[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » IMPORTANTE: CFS - SUDDIVISIONE X SINTOMI
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore IMPORTANTE: CFS - SUDDIVISIONE X SINTOMI
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2003-12-23 17:21   
Ciao a tutti: prima di raccontarvi di me e di Kieti, vorrei riproporre, in modo + incisivo, qst volta, l'argomento: SUDDIVISIONE X SINTOMI in caso di CFS.......è molto importante farlo; a kieti ne ho parlato cn la dr.ssa Racciatti e loro stessi adottano qst criterio (del resto è talmente logico!), x fare poi studi comparati fra i 2 gruppi, sia x qnt riguarda la diagnosi di CFS ke x qnt riguarda la o le terapie........

Proporrei di aprire due 3ad, del tipo:

CFS: sintomi immunitari, tipo febbricola, linfoadenopatia, faringiti ricorrenti, infezioni virali...ec.etc;

e sotto qst 3ad risponderanno coloro ke si riconosceranno in tali sintomi.

L'altro 3ad invece sarà il seguente: CFS: sintomi prevalentemente neurologici.

del tipo: disturbi della memoria e della concentrazione, astenia, takicardia al minimo sforzo (potrebbe nascondere un sindrome vaso-vagale), disturbi visivi, vertigini, dizziness... etc. etc.

Ovviamente ragazzi, nn vi allarmate, sicuramente fra noi ci saranno dei tipi cosiddetti MISTI, direi, in qst caso, di postare sotto il 3ad dove sono preminenti i sintomi del primo gruppo o del secondo.......spero di essere stata kiara...ma sn fusa, scusatemi!

Aiutatemi xkè sono veramente stanca ma felice....+ tardi posterò del mio sbalordimento (voglio kiamarlo così), x qnt riguarda il reparto del prof. Pizzigallo e del suo staff, compreso quello infermieristico..... a dopo ragazzi smackkkkkkkkkk Raffaella



[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2003-12-23 17:23 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2003-12-23 18:03   
Raffaella,
sarai “fusa” come tu dici e lo crediamo bene……ma, come sempre, “efficiente”!!!
Quindi, siamo pronti al tuo VIA……!





  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
veronica


Registrato: Dec 10, 2003
Messaggi: 134
Inviato: 2003-12-23 18:19   
Ci sono anch io ovviamente!!!E' un pò quello che si era proposto anche tempo fa!!Vai Stregatta!!!
_________________


  Visualizza il profilo di veronica      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2003-12-23 23:55   
In barba a tutti i criteri del CDC di Atlanta (li ho tutti!)...
Pare che il mio caso non sia da CFS!
Per cui carissimi, non parteciperò alla classificazione!
shig! a me piacciono i test!!!
BACIONE!!!



  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Dolce


Registrato: Jul 08, 2003
Messaggi: 870
Località: Pisa
Inviato: 2003-12-24 08:20   
Ci sto,penso anch'io che così sia più mirata la ricerca

  Visualizza il profilo di Dolce   Email Dolce      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mira


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 224
Località: Milano
Inviato: 2003-12-27 11:25   
Scusate,
non riesco molto a capire.
I sintomi elencati ufficialmente per poter avere un sospetto di cfs, sono MISTI, e fin qui credo che i ricercatori siano tutti daccordo.
Se siamo ancora a dividere i sintomi, siamo in alto mare.
Quello che non sanno i medici e che non prendono MAI in considerazione, perchè gli stessi pazienti, essendo sintomi corollari, non li elencano sono i disturbi così detti minori, secchezza delle labbra, scarsa lacrimazione oculare, polpastrelli con iperidrosi al minimo contatto con l'acqua, macchie cutanee di vario genere ecc...
Io credo che le basi dobbiamo darle per scontate, poi ci saranno alcuni che avranno in prevalenza un sintomo, o non ne avranno un altro, ma questo poco cambia.

Sarà che io ho scelto una strada diversa per la cura, fino ad ora non ho assunto nulla, nulla di nulla, perchè avrei potuto solo agire sul singolo sintomo, e credo, ma questo è il mio percorso, che sopprimere dei sintomi sia nocivo, perchè comunque escono in altro modo.
Così solo ora sto prendendo un solo rimedio omeopatico, che non lavora sul sintomo ma sul terreno.
E sto portando avanti la mia sperimentazione sui messaggi al corpo, con alcune tecniche.
Le patologie sistemiche devono essere curate sinergicamente e non i singoli sintomi.

