è una sciocchezza Vorrei tanto poter aiutarti
Stiamo allestendo un sito http://www.fms-bauer.it

[ Questo messaggio è stato modificato da: imma il 2004-03-21 15:42 ]


  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 11:17   
FIBROMIALGIA

Cos’è la fibromialgia?

La fibromialgia è una malattia dei tessuti connettivi, accompagnata da dolori molteplici e da stati di stanchezza. Le fibre (fibro-), i muscoli (my-) e i tendini sono affetti da uno stato doloroso (-algia). Chi cerca nell’ internet deve ricordarsi che a secondo della lingua usata la fibromialgia va scritta fibromyalgia (inglese, letto faibromaalgia) o fibromyalgie (francese e tedesco).

Come si arriva alla diagnosi fibromialgia?

Di regola tutte le analisi di laboratorio sono a posto, specialmente i dati spettanti al reumatismo classico, la poliartrite cronica. Per questo è raccomandabile di fare la distinzione fra il reumatismo vero e il reumatismo falso o sieronegativo, visto che i pazienti hanno all’inizio su per giù gli stessi sintomi. La distinzione è importante. I pazienti affetti da vero reumatismo, cioè da poliartrite cronica, vanno curati con il cortisone, mentre per i pazienti sofferenti da reumatismo falso, cioè da fibromialgia, l’uso del cortisone èsemplicemente sbagliato. Nel 1990 gli studiosi americani di reumatologia pubblicarono una multi-center- criteria-study nella quale arrivarono alla definizione dei criteri clinici la cui sussistenza è necessaria per effettuare la diagnosi fibromialgia. I pazienti devono avere dolori da almeno 3 mesi e presentare almeno 11 su 18 punti del corpo, cosiddetti tender points, i quali fanno male se premuti.Il medico preme con il pollice o coll’indice, mentre per un analisi quantificata si possono adoperare degli apparecchi che consentono di applicare una pressione misurata in kp/cm quadri. I punti del corpo trovati in questa maniera sono i tender points. Quest’ultimi non devono esser scambiati con i trigger points tipici per la sindrome miofasciale. Gli ultimi fanno male anche se non premuti, se invece vengono premuti, allora il dolore risponde in un’altra parte del corpo. Questa reazione si chiama “referred pain” e corrisponde alla reazione a distanza dei punti conosciuti come i punti dell’acupuntura cinese.Proprio le corrispondenze che possono portare a una certa confusione, indussero BAUER e HEINE (1,2) a pensare che le corrispondenze potrebbero essere non casuali, ma dovute ad un unico principio intrinseco. Già MELZACK (3) aveva trovato che i trigger points corrispondono nel 71% dei casi a punti di acupuntura cinese. HEINE (4) aveva scoperto che lo 82% dei punti di acupuntura cinese è caratterizzato anatomicamente da dei fascicoli consistenti di una venola, un’arteriola, e di un piccolo nervo terminale. HEINE riconobbe per primo che i punti di acupuntura non sono altro che dei fori con dei passaggi stretti per suddetti fascicoli. Questa costatazione non fa meraviglia per chi sa che nel mondo cinese, specialmente nel qigong kungfu, si parla del dian-xue (ma^N”), e cioè del puntoforo. Nel 1026/1027 d.C. furono prodotti su ordine dell’imperatore cinese dei figurini di bronzo, anche delle statue di bronzo in grandezza naturale con tutti i punti per l’acupuntura caratterizzati come fori nel bronzo. Per l’esame dei candidati di medicina i fori venivano otturati con della cera color bronzo, i figurini o le statue riempiti con dell’acqua. I candidati dovevano usare l’ago e cercare i punti dettati dai professori. Se al primo uso dell ago il candidato centrava i punti, cioè i fori mimetizzati, l’acqua sgorgava e il candidato passava l’esame, in caso contrario doveva ripetere l’esame.

Come si accerta la diagnosi fibromialgia?



