[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » clima e CFS/ME
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
Autore clima e CFS/ME
saverio


Registrato: Jan 02, 2004
Messaggi: 9
Inviato: 2004-01-05 11:58   
Salve
Sono un nuovo arrivato.Mi presento brevemente, senza tediarvi troppo ,poi passo a proporre un argomento di discussione nella speranza di non essere rièpetitivo e che in passato non ne abbiate già parlato.
Abito in Trentino, fino a due anni fa ero un alpinista e prof. d'inglese, ora sono quello che a Chieti definirebbero un tipo " misto", cioè una macedonia di sintomi immunitari, neurologici e gastrointestinali.Negli ultimi mesi sono ulteriormente peggiorato e non esco più di casa dove mi trascino da un letto ad un altro.
Vorrei suggerire una discussione sul tema: interazioni tra fattori climatici e CFS.
Non intendo tanto la risposta metereopatica ad elementi contingenti come il vento, la pioggia.. che penso tutti abbiano provato bensì ad un rapporto più profondo e sistematico fra condizioni climatiche e malattia.
Sino ad oggi non ho trovato niente di valido sulla rete e mi pongo domande del tipo:
1) Esiste un rapporto tra determinati climi ed una percentuale maggiori di malati?A questo proposito, come è distribuita regionalmente la malattia in Italia? In modo uniforme? E in Europa?
2) E il freddo, sempre e comunque, un fattore aggravante?
3) E il caldo?
Personalmente posso dire che sto un bel po' meglio l'estate ma c'è da considerare che abito in montagna, dove l'estate dà il meglio di sè e le altre stagioni sottopongono il mio sistema immunitario a sbalzi termici formidabili da una settimana all'altra ed anche nell'ambito di una stessa giornata.
Vi sarei molto grato se mi offriste le vostre esperienze.Io ho persino pensato di trasferirmi con tutta la famiglia, pensate quanto questo problema mi stia a cuore.
Vi saluto e aspetto le vostre risposte.Saverio


  Visualizza il profilo di saverio      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-01-05 12:16   
Benvenuto Saverio!

Hai toccato un tasto che a me sta particolarmente a cuore……Io sto meglio nelle stagioni calde anche se, fino a qualche anno fa, il caldo forte ed il freddo intenso li pativo in egual misura (Ora, nonostante la CFS, molto meno…..) .
Comunque ti posso dire che nei climi molto caldi e molto freddi ma con scarso o nullo tasso di umidità , personalmente, sto molto, molto, molto, molto megliooooooooo!!!!!!!!!!!
Peccato che questi tipi di climi , magari , non li ritrovi dove abiti……( io sto’ in mezzo all’umidità e alla nebbia….. tipo “fungo”…..)
Per stare BENE dovrei “trasferirmi” in pieno deserto ……( di cui conservo un ricordo fortemente “nostalgico” di un benessere fisico pressocchè sconosciuto altrove…………..!
In ogni caso credo che concorrano molto anche i fattori inquinanti: più umidità, più joni positivi, più ristagno di gas ecc.. ( mi riferisco alle città, ovviamente…..)
Ciao! Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-05 12:23   
Ciao, per quello che ho potuto capire io almeno nel mio caso la temperatura influisce molto. Il mio range è: 20-23 con un grado di tolleranza nei due estremi al massimo. Poi questa estate sono stato a Belluno ed ho potuto constatare che nelle zone dove l'ossigine è più rarefatto quindi in montagna i guai aumentano, visto che a quanto pare tutti gli ammalati di CFS hanno problemi di ossigenazione (specie dell'encefalo dimostrate in vari studi autorevoli). Ad esempio è un dato di fatto che tutti gli ammalati migliorano se fanno terapia iperbarica (forse per via dei batteri che sono anaerobi e quindi ne viene inibita la crescita in presenza di ossigeno) o forse per altri svariati motivi che impediscono una corretta ossigenazione dell'organismo.

Ciao ed in bocca al lupo per tutto.


LA VITA E' BELLA (anche quando ci sembra un cesso)

P.S. Comprendo molto il tuo trascinamento da un letto ad un altro ho passato 3 o 4 anni adesso non ricordo bene, forza che quando si arriva giu' a toccare quasi il fondo non si può far altro che risalire


  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-05 12:39   
Ciao marialuisa, capisco molto questa tua esigenza di stare all'asciutto. Anche qui in puglia l'umidita' dove abito io va raramente al di sotto del 50%, si attesta quasi sempre sul 70%, 80%.