Mi è arrivato il recuperat-ion, quando finisco la cura omeopatica, inizierò.
Ho fatto una ricerca sui forum di fibromialgia spagnoli, ho scoperto che i reumatologi in spagna, lo prescrivcono, ma se non ottengono risultati nel giro di due mesi, lo tolgono, alcuni sono migliorati, altri per nulla.
Come per tutte le terapie.

Ancora adesso ogni tanto penso che a Roma, quando mi hanno fatto la diagnosi di CFS, (ne ho collezionate 3) il medico alla fine come terapia mi ha prescritto la carntina.
Pensavo fosse uno scherzo.
Invece no, era davvero la cura.

Se la ricerca sta dividendo per aree i sintomi, siamo rovinati, perchè l'unica cosa certa di questa patologia è che si tratta di una SINDROME.

La mia non vuole essere una polemica.
un abbraccio
mira


  Visualizza il profilo di mira        Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2003-12-27 12:27   
Scusate... Scusate!
Ma io faccio una fatica tremenda a capire!!!

Perché una Sindrome "multitutto" non potrebbe essere classificata in sottogruppi x sintomi prevalenti???

A me sembra logico! Anche secondo un approccio di medicina alternativa!
Semmai 2 gruppi sono forse un po' pochini...
L'idea di riconoscere la dominante virale piuttosto che quella neurologica dà già mille informazioni sullo stato del paziente... Perché non considerarla???

Da quel che ho capito della medicina alternativa, SE SI VUOLE CURARE IL PAZIENTE!,
lo scopo è curarlo proprio nel cuore del suo problema, ma per arrivare lì, tutte le informazioni sintomatologiche vanno considerate, TUTTE!!!
Sta poi all'abilità, competenza, 6°senso... dell'operatore tirare la sintesi.
Per sommaria che sia la suddivisione proposta, mi sembra logica e pertinente.
E per nulla in conflitto con il concetto di sindrome, né con logiche di medicina diverse...

Un metodo di indagine x omeopati:
http://www.homeoint.org/seror/interokt2.htm
Buon divertimento!!!
Prendetevi il tempo! Merita l'esperienza!
È solo un metodo d'indagine, nessuna diagnosi... Ma finalmente vi sentirete considerati...



  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lele63


Registrato: Dec 22, 2002
Messaggi: 484
Inviato: 2003-12-27 12:44   
Carissima Mira,

sostanzialmente sono d'accordo con te, non capisco bene il senso di dividere i sintomi in due aree.
Oltrettutto io sono un tipo MOLTO misto, non riesco a decidere in quale lista dovrei scrivere i miei sintomi. Io li sento tutti collegati strettamente ad una matrice comune, e su di me in alcuni periodi prevalgono quelli di un tipo e in alcuni periodi quelli dell'altro.
Senza contare i sintomi "minori" cui tu hai accennato, a quale area appartengono? Per esempio sfoghi e macchie sulla pelle, ne sono perseguitata, e ognuno di noi se ci pensa bene riceve tanti di questi "segnali" dal proprio organismo.

Per le terapie purtroppo temo che da parte della medicina "ufficiale" dobbiamo accontentarci di quelle sintomatologiche, per tenere a bada le varie carenze che l'organismo evidenzia, visto che non si è ancora capito quale sia la causa reale sottostante.

Sicuramente le medicine "alternative" da un punto di vista concettuale sono dieci passi più avanti, perchè cercano di operare sulla causa unica dei sintomi, ma quanto a risultati concreti non mi sembra che diano dei grandi vantaggi, infatti sia chi va dai medici tradizionali sia chi va dai naturopati si trova allo stesso punto di non-guarigione.
(Mi riferisco a medici tradizionali scrupolosi, perchè chi è finito in mano a medici superficiali ha tratto solo danni dai farmaci sbagliati - esperienza personale).

Alla fine questa matrice comune dei sintomi della CFS mi sembra che rimanga sconosciuta sia alla medicina tradizionale che a quelle alternative...

Vedo che ognuno di noi si sta affidando al proprio istinto nel cercare la via che può aiutarlo a stare meglio.