Osservando i 18 tender points BAUER aveva notato che anche loro, in analogia con la ricerca di MELZACK, corrispondevano a certi punti di acupuntura.
Effettuando operazioni di chirurgia della mano e del piede BAUER aveva inoltre notato, che tutti i pazienti non solo mostravano i fori descritti da HEINE, ma inoltre, più in profondità, dei canaletti inter- ed intramuscolari, dai quali passavano i fascicoli descritti da HEINE. Così Bauer aveva trovato la spiegazione dell’entità delle corrispondenze mancanti a HEINE. Quel 18% dei punti di acupuntura rimanenti si dovevano cercare in una profondità di 2 - 3,5 cm, una profondità che corrispondeva alle antiche descrizioni cinesi per certi punti.BAUER inoltre notò che nell’avambraccio dorsolaterale e al piede all’altezza della caviglia interna erano regolarmente aggruppati dai 6 a 8 fori e che questi nei pazienti senza dolori reumatici risultavano liberi, nei pazienti sofferenti di dolori reumatici sieronegativi risultavano invece ricoperti da una specie di colla proteica che bloccava i fori e circondeva i fascicoli comprimendoli.Così fu concepita la “diagnostical acupressure” che risulta essere molto più precisa della diagnostica tramite i tender points americani. Usando l’acupressura come metodo diagnostico la grande quantitá di punti da esaminare garantisce una diagnosi più efficace ed accorta nei confronti dell’uso dei 18 tender points classici.Dall’altro lato fu concepita la possibilità di operare i punti bloccati, visto che i punti essenziali sono raggruppati nell’avambraccio e alla caviglia come delle piccole centrali neuro-elettriche, una per ogni quadrante del corpo.Usando questa nuova tecnica BAUER (5) fu in grado di definire i principi di sviluppo della fibromialgia. Quasi sempre la fibromialgia incomincia da un quadrante. Occorrono anni, se non decenni perchè la fibromialgia raggiunga il quadro completo dei dolori e possa essere chiamata fibromialgia generalizzata. Solo quest’ultima è stata al centro delle ricerche degli studiosi americani, e solo per quest’ultima il concetto dei 18 tender points può esser ritenuto valido. Per questo la definizione della fibromialgia va rimessa in discussione e corretta.
La fibromialgia inizia per esempio quando una ragazzina va a fare l’apprendista da una parrucchiera o da un fioraio. Dopo poco tempo le fanno male la mano e l’avambraccio. Il medico parla di infiammazione ai tendini dovuta a sforzo continuo, la cura consiste in medicine contro l’infiammazione e riposo. Anni dopo la paziente ha dei dolori alla spalla, alla nuca, mal di testa, mal di denti, le fischiano le orecchie ecc. Di poi si aggiungono dolori simili nel quadrante dell’altra parte, dei dolori di gamba sulla stessa parte, mal di schiena.Durante una gravidanza i dolori aumentano, dopo il parto vanno in gran parte via, ma non lasciano mai il soggetto. Dopo altri 5 o 10 anni, ogni parte del corpo fa male, i dolori reumatici sono dappertutto, vanno e vengono, imitano i dolori dovuti all’ernia al disco, ernia inguinale, dolori uterini, sintomi da colon irritabile, vescica irritabile, spasmi gastrici , cardiali (cardionevrosi), dolori al torace con respiro corto, dolori alla mammella, mal di faccia, di denti , sinusite cronica ecc. Il quadro della fibromialgia è al completo. La paziente ormai è disperata, ha subito tanti esami, se non interventi alla colonna vertebrale, alle giunture, all'utero, si sente un relitto. Infine trova dei medici che le dichiarano che lei e malata di mente, che i suoi disturbi sono dovuti ad un disturbo somatoforme e che lei deve imparare ad accettare il suo stato di vita e sopportare i dolori dovuti alla sua immaginazione.Rifacendo la storia di questa paziente alla luce dei nuovi concetti si capisce che il dolore alla mano e all’avambraccio corrisponde al primo grado, nel quale si ammala un quadrante. L'allargarsi dei dolori corrisponde al secondo grado ( 2a, se preso un altro quadrante; 2b, se presi i due quadranti adiacenti ). I dolori “dappertutto” corrispondono al terzo grado.Tutto sommato:1. La fibromialgia può essere accertata usando la tecnica dell’acupressura.2. La fibromialgia si sviluppa in gradi.3. La fibromialgia può essere curata causalmente.


Quali sono le cause della fibromialgia?



