[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » una cura omeopatica
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
Autore una cura omeopatica
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2004-01-02 02:03   
!!!

Non vorrei fare la guastafeste...
Un naturopata mi ha suggerito l'ipotesi di una parassitosi...
Ho iniziato un iter da incubo, nel tentativo di avere una risposta...

Riassumendo:

1) studio naturopatico Test EAV:
prima visita: ascaridi, fatto 1a cura naturopatica
seconda visita: sempre ascaridi, ma meno presenti, 2a cura naturopatica.

mesi dopo

2) studio naturopatico Test EAV:
Tenia dei bovini + ascaridi,
prevista cura semi-tradizionale, che non ho fatto xché naturopata, dato il mio stato pietoso, aveva paura che gli sbacchettassi...

3) Medico tradizionale con applicazioni naturopatiche:
analisi sulla materia prima in Germania (xché lì ci si può fidare!): no vermi ma fungo della stessa famiglia della candida.

4) Maghetto che trova i parassiti:
Fasciola epatica, tenia del pesce, e un'alto che non ricordo. Proposto solita cura da cavallo... che non ho fatto x quanto sopra.

Nel frattempo ho rotto a tutti i medici che vedevo con la storia dei parassiti.

Ho estorto 6 analisi specifiche:
1 si sono sbagliati (mi è arrivato il risultato della ricerca batteriologica),
4 con ricerca sulla materia: negativi,
1 con ricerca dal sangue: negativo.

NB: prima di tutto questo giro, avevo comunque già fatto 2 cure tradizionali contro i parassiti...

Francamente, non sapevo più che pensare.

Qualcuno mi ha detto che i TEST EAV possono essere soggetti a errori dovuti a "sintesi" di frequenze, se l'apparecchio non ha determinate caratteristiche...

Maxino !
di cosa mi fai parlare all'inizio dell'anno...
È un capitolo su cui avevo messo una pietra sopra...






[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2004-01-02 02:04 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-01-02 02:16   
KIO, proprio ieri abbiamo parlato delle parassitosi, ricordi?? ed io ti avevo esposto il mio dubbio riguardo ad un mancato esame di coprocoltura e di parassiti nelle feci ke a kieti nn hanno eseguito..........appena sentirò qualke doc. di kieti kiederò il perkè di qst "omissione", forse nn è necessario cm esame, ma vorrei saperlo.

Ti ho inviato una mail deprimente proprio su qst argomento all'inizio di anno??

smack e buona notte


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-02 11:09   
CErte volte sembra che siamo telepatici.
Care le mie bellezze, in questi giorni ricercavo su internet i sintomi e gli effetti delle elmintiasi. Avendo quasi una tosse perenne, delle occhiaie molto accennate e quei noduli sottocutanei, non solo per due anni all'inizio della malattia ho avuto disturbi gastro intestinali molto accentuati tanto da far credere ai medici per un crohn, l'ipotesi elmintiasi è stata sempre presente nelle mie considerazioni anche se esclusa apparentemente da tutti i ricoveri e le ricerche specifiche effettuate.
Comunque non si curano con naturopatia od altre cosucce inutili, ma con mebendazolo, tiabendazolo e nel caso più grave di filariosi e simili con l'ivermectina, dovrebbero sempre essere prescritti da medici capaci e con tutti i neuroni connessi (specie l'ultima molecola, frutto della ricerca scientifica moderna che ha permesso di curare e guarire una malattia prima inguaribile. Altro che naturopatia).
Mi sono ribalenate nella mente le ipotesi elmintiasiche perchè a quanto pare le occhiaie e la tosse possono essere sintomi di parassitosi (elmintiasi, perchè ci sono anche le parassitosi da protozoi). Non solo ho trovato che i noduli sotocutanei possono essere a volte cisti di elminti che vengono scambiati per linfonodi ingrossati o per accumuli di grasso.

Quello che sapevo per certo è che in presenza di elminti si ha una riduzione di B12 (anemia perniciosa)ed un aumento degli eosinofili, cosa che a quanto sembra io non ho mai avuto quindi scartavo anchio quasi completamente. Ma i noduli, la tosse e le occhiaie adesso mi fanno pensare. Comunque il tutto si riduce sempre all'impreparazione ed inesperienza di questa classe medica che se veramente non ti sa scovare un elmintiasi dopo 11 anni cxxxo allora stiamo proprio nella mexxa, povero a chi gli capita sotto.

Un mega abbraccio super avvolgente e coinvolgente a tutti, vecchi e nuovi del forum.