Un abbraccio
Lele





  Visualizza il profilo di Lele63      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mira


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 224
Località: Milano
Inviato: 2003-12-27 13:45   
Ciao Kio, ciao a tutti,
i sintomi nella medicina omeopatica sono importanti NON in quanto tali, ma in base alle modalità di comportamento degli stessi.

NON è il sintomo ad essere importante ma quelo che il sintomo provoca e il suoi andamento, perchè lo scopo è trovare il terreno in cui TUTTI i sintomi si sono radicati.

Avere mal di testa per la medicina omeopatica non vuol dire nulla in se, ma come viene, da che parte, che tipo di sensazioni dà, cosa lo fa peggiorare, cosa migliorare, quando si presenta ecc...

Il rimedio è scelto in base a questo e in base a una serie di "informazioni" dsate dal paziente.
Assenza di sete, urinazione frequente, voglia di un alimento, fastidi vari, posizioni assunte ecc...

L'anamnesi, è molto complessa e richiede un buon ascolto dei sintomi da parte del paziente, ma il sintomo in sè può essere presente in 500 rimedi, sono circa 7000 in tutto.
Azzaccare il rimedio vuol dire reinserire nel corpo un messaggio corretto che si è alterato per vari motivi, se il rimedio non è quello giusto anche il messaggio non sarà corretto e non si otterranno benefici.

Ma, in una sindrome, dal punto di vista allopatico, i sintomi riguardano il sistema.
Questo vulo dire che saranno coinvolti molti "distretti corporei" .
hanno impiegato anni a raggruppare i sintomi per arrivare a dare la definizione di SINDROME.
E ora li smembraimo?
E' questo che mi lascia perplessa.
Sono disturbi che non vedono coinvolto un singolo "apparato", ma il sistema per intero.
Per questo il singolo sintomo è importante ma inserito in uno schema che abbraccia le più svariate discipline.
Sistema immunitario, neurologico, endocrinologico, dermatologico e chi più ne ha più ne metta.
Se uno avesse solo sintomi neurologici, non avrebbe la cfs, non gli verrebbe diagnosticata.

E' importante che tutti dicano anche i sintomi minori perchè possono essere utili, per ora non vengono presi in considerazione, perchè non rientrano nelle "statistiche", ma solo perchè non si ha tempo di elencare anche quelli, mentre potrebbero fornire altre informazioni utili.
Anche quelli insignificanti come:
Capelli che si spezzano
minzioni frequenti
pelle rugosa, secca, impura...
ecc

Io credo fermamente che anche chi usa prodotti naturali, fitoterapia ecc, deve usare non singoli prodotti che curano il singolo sintomo, ma prodotti che assunti contemporaneamente modifichino il terreno di base ripristinamndo un equilibrio.

Così sento che ci si allontana sia dalla ricerca "allopatica" sia da un analisi "omeopatica".

Ma vedo che nel forum la maggior parte vede questo come un possibile aiuto, e quindi, ben venga.

baci
mira




[ Questo messaggio è stato modificato da: mira il 2003-12-27 14:21 ]


  Visualizza il profilo di mira        Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2003-12-27 14:35   
Cara mira & Lele!
Grazie dei contributi!!!
Ho capito quello che avete detto!
...
Ma continuo a non capire perché considerare una oggettiva prevalenza di sintomi non possa avere un senso...
Come ha senso, il paziente che oscilla tra le due "categorie"...
Saranno indizi macroscopici, andranno integrati in qualche ragionamento... SPERO...
Ma vorranno pur dire qualcosa? No?!

oggi avete conosciuto la KIO che si impianta su un concetto!
hem...


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2003-12-27 19:25   
oggi non ho forze, ma sn d'accordo cn KIO, nn posso motivare x queste ragioni suddette, ma sappiate ke mi sono curata con l'omeopatia da anni, ci credo, mi ha risolto alcune cosucce e cm dice KIO, diagnosi azzeccata, rimedio azzeccato e medico giusto; altrimenti tutti a parlar male dell'omeopatia perkè non funziona???
......la suddivisione, ripeto, è solo x i medici ke ci leggeranno, se avranno tempo di farlo e segue skemi allopatici.....