Prova con un buon deumidificare, da usare nelle stanze dove soggiurni di più, ma ricordati di pulire frequentemente i friltri in modo adeguato (fallo fare da qualcuno di cui ti fidi che lo faccia bene in modo tale da non esporti direttamente ad altre schifezze), e se puoi usa anche uno ionizzatore. Per quanto riguarda il caldo e l'asciutto del deserto c'e' un modo per ottenerlo. Se hai un condizionatore di quelli portatili con la parte che si mette all'esterno, basta mettere la parte che fa freddo o fuori o in un'altra stanza e quella che invece andrebbe fuori nella camera dove soggiorni tu. Coibenta bene la porta o gli infissi che dividono la tua camera dall'altra o dall'esterno dove hai posto la parte da cui fuoriesce aria fredda.
Ma anche in questo caso ricordati di cambiare frequentementi i filtri antibatterici e fare pulire quelli fissi, possibilmente sempre da un altra persona.
Non solo ricordati che l'aria troppo secca può far male quindi dovresti utilizzare un igrometro digitale per tenere sotto controllo l'umita relativa e che non scenda mai al di sotto del 40-35%. Ti assicuro che otterrai il caldo asciutto saariano.
L'ideale sarebbe utilizzare un condizionatore nuovo di zecca.
So che è un po costoso ma daltronde si spendono tanti soldi in cose inutili se uno ne ha bisogno perchè non attrezzarsi.


  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-01-05 12:56   
Ciao Saverio e benvenuto sl forum!
Anke a me qst argomento interessa molto, e ti ringrazio x averlo proposto.

Io vivo a Bg, quindi clima pessimo, inquinamento elevato, umidità sopratutto in estate, la scorsa estate ho pensato davvero di nn farcela, nn ho condizionatori e l'appartamento è esposto tutto a sud-ovest col sole fino alle 20,15 e senza tendoni!!!! ti lascio immaginare....

Ho potuto constatare ke il clima marino è quello ke + mi si addice, anke io, come roby, ho un range ke và dai 22-25 gradi, anke in inverno devo avere questa temperatura in casa altrimenti mi rattrapisco di conseguenza arrivano anke i dolori da contrattura.....soffro cmq x i 2 eccessi, sia caldo eccessivo ke freddo intenso.

Come te, stiamo pensando di trasferirci in una città di mare, spero in Liguria, perkè i miei figli nn ci seguirebbero, x una serie di motivi ke nn stò qui a raccontare, pertanto Liguria perkè dista a 3 ore di auto da Bg ed ha un clima favoloso!, già in una città marina del sud nn potrei viverci, il sole è troppo forte ed a volte ci sono tassi di umidità elevati!!!

Spero ardentemente di poter realizzare qst sogno, nell'amministrazione alla quale apparteniamo sia io ke mio marito x ora nn è previsto alcun interpello x trasferimenti)

Credo cmq ke il clima incida tantissimo e così l'inquinamento, cm dice M.Luisa; certo ke dovrebbero risponderti anke persone ke vivono al Sud ed in località marine x poter veramente capire se esiste qst sostanziale differenza.

Se leggi i 3ad aperti sulla doccia capirai anke quanto il caldo di una doccia o di un bagno possano influire negativamente sulla ns. situazione già così in precario equilibrio.......sei già stato a kieti? ti hanno già diagnosticato la CFS?

In bocca al lupo e seguici, ke qst è anke un forum allegro

saluti stregatta

[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-01-05 12:59 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
roby72


Registrato: Sep 25, 2003
Messaggi: 348
Inviato: 2004-01-05 13:10   
CORREZIONE A QUANTO HO SCRITTO SOPRA:

Naturalmente d'inverno non va messo fuori, vuoi per il freddo e vuoi per la possibilità che si bagni col rischio di un principio di incendio. D'inverno è meglio metterlo in una camera adiacente (anzi direi anche d'estate). D'inverno se questa camera adiacente è riscaldata meglio ancora perchè otterrai il beneficio di avere aria calda ed asciutta nell'altra camera dove soggiorni. Poi non dimenticarti di porre sotto la parte del condizionatore della camera in cui soggiorni una bacinella stabile per la raccolta della condensa e di svuotarla periodicamente.
Scusate, questi sono solo consigli non vi sto dicendo che dovete mettere in pratica è solo come risolvo io quando ho la necessità di farlo.


  Visualizza il profilo di roby72      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-01-05 13:30   
Ciao Saverio!
Io soffro di fms/cfs per cui non sopporto assolutamente il freddo quando e' intenso e pungente!!!..(come in questi giorni)
Peggioro molto con il freddo intenso; mi si irrigidiscono i muscoli e mi sento le ossa come piu' tinche(scusa ma non mi viene in mente altro termine).
Come Roby anche io se vado ad alta quota peggioro molto andando in carenza d'ossigeno(l'anno scorso siamo dovuti scappare dalla montagna).
D'estate e in primavera e' un'altra musica e per quel che riguarda la fibromialgia sento beneficio con il caldo(tranne quel caldo africano come quest'estate)e i muscoli si decontraggono con piu' facilita'!
La mia temperatura ideale come clima sarebbe sui 26 gradi(se si potesse scegliere )!