  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-02 11:27   
Scusa Roby..i NODULI o cisti di cui parli possono uscire in diverse parti del corpo????????!
Me ne sono usciti alcuni in questi anni e ultimamente uno sulla schiena che non ho fatto ancora controllare.......

Un'abbraccio Dany......
P.S:non ho mai fatto un'esame per le feci(scusate la finezza dell'argomento ma ormai siamo in ballo!)credevo di non averne bisogno ma per sicurezza visto che ho problemi intestinali lo faccio fare!!.....
Allora non ci si puo' fidare di (accidenti non mi ricordo mai come si chiama quel test omeopatico)....perche' avevo una mezza intenzione di farlo piu' avanti

[ Questo messaggio è stato modificato da: Daniela il 2004-01-02 11:38 ]


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2004-01-02 11:39   
AAARGH!!! x le parassitosi!
ACCC..!!! x i noduli!
Quando avrò un po' più di tempo, sarò più precisa!
Vi voglio BENE!


PS:
La ricerca di parassiti nelle feci va fatta fino a 8 - 10 volte, perché i parassiti non lasciano informazioni continue, x cui ogni tanto non ce ne sono. Ma i protocolli medici ne prevedono 3.


[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2004-01-02 11:44 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-02 11:40   
BACI KIO

  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-01-02 12:30   
Hola Robyno! Bingo!!! NON fidarti mai degli esami del sangue (quelli classici intendo) al 100%, hai detto ke nell'elmintiasi vi è una carenza di Vit. B12 ed aumento di Eosinofili.........beh! nn è detto ke qnt evidenziato dagli esami sia assolutamente vero, come sn certa ke il Test EAV NON sia infallibile.....e allora a ki ci raccomandiamo direte voi?? già.....forse all'insistenza e alla caparbietà, cioè quella di ripetere spesso i suddetti esami x una eventuale ricerca di parassiti.........

vi faccio un esempio classico e ke stesso i medici confermano, cioè la scarsa attendibilità (non sempre, nn vi allarmate) degli esami del sangue:

nel 95' mia figlia, allora 16enne accusava spesso dei dolori addominali ke facevano pensare ad una appendicitite, ricoverata nel reparto di kirurgia pediatrica, all'esito dei famigerati esami (conta dei globuli bianki, in quel caso) nulla di rilevante e quindi a casa.....dopo poki mesi il problema si ripresenta ma associato ad una fortissima dismenorrea, dolori, nausea e la portiamo nel reparto di ginecologia, dove qui assistiamo alla grande COMPETENZA dei ns. doc, ke ci visitano a compartimenti stagni, le fanno la visita (nn vi dico come, lei stava malissimo, eco alle ovaie e nn trovano nulla, una bella iniezione di Voltaren e a casa.........lei ancora malissimo, viveva di fans, e così ci siamo decisi a portarla da un kirurgo perkè nn ci siamo fidati nè degli esami nè dei medici ke l'avevano vista e fatta intossicare di fans.....infatti alla visita viene diagnosticata una appendicite sub-clinica e ci viene detto ke non sempre, in caso di appendicite i globuli bianki aumentano.....risultato: ci siamo dovuti improvvisare, noi genitori, medici e portarla da un kirurgo!!!

e nn vi dico cosa accade a ki viene colpito di infarto!!!! Bg ha il primato x persone decedute perkè rispedite a casa dopo un episodio di infarto e poikè l'ECG non aveva rilevato nulla e spesso gli enzimi cardiaci nn li fanno...........risultato: morti ke si potevano evitare!!!

ragazzi, spesso abbiamo detto, "lasciamo fare qst lavoro ai medici", ma dove sn qst medici??? se incappiamo in un problema serio e grave cm quelli appena elencati si riskia la vita!!!

OK roby, hai dato la stura ad un argomento molto importante e sn d'accordo cn te ke, nel caso di parassitosi, l'omeopatia non possa fare nulla.......confidiamo nel ns. intuito e mi dispiace ribardirlo: ma se NON trovi un medico cm si deve lo devi imboccare cl cukkiaino x portarlo sulla strada di una diagnosi; x qst motivo credo sia ns. dovere essere informati in medicina, vista la scarsa preparazione e superficialità di alcuni rappresentanti della classe medica.....e, cm dice roby....."povero ki ci capita"!!!
saluti R.


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-02 12:44   
Che storie..e quante ce ne sarebbero da raccontare!!!!!!