Di solito i medici curanti partono da questo presupposto:Patogenesi oscura, diagnosi difficile, terapia sintomatica - la fibromialgia è una malattia incurabile.L’osservazione che sui pazienti con fibromialgia i punti di acupuntura (che in veritá sono dei fori) sono ricoperti da una specie di colla proteica che ne impedisce il funzionamento, apre per la prima volta una via di uscita. Sia la diagnosi è resa facile e sicura, sia la terapia diventa possibile e causale.Dovuto a stress psichico e/o corporale i piccoli nervi siti nei fori trasudano sostanze proteiche, che si polimerizzano chiudendo i fori con una specie di colla proteica, che indurisce con il passare degli anni. Per questo l’acupuntura classica ha dei risultati splendidi all’inizio della malattia, ma dal momento in cui la colla diventa dura invece non porta nessun sollievo. Lo stesso vale per il cortisone. Secondo gli scienziati americani, per i pazienti con fibromialgia il cortisone è da vietarsi.La teoria dello stress spiega senza fatica tutti i fattori conosciuti i quali sono in grado di far peggiorare la fibromialgia o di rinfocolare la fibromialgia latente, come il lavoro estenuante, il tempo, le correnti d’aria, l’umido, il freddo, training esagerato, body building, jogging, traumi ed incidenti (negli Stati Uniti si parla persino di fibromialgia posttraumatica, p.es. dopo un incidente stradale),costruzione della casa propria, ristauri, sbandamenti ormonali, mala sorte, stress psichico.Ma anche infiammazioni ed infezioni da virus, batteri, vero reuma, affezioni della tiroide e tanti altri disturbi. Una miriade di fattori, ma un solo meccanismo patologico.Stranamente il sovrappeso non aumenta il rischio di fibromialgia
Sintomi e sindromi concomitantiDoloriI dolori causati dall fibromialgia sono senza confini, sia dal lato di intensitá, sia dal lato di ubiquitá. Possono prevalere di continuo. Possono però cambiare di intensitá, durata, frequenza e cambiare la parte dolorante del corpo, si tratta perciò della sindrome “mi fa tutto male”. In latino si parla del “dolor migrans”.I pazienti descrivono i dolori come bruciori, crampi muscolari, lancinanti in profondità, persino come una lama di coltello graffiante per esempio la scapola. Al mattino i dolori sono spesso più acuti, le membra bloccate, i gruppi di muscoli spesso usati fanno più male degli altri. Dfolori alle giunture della mandibola si spandono alla faccia, producendo mal di denti, mal di testa, dolori da sinusite cronica. Anche i denti tolti fanno male, le alveole, come se si trattasse di dolori fantomatici.Altri sintomiDolori al torace, al cuore, alle vie urinarie, all’inguine, alla vagina, dismenorrea.Importanti sono i disturbi del sonno. I pazienti non hanno problemi nell’addormentarsi. Il sonno stesso è irregolare, come se i dolori cercassero di svegliare il paziente, ogni volta che si giranel sonno. Spesso il paziente è colto da apnea, stridore di denti, tremore di muscoli e spasmi che possono arrivare all’intensitá della sindrome da restless legs. I disturbi del sonno sono di tutt’un’altro tipo e mostrano un’altra struttura dei disturbi che caratterizzano i pazienti affetti da depressione originaria.Sindrome della fatica cronica (chronic fatigue syndrome, CFS). I pazienti descrivono diversamente la fatica sentita. Gli uni sono prostrati fisicamente, gli altri mentalmente e hanno perso la possibilitá di concentrarsi. “Tutta l’energia si sciogle come ghiaccio al sole e scorre via”. Altri sentono di avere come dei pesi di piombo allacciati agli arti, ogni passo e ogni mossa costano uno sforzo.Colon irritabile. Dal 20 al 40% dei pazienti soffrono di mal di pancia, costipazione, diarrea, flatulenza, nausea. Certe volte i dolori sembrano appesi all’arco costale o sembrano partire dalla cistifellea. Cefalea. I dolori fibromuscolari sono accompagnati da cephalee posteriori, tinnitus, edema alle palpebre, anche da emicrania vera.Sintomi neuropatologici. Parestesie a tutti gli arti, iperestesie in certe aree, edemi alle mani e ai piedi, disturbi della motorica e dell’andatura. Spesso i sintomi non possono essere misurati con l’elettromiogramma e l’elettroencefalogramma e sono ritenuti dai medici disturbi del soggetto non verificabili.
Diagnosi riportate nelle veci della diagnosi esatta di fibromialgia:Artrosi cervicale, dell’omero, sindrome della colonna vertebrale, ernia al disco, protrusione del disco senza ernia, artrosi iliosacrale, sindrome delle faccette vertebrali, artrosi dell’anca, del ginocchio, trocanterodinia, achilodinia, sperone del calcagno, piedi piatti, alluce valgo, osteoporosi, sclerosi multipla.. La diagnosi più temuta è il disturbo somatoforme, perchè tradotta in parole povere significa sia per il paziente, sia per il suo mondo circostante:”Tutt’è psiche” e lo espone a mortificazioni a catena. La depressione riscontrabile sui soggetti affetti da fibromialgia invece è da stimare come nevrosi reattiva causata dal dolore continuo.Trattamento della fibromialgiaNei primi 3 - 6 mesi il trattamento deve essere non-operativo. Raccomandabili sono farmaci antitinfiammatori, rilassanti, leggermente euforizzanti (attenti al cortisone!). Fisioterapia modica, caldo asciutto (mare d’estate), ma anche freddo asciutto (camera del ghiaccio), alimentazione corretta e controllata, specie per i pazienti sofferenti di colon irritabile. Importantissima è l’acupuntura cinese, ma solo se fatta con bravura. Nel frattempo sono da controllare i meridiani e i punti più interessati già descritti usando l’acupressura. I pazienti stessi possono iniziare a fare dei leggeri massaggi nelle aree dell’avambraccio (meridiano del colon)e della caviglia interna (meridiano dei reni) in direzione del cuore, seguendo il detto cinese: “Solo il vento soave porta al successo”. Nei casi più gravi, dopo tanti trattamenti inutili, dopo che siano passati anni o decenni, l’intervento chirurgico è inevitabile.Quali sono le possibilitá di un intervento chirurgico?Solo un intervento chirurgico è capace di liberare i nervi compressi nei fori e nei canaletti corrispondenti. La chirurgia può fare in modo che l’otturazione non si ripeti, allargando e correggendo fori e canaletti, caso mai costruendo dei passaggi nuovi per i nervi ingolfati. Tutte le finezze della chirurgia della mano della neurochirurgia periferica, l’uso del microscopio, della microchirurgia sono necessarie.L’intervento è agevolato dal fatto che i fori da operare si trovano in gruppi di 6 o 8 nella zona posteriore e laterale dell’avambraccio e nella zona della caviglia interna. Ogni zona sarebbe paragonabile ad un “salvavita neuroelettrico” del quadrante allegato.