Ciaooo.
Dany........

[ Questo messaggio è stato modificato da: Daniela il 2004-01-05 13:32 ]


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-01-05 14:39   
Peròòòòò, Roby……… sei un tecnico DOC……Ma che lavoro fai ?
Il condizionatore ce l’ho , lo uso qualche volta, ma solo qualche volta, d’estate ….( io ne farei anche a meno…..) Non sapevo che potevo “ricrearmi” il clima desertico……
Però non vivo sola e la CFS ce l’ho solo io………………………………
Vedrò cosa potrò fare ma…………….
Grazie per i tuoi preziosi consigli!!!

Raffaella, il mareeeeeee……………… lo jodio…………!!!
D’inverno, lo scorso febbraio sono andata ad Alassio………………Ahhhhhhhhh!!! Non mi ci far pensare…………!!!!!!!!!! ( Però mi dicevano persone “trapiantate ” lì da qualche anno che, a giorni, l’umidità è notevole e i dolori sono a go-go………………Vedi tu, te ti conviene………Comunque, su tutti fronti, è tutta un’altra vita……..In ogni caso da Imperia in giù, sempre più giù verso la Costa Azzurra……Allora si’ che si sente la differenza!!!!!!!!!!!!!!
Un salutone “umidiccio” a tutti!!!!


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
wil69


Registrato: Mar 27, 2003
Messaggi: 27
Località: alto adige
Inviato: 2004-01-06 13:34   
Ciao Saverio, io abito ad oltre 1200 metri e questi giorni é particolarmente freddo.

Anch´io ho problemi muscolari con le temperature rigide, mentre con il clima caldo mi aumenta la fatica. Sinceramente non so cosa sia meglio!
CIAO


  Visualizza il profilo di wil69      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-01-06 15:13   
VERO WIL!! il caldo peggiora l'astenia!! hai provato al mare??? saluti R.

  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
WestWind


Registrato: Oct 12, 2003
Messaggi: 155
Inviato: 2004-01-06 22:12   
Ottimo Saverio, benvenuto!!!
Ma quanto ci piacciono le new entry come te, che ci danno spunti di riflessione interessanti sin dalla loro prima uscita? Anch’io mi sono posto parecchie volte il tuo stesso quesito… Per la cronaca, il mio peggior nemico è il caldo, sia al mare che in città. A presto!


  Visualizza il profilo di WestWind      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
epionex2


Registrato: Aug 03, 2003
Messaggi: 169
Inviato: 2004-01-06 23:06   
ciao Saverio sono Epione io penso che la stragrande maggioranza dei malati di CFS ha problemi col freddo .
una ragione potrebbe essere perchè il freddo indebolisce le difese imm. ma anche perchè rende più virulenti i virus.
infatti i raffreddori e le influenze durano molto ,se 20 anni fa duravano 5 gg. ora 15/20 0 addirittura 1 mese con piccole complicanze gastr/enteriche negli ultimi anni e alle vie urinarie.
per i danni da imprudenze da esposizione al freddo, che nei primi anni da CFS erano frequenti per l'insistenza a voler fare quello gli altri e io stesso facevo,ora li evito rinunciando ad espormi .
a volte con le stesse condizioni di temperatura di umidità ecc.ho reazioni diverse ,cioè una mi fa male e l'altra lo stesso tempo lo vivo con disinvoltura (sempre con prudenza).
anche alle articolazioni le cose vanno +o- così,se prendo freddo le peggioro ,ma possono infiammarsi anche se non prendo f. comunque l'inverno e il freddo sono i peggiori per me ,tutto quello ch'è estate è meglio,
meno il caldo tremendo della scorsa e.
comunque stai tranquillo e non esporti,ma neanche non rinunciare a vivere .
buon anno e ciao Epione


  Visualizza il profilo di epionex2      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
epionex2


Registrato: Aug 03, 2003
Messaggi: 169
Inviato: 2004-01-06 23:17   
volevo anche dire che secondo me non c'è un rapporto tra clima e numero di malati ma piuttosto tra clima e numero di malati che peggiorano col freddo perchè io penso che l'origine della malat. sia infettiva .
notte Epione


  Visualizza il profilo di epionex2      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-01-07 00:42   
Esiste anche la "sindrome dell'edificio malato":a volte basta cambiare casa.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-01-07 10:49   


[ Questo messaggio è stato modificato da: mario il 2004-12-16 19:39 ]


  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012141 seconds.