Per l'esame delle feci non sapevo che ce ne volessero almeno otto!!!..tre non sono sufficienti?????!
La mia dottora e' sempre molto disponibile(e' molto brava ma spesso sono io che le devo dire le cose, perche' davanti a queste sindromi non sa' bene nemmeno lei come muoversi e si "nutre" di ogni novita' che gli porto io)spero di riuscire a fare ripetere l'esame otto volte!!!
Ne avevamo gia' parlato ma poi lasciai cadere la cosa; ma ora vorrei approffondire(in ogni caso avro' una certezza di non avere o avere qualcosa).
Ho sempre creduto che se ci fossero stati parassiti(sbagliando)si sarebbero dovuti "vedere" per forza nelle feci oppure che non mangiando certi alimenti ne sarei stata esente!

Ciaooo ciao!
Dany.


[ Questo messaggio è stato modificato da: Daniela il 2004-01-02 12:48 ]


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-02 17:16   
Tornando sull'argomento mi e' venuto in mente che chi soffre di fms puo' essere soggetto(cosi mi dissero persone esperte e anche loro malate!)alla "candida intestinale"! Altra cosa da verificare per me!
Posto qui un breve scritto preso in internet(semplice da leggere)...poi ognuno ne tragga le sue conclusioni e chi ne conosce di piu' lo faccia sapere ............

Ciao...
Dany........

*********************************************
Parlare della Candida, intesa come patologia intestinale, diventa un compito molto arduo e complesso, che richiederebbe pagine e pagine, per non dire libri e libri per essere svolta in modo completo (ed infatti esistono molti testi in merito).

Proprio per questo cercherò di essere sintetica e pratica, dando informazioni concise e il più possibile chiare.

La candida è una malattia moderna, che oltretutto porta a patologie ben più gravi e irreversibili se non curata alla radice; infatti non sono pochi gli autori che ipotizzano che alla base di patologie molto gravi ci sia lei, la candida.

Nel nostro intestino ci abita da sempre, ma occasionalmente prolifera più del dovuto e si riversa verso altri organi o visceri.

E’ stato notato come nel 90% delle persone sofferenti di candida recidiva (intestinale, vaginale, ecc) ci sia di base una intossicazione di mercurio, dovuta molto probabilmente alle otturazioni dentali di vecchia data.

Spesso mi sento ribadire che le otturazioni dentali sono state tolte da tempo e sostituite con materiali plastici o vetrosi: ma se tale operazione è stata fatta senza precauzioni (tipo la diga di gomma, una pseudo-maschera che copre tutta la bocca e il naso, lasciando libero solo il dente da curare) e magari in tempi ristretti, il risultato ottenuto è l’esatto opposto. Infatti il mercurio è un metallo che in fase di lavorazione tende a vaporizzarsi e ad essere inalato attraverso i polmoni, per poi passare nel sangue.

I sintomi di una candida vaginale sono a conoscenza di tutte le donne: quello di cui pochi o nessuno sa, sono i sintomi della candida intestinale.

La candida intestinale forma una specie di copertura delle mucose intestinali, impedendo il loro normale lavoro ed intasando un po’ tutto il sistema.

I sintomi possono essere: confusione mentale, difficoltà a prendere decisioni, fame di dolci e/o carboidrati, stanchezza, nervosismo, ecc.

Come liberarsi di tale “simpatico” parassita?

- Per prima cosa l’essenziale è cambiare coscienziosamente l’alimentazione, almeno per il periodo di cura che generalmente varia da 30 a 60 giorni (dipende da persona a persona)

- In pratica: niente zucchero, fruttosio, agave, acero. Permesse piccole quantità di miele biologico possibilmente il meno dolce possibile.

- Ma anche evitare tutti i cibi raffinati come farine bianche, pasta bianca, riso bianco... sostituirli con integrali ma bio, altrimenti sono zeppi di pesticidi.

- Latte e latticini: eliminarli o sostituirli con latte e derivati caprini/pecorini.

- Assumere rimedi omeopatici aiuta molto. Fatevi consigliare dal vostro farmacista/naturopata/omeopata di fiducia, in quanto non mi è possibile fare pubblicità in questa sede (purtroppo!).

- Eliminare il più possibile il cloro dalla dieta: quindi niente acqua di rubinetto, ma solo acque a basso residuo fisso (inferiore a 50 ml/litro).