Quanti interventi sono necessari?



Se un paziente ha un quadrante che dolora, allora l’operazione va fatta nella zona del “salvavita” corrispondente.Se un paziente ha due quadranti doloranti ( superiori o inferiori), va operato il quadrante che dolora di più. Se non c’è differenza, va operato il quadrante destro superiore sul paziente destroide, o il quadrante, da dove la fibromialgia ha preso il suo inizio. 4/5 dei pazienti sentono un sollievo su ambedue quadranti dopo una sola operazione.Se un paziente ha una metá del corpo dolorante, cioè il quadrante superiore ed inferiore dello stesso lato, va operato il quadrante più dolorante. Se non c’è differenza, va operato il quadrante superiore, dato che dopo l’operazione sul quadrante inferiore il paziente dovrebbe usare le stampelle per 14 giorni e sforzerebbe il quadrante superiore già malato. Su un paziente che ha da anni o decenni dolori dappertutto di regola vanno fatti due interventi, uno al quadrante superiore più dolorante, uno al quadrante inferiore più dolorante. Se non c’è differenza va operato il quadrante dal quale la fibromialgia ha preso inizio. Se questo non è più ricordato, è consigliabile di partire con il quadrante superiore destro (sul paziente destroide). Pochissime volte sono stati necessari 4 interventi (4% dei casi), eseguiti entro 12 -18 mesi.Come sono i risultati degli interventi?I risultati sono eccellenti. Il 90% dei pazienti viene liberato dal dolore e resta libero dal dolore nel quadrante operato. 4/5 dei pazienti avvertono anche nel quadrante dell’altra parte la liberazione dal dolore tipico della fibromialgia.AvvertenzaQuesta piccola guida non può trattare a fondo tutti i problemi connessi con la fibromialgia. L’ idea centrale è di presentare questa malattia per lo più scosciuta ai pat´zienti sofferenti e ai loro congiunti per motivarli a procurarsi più informazioni, cercando libri, testi, pubblicazioni e facendo del surf nell’internet.
Il paziente si ricordi:che lui non ha nessuna colpa,che non è matto,che non sta esagerando il male che sente,che la fibromialgia è una vera malattia, purtroppo invisibile,che non è solo, dal 3 al 10% della popolazione patisce come lui. Per questo ogni paziente ha il diritto di porre queste domande: Chi mi crede?Chi mi aiuta contro l’ignoranza e contro la mortificazione inflittami dal mondo che mi circonda?Citazioni1. Bauer J, Heine H. Akupunkturpunkte und Fibromyalgie. Biol Med 1998;27(6):257-612. Bauer J, Heine H. Möglichkeiten chirurgischer Intervention bei fibromyalgischen Beschwerden (Rücken und untere Extremitäten). Biol Med 1999; 28(3):135-413. Melzack R et al. Trigger points and acupuncture points for pain: correlations and implications. Pain 1977;3:3-234. Heine H. Anatomische Struktur der Akupunkturpunkte. Dtsch Z Akupunktur 1987;31:26-305. Bauer J, Heine H. Akupunkturpunkte und Quadrantenschmerz (Diagnostisches Vorgehen und kausale Zusammenhänge). Biol Med 2000;29(6):282-8.
Telefono per informazioni 081 515 74 70