Mira sai cm la penso, mi sembra poco costruttivo continuare a ribattere in tal senso, andiamo avanti se vi và......si tratta di raccogliere dati statistici; ke piaccia o meno, su qst si basa la ricerca oggi! se poi nn ci credete......allora inutile parlare di kieti, inutile parlare di probabili cure e deprimiamoci perkè nn vediamo la via di uscita; io quella voglio vederla!
Non lascio nulla al caso, assumo tutto quanto mi ha dato il mio naturopata/iridologo, se ce la faccio seguo la dieta e poi vedremo la cura di kieti....una cosa è certa, farmaci non ne assumo! ho già l'indirizzo di un nuovo omeopata unicista, x curare il terreno cm dice Mira, cm vedete, nn mi fermo.......ki vuole continuare a postare e suddividere i sintomi può farlo, credo di averne spiegato il significato.............baci a tutti/e



  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Zac


Registrato: Apr 07, 2003
Messaggi: 912
Località: Piacenza
Inviato: 2003-12-27 21:52   
Stregattola ma.. dimmi se ho capito bene, la divisione dei sintomi serve sia alla diagnosi sia alla cura, giusto ? oppure serve anche per escludere la CFS e "metterla" tra le malattie psicologiche che vuol dir tutto e vuol dir niente ?Altrimenti a che serve ? mi è sfuggito (come altre mille cose)



Ciao
Zac


  Visualizza il profilo di Zac   Vai al sito web di Zac   Stato di ICQ         Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lele63


Registrato: Dec 22, 2002
Messaggi: 484
Inviato: 2003-12-27 22:40   
No Zac, il discorso della divisione dei sintomi non ha lo scopo di mettere la CFS tra le malattie psicologiche...

Una volta appurato che questi sintomi non sono in relazione con altre patologie, gli studiosi operano la divisione per cercare di mettere un po' di ordine e di trovare una logica sottostante nel caos del quadro generale. I raggruppamenti dovrebbero servire a facilitare l'osservazione da parte di chi cerca una soluzione del puzzle.
E'un metodo di ricerca.

KIO, Stregatta, io questa cosa l'ho capita, però in questo momento non sono davvero in grado di "scindere" i miei sintomi, ho come un blocco mentale che mi dice "hai una cosa sola che ti esce in modi diversi a seconda dei momenti".

NOOOO non sento le voci , già mi vedo i professoroni pronti a mettermi al neurodeliri e a dire che la CFS è una malattia di pazzi!!!

Ora mi metterò di buon grado e scriverò anche io i miei sintomi (appena deciderò da che parte metterli )

Tutto sommato finchè la soluzione non salta fuori può servire tutto, dividere moltiplicare, sottrarre... Le soluzioni si trovano solo provando e riprovando... E' in questo modo che nascono le nuove idee.
Solo chi sta fermo non arriva mai da nessuna parte.

Bacioni
Lele

P.S. Zac, i tuoi auguri sono fantastici!

[ Questo messaggio è stato modificato da: Lele63 il 2003-12-27 22:43 ]


  Visualizza il profilo di Lele63      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
piero dal ticino


Registrato: Jun 14, 2003
Messaggi: 249
Località: lugano
Inviato: 2003-12-27 23:07   
Se qualcuno fosse in grado di allestire una tabella a caselle indicante il più possibile dei sintomi e noi dovessimo solo metterci il nome e segnare con una crocetta e un altro simbolo i sintomi prevalenti e quelli secondari, il tutto sarebbe semplicissimo per noi ed estremamente di più facile lettura per chi li analizzerà.
Scusa, admin, ma purtroppo le mie cognizioni informatiche sono limitatissime. (AUGURONI ANCHE A TE )
Ciao a tutti Piero


  Visualizza il profilo di piero dal ticino   Email piero dal ticino        Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2003-12-28 01:16   
Ovviamente sono d'accordo con Mira e Lele:questa è una malattia sistemica,coinvolge tutto l'organismo.La stessa Dott.ssa Carlo Stella sta facendo studi genetici per la Cfs,sta cercando una causa comune a tutti ,perchè chi ha la Cfs ha il sistema immunitario che non va qualunque siano i suoi sintomi;se non cercassero una causa comune a tutti gli sarebbe bastato l'80% che ha l'alterazione dell'RnaseL,oppure la Cfs da Micoplasma o la Cfs da Ebv,da pesce ciguatera,etc(tutto sotto la Cfs hanno messo ).Detto questo se il forum comunque vuole la tabella qualcuno stili la tabella,come dice Piero.

[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2003-12-28 01:45 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.015150 seconds.