Passato tale periodo, si dovrebbe continuare a fruttosio e non zucchero, privilegiando alimenti integrali bio e pensare seriamente di moderare l’assunzione di proteine animali, come del resto consiglia l’OMS già da molto tempo.
*********************************************


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-02 20:02   
Intanto salute a tutti voi che mi rispondete così celermente. Ero in giro a fare altre cose tra cui la ricerca della mia robyna .
Quella dei noduli è solo una ipotesi; molto remota dato che non ci troviamo in un paese tropicale. Però è anche vero che noi stessi siamo dei casi particolari a cui la medicina non ha saputo dare ancora una risposta certa. Dati i frequenti viaggi nei paesi tropicali di noi italiani ed europei non mi meraviglierei molto (e credo anche dei buoni parassitologi) che queste malattie inizino a diffondersi molto lentamente (ma veramente molto lentamente) anche nel nostro paese. I vettori sono gli artropodi e qui io, pur non essendo mai stato in un paese tropicale avrei anche una storia che è successa nel giardino di casa mia (nel ’93) in concomitanza del periodo di inizio della mia CFS che potrebbe giustificare il tutto (se un giorno saltasse che i noduli sono cisti di elminti). Le possibilità di contagio sono frequenti e vengono almeno nel nostro paese dal cibo oltre che dagli artropodi. Sto cercando di capire se gli antifunginei (imidazolici) hanno una relazione con gli anti elminti più comuni ed innocui (mebendazolo e tiabendazolo) visto che gli imidazolici riescono ad agire anche su protozoi come la leishmania non vorrei che abbiano anche un effetto limitato su questa classe di parassiti (ma ricordiamocelo bene a differenza dei protozoi sono pluricellulari e quindi molto grandi rispetto ai protozoi). Qui il nostro farmacologo “mario” potrebbe venirci in aiuto ma credo che a lui interessino solo le scopate mentali. Scusate mai io sono una persona diretta e dico quello che penso quasi sempre. Tempo fa gli avevo chiesto qualcosa sul libro del Prof. Dante Bassetti sui chemioterapici antinfettivi usato in tutte le università di medicina e farmacia di Italia ma lui niente ha saputo solo scrivere cavolate.
Dany, i noduli che ho io prima della CFS non li ho mai avuti, a quanto pare possono uscire su qualunque parte del corpo (almeno nel mio caso); perché negli ultimi due anni me ne sono usciti uno sul dorso dell’avambraccio destro che è cresciuto per circa sei mesi e mi faceva anche male e l’altro in prossimità della costola destra anche questo e’ cresciuto fino ad un certo punto. All’inizio della malattia notai un nodulo di questo tipo dietro la schiena tra l'incavo dei due glutei che mai prima avevo avuto, dopo un annetto circa questo nodulo, sicuramente per la compressione a cui era naturalmente sottoposto ha iniziato a fistolizzarsi verso l’esterno con fuoriuscita di pus per la durata di circa un mesetto. Poi notai un altro che ho ancora al centro della schiena in prossimità della colonna vertebrale. Ed uno nel bicipite del braccio destro che per un certo periodo mi faceva svegliare la notte per il dolore. Nel ’96 con una ecografia si è appurato che quello dietro la schiena tra l'incavo dei due glutei era una fistola ma non si è analizzato il contenuto (anche perché a quanto pare ormai svuotato) e si è deciso di intervenire chirurgicamente con l’asportazione della piccola sacca cistica. Mi fu detto che erano degli accumuli di grasso nel sottocutaneo. Però io ho sempre pensato che forse poteva trattarsi di cisti elmintiche o di parassitosi (protozoi) mal diagnosticata, ma mai nessun medico mi ha voluto prendere seriamente in considerazione (dicevano che mi facevo i film, sarà pure vero che mi faccio i film ma a star male ci sono io e non loro). Le ultime ricerche che ho fatto sulla rete hanno ridestato in me questa ipotesi specie quando ho letto che vengono spesso scambiate per linfonodi ingrossati o accumuli di grasso. Ke dire, mi auguro non siano cisti elmintiche anche perke’ altrimenti vorra’ dire che i nostri medici vanno impikkati per la loro superficialità ed ignoranza.


[ Questo messaggio è stato modificato da: roby72 il 2004-01-02 20:06 ]


  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-02 20:41   
Grazie Roby
Quella che ho nella gamba di ciste e' stata vista tramite ecografia ma e' ancora troppo piccola per identicarne a fondo di che cosa e' fatta; ma mi hanno detto che se continuasse a crescere sarebbe da asportare perche' e' situata tra due fasce muscolari.
L'altra e' dietro alla schiena e tempo fa' era sparita(mistero!!!)per poi ricomparire sempre nello stesso punto e anche se piccola fa' maluccio!
Io sai sono facile alle cisti ne ho altre in altre parti del corpo!
Pero' al di la' di cio' pensare che un parassita puo' andare a spasso per il corpo e' da "brivido"!!!!