  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-03-13 13:33   
Ciao Imma, mi kiamo Raffaella e sn affetta da CFS cn evoluzione in FMS, (anke se sn certa dia ver iniziato cn la fms), vedo ke sei di Napoli, la mia domanda è qst: perkè continui a proporre il tuo n. sl forum qnd invece potresti iniziare a raccontarci la tua esperienza pubblicamente, altrimenti ke scopo averebbe qst ns. raccontarci e qst ns condivisione di malattia, di esperienza di diagnosi di cure e di percorsi??
..........nn è per scetticismo, ma il tuo approccio, a mio avviso sembrerebbe molto propagandistico, passami il termine; nn tutti hanno la voglia o la possibilità anke fisica di passare del tempo al telefono, ti pregherei, pertanto, anke a nome di tutti gli amici del forum di "raccontarti".......grazie e benvenuta sl forum......Raffaella


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2004-03-13 13:34   
Benveuta BELLA !

Ti ho scritto in PVT.
!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2004-03-13 13:40   
Raffina !
No "propaganda"...
il sito ufficiale del Dr. Johann A. Bauer esiste da diverso tempo: http://www.fms-bauer.com/ITALIANO/italiano.html

SMACKKK!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-03-13 14:19   
Si Kio lo sapevo già e conosco il metodo Bauer perkè sn iscritta anke su fibroamici; invitavo solo Imma a parlare della sua esperienza, qui in Italia, perkè è kiaro ke nn si è rivolta direttamente al dr. Bauer in Germania, il sito non è lo stesso...........baci

  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 15:25   


  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 15:39   
Ciao,volevo precisare che mi sono rivolta direttamente al dot. Bauer e sono stata operata da lui il 6/12/03
Il sito che vi ho consigliato è ancora in fase di costruzione e serve per creare un contatto diretto italiano. Non è propaganda,cerco solo di aiutare chi soffre come me
So che siete scettici come me all'inizio ma io mi sono fatta coraggio e sono andata a Monaco (Germania) Ho optato per l'intervento al braccio destro e sto guarendo.Il 16/05/04 andrò di nuovo.
Si tratta di capire bene il metodo bauer: funziona davvero!