Dany.........


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-01-02 23:43   
Ho rimandato avanti questo post e leggo:"Test Eav che sbaglia","naturopatia e altre cosucce inutili",scusate ma allora che stiamo a fare qui,che scriviamo a fare?Precludersi a priori ogni via,che ha un fondamento,vuol dire non andare da nessuna parte.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-01-02 23:54   
Non fanno esame parassitologico feci:e perchè dovrebbero farlo se diagnosticano la Cfs? Medicina ufficiale:o dormi proprio o fai finta.

[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2004-01-02 23:55 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-03 11:19   
Tanto per tornare a quello che ho scritto alcuni giorni fa: di farmaci gia' approvati che poi si scoprono efficaci per altre malattie, leggete qua...

Il Mebendazolo , un derivato benzimidazolico , è un farmaco antielmintico , attivo sui nematodi e sui cestodi.

Uno studio pubblicato sul Journal of Molecular Cancer Therapeutics , ha mostrato che il Mebendazolo esibisce una potente attività antitumorale nei modelli in vitro ed in vivo del tumore al polmone.
Il trattamento di linee cellulari del tumore del polmone con Mebendazolo ha prodotto l'arresto della mitosi ,con morte cellulare programmata ( apoptosi ).

Esperimenti in vivo su animali hanno evidenziato che il farmaco , somministrato per os , è attivo sia nel modello di tumore sottocutaneo , che nel carcinoma polmonare metastatico.
Inoltre , aspetto molto importante , il Mebendazolo non ha mostrato tossicità.

Lo sviluppo del Mebendazolo nelle malattie tumorali ed iperproliferative è svolto dalla società statunitense di biotecnologie , Introgen.

In Italia , il Mebendazolo è venduto come farmaco antielmintico con il nome commerciale di Vermox. ( Xagena 2003 )



  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-03 11:21   
Ciao a tutti(belli e brutti...scherzo e'!?)posto alcuni link dove si puo' cercare notizie sulla "candida intestinale"(siccome sono una schiappa del pc. ognuno dovra' arrangiarsi per cercarne all'interno le informazioni e a dire il vero di questi siti ce ne sono tanti)e altro..........
Riporto un breve pezzo in cui sono descritti i sintomi di vari disturbi che possono "essere" causati dalla candida intestinale.
Se la cfs/fms e' come si dice multifattoriale mi chiedo come mai sia i medici che i centri che ci fanno diagnosi "trascurino" di indagare a fondo con esami specifici nel nostro intestino(quello che riporto e' stato dimostrato da medici e quindi non e' la solita bufala via internet...anche se tutto andrebbe filtrato bene da persone che se intendono)!!!
Non aggiungo altro, come sempre ogni persona ne trarra' liberamente le sue conclusioni.

Ciaooo.....Dany.
*********************************************************************
Sintomi e patologia della Candida
Infiammazione dei follicoli piliferi di varie parti del corpo e dei capelli;
Letargia e sindrome da affaticamento cronico;
Diarrea e/o costipazione, eccesso di gas a livello intestinale, crampi addominali alleviati da movimenti intestinali;
Intolleranze al lattosio;
Ansietà, iperattività, disturbi da deficit dell'attenzione, disordini ossessivo-compulsivi,difficoltà di concentrazione, attacchi di panico;
Allergie e sintomi allergici;
Sinusiti;
Arrossamenti oculari;
Stanchezza muscolare e dolori ossei;
Psoriasi, dermatiti seborroiche, secchezza cutanea;
Frequenti infezioni da lieviti in donne;
Poliuria;
Gonfiore del viso e delle labbra;
Cefalee;
Infiammazioni vaginali e di tutto l'apparato riproduttivo femminile;
Prostatiti, uretriti;
Diminuzione del desiderio sessuale;
Irregolarità mestruali, sindrome premestruale;
Cistiti;
Insonnia;
Laringo tracheiti, afonia, congestione nasale, tosse.
*********************************************************************
http://www.sindromecolonirritabile.org/index.html

http://www.procaduceo.org

[ Questo messaggio è stato modificato da: Daniela il 2004-01-03 11:35 ]


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012934 seconds.