Ora racconto la mia esperienza
Mi chiamo Imma,ho 26 anni Sono affetta da FMS da quando andavo alle scuole elementari.Col passar del tempo i dolori si sono estesi a tutto il corpo,sempre più forti,fino al punto di non riuscire a muovere liberamente il collo ,le spalle e le gambe.Ogni movimento provoca dolore e blocca la schiena.Chi soffre di Fms sa che il dolore è simile a quello di una ferita che brucia e non si rimargina mai.Sono stata in tanti centri da nord a sud italia,cambiando di anno in anno tante cure,senza mai risultati quando tutte le speranze sembravano spente,ho deciso di consultare il Dott Buer E'l'unico al mondo che ha capito cos'è la fibromialgia e come eliminarla Il problema si risolve chirurgicamene gli interventi variano da 1 a 4 in base allo stadio della malattia tantissime persone sono guarite e io dopo il 1 intervento sto meglio Non riuscivo piu a tenere il collo dritto,credevo di rimanere paralitica Lo so è difficile credere che c'è la soluzione quando tutti ti dicono che non esiste Ho parlato con tanti medici italiani di questo metodo,solo un buon chirurgo può capire.altri nemmeno mi hanno creduta perche loro prescrivono solo antidepressivi.
Cosa aggiungere? Io sto guarendo e vorrei che questa fortuna capitasse a tutti !
Ah dimenticavo prima di parlarne in internet ho atteso i risultati!.......
Sono fantastici è come non avere più un peso
mi sto liberando finalmente dal dolore.


  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-03-13 17:13   
grazie Imma, ora sei stata un pò + kiara, però si tratterebbe di interventi kirurgici........x noi ke abbiamo anke la CFS il discorso è + complesso, anestesia, innanzitutto, e la prevalenza della ns.sindrome potrebbe presentare delle controindicazioni ad un intervento kirurgico; tra di noi ci sn persone ke sn peggiorate dopo un simile "trauma", noi siamo intossicati a livello cellulare + degli altri e credo ke il metodo bauer possa essere applicato forse solo a persone fibromialgike e nn anke a pazienti con componente CFS, dove prevale quanto detto sopra e l'astenia.......certo bisogna valutare i casi-limite; forse il tuo lo era......
cmq continua a darci tue info per verificare nel tempo quanto questo metodo sia efficace e duraturo grazie ancora e auguri
raffaella


[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-03-13 17:49 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Deborah72


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 336
Località: milano
Inviato: 2004-03-13 19:16   
Visiterò il sito appena pronto.Sai dopo tante disavventure e spreco di denaro ci vado con i piedi di piombo.Non ho bisogno di altre illusioni.

_________________
Debby72


  Visualizza il profilo di Deborah72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
imma


Registrato: Mar 12, 2004
Messaggi: 79
Località: Salerno
Inviato: 2004-03-13 19:53   
Ciao Deborah72,ti capisco benissimo.Anch'io ho speso tanti soldi e ero arrivata al punto di non credere piu' a nulla . Andare in Germania dal Dott Bauer era per me l'ultima spiaggia.Nessun medico qui in Italia mi ha incoraggiata ad andare,qualcuno mi ha detto che non dovevo fidarmi in quanto su Internet si possono trovare tante falsità.Cosi sono andata di persona a Monaco per fare una visita e subito dopo ho deciso di fare il 1 intervento.Ho capito che il Dott Bauer è l'unico al mondo ad aver scoperto cos'è la FMS .Inoltre persone che erano là erano cosi sicure che mi hanno dato coraggio Erano persone che si erano gia sottoposte a questi interventi.Poi li c'erano giornali,riviste da ogni parte d'europa che parlavano bene di lui Ricordo articoli cosi intitolati: "Un piccolo taglio contro un grande dolore","Il dottore che taglia via il dolore".Sinceramente soffrivo troppo per non provare e ho fatto bene I dolori al lato destro superiore sono scomparsi grazie a un piccolo taglio fatto in anestesia locale sul braccio destro.E'stato piu semplice,per me, che andare dal dentista .Dopo 2 ore ero gia in albergo.Il dolore dell'operazione è molto piu sopportabile del dolore della FMS Vorrei gridarlo al mondo intero e mi sto impegnando per farlo anche se sto trovando nemici.


  Visualizza il profilo di imma      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
miss


Registrato: Aug 02, 2003
Messaggi: 891
Inviato: 2004-03-13 20:14   
si parte per la GERMANIA???STREGHINA,KIO,BENO,DOLCE,ECC..FACCIAMO UN UNICO VIAGGIO????

  Visualizza il profilo di miss      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
miss


Registrato: Aug 02, 2003
Messaggi: 891
Inviato: 2004-03-13 20:35   
però mi viene da ridere!!!
mi immagino la faccia del mio ciccino...se dovessi dirgli che vado in germania a operarmi!!!!
gli era già presa+ che male quando SCAPPAIa kieti....figuriamoci se.................


GROSSO BACIOOOOOOOOOOOOOOO!!!


  Visualizza il profilo di miss      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012476 seconds.