[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Spiegazione
Autore Spiegazione
Dott Giancarlo Barbini


Registrato: May 26, 2006
Messaggi: 35
Inviato: 2006-05-29 10:01   
Come su Fibroamici,alla fine una spiegazione va data.
Io ho provato,deliberatamente, a smuovervi in tutti i modi dal vostro torpore e dalla vostra rassegnazione.
Anche usando la maleducazione. Ma non c'è nulla da fare. Purtroppo la mia ipotesi clinica sulla cfs, che in tanti a distanza di due anni da quando l'ho formulata,
stanno sposando in ambito medico, è giusta.

La cfs è un non voler vivere appieno la vita.

E' per questo che colpisce impietosamente anche bambini molto piccoli.
Mancava un tassello importante anche a me che per primo ho avanzato questa ipotesi. Come mai tanti malati cfs frequentano i forum
in tutto il mondo? Eppure lo sanno che i medici li vanno a cercare anche li per convincerli a partecipare a cure sperimentali.
I forum stanno in piedi e tanto più sono frequentati se a dirigerli è un malato di cfs.Che ha un solo fine:attirare a se altri sventurati per sentirsi meno solo.
Perchè la solitudine è peggio della morte.
Io conoscendo l'Admin di questo forum, essendomi fatto un opinione umana e clinica sbagliata su di lui, non riuscivo a capire certe cose, essenziali per un medico-ricercatore. Mi mancava sempre un qualcosa che facesse quadrare i conti.
Ho dovuto forzare all'inverosimile il rapporto con entità virtuali quali voi siete, per poter comprendere appieno.
Alla fine ho capito.
Mi scuso per comportamenti poco ortodossi,persino al limite del buonsenso.
Chi mi conosce bene, mi chiedeva costantemente il perchè frquentassi il forum.Cosa ci guadagnavo, oppure se mi serviva a reclutare pazienti.Ma non ho risposto oppure ho dato spiegazioni di comodo.
Ma dovevo prima capire fino in fondo.

Questo forum è nato ed è cresciuto in numero di iscritti per un solo motivo.
Perchè serve a Voi ed all'Admin per un motivo
incontestabile: combattere il proprio senso di colpa e la solitudine morale che vi affligge.
Non vi ho preso in giro sulla cosa principale: la cura farmacologica della cfs.
Esiste e funziona molto bene. Ma non serve se
il malato non vuole guarire. Voi potete guarire, ma non lo volete.
Vi auguro ogni bene.Questa non è una delle solite " finte dimissioni" da me fatte per poi tornare alla carica. Non c'è proprio nulla da fare. Qui come in tutti i forum sulla cfs del mondo, le cose vanno allo stesso modo.
Io con un po di superbia pensavo di poter interrompere questo corto-circuito.
Non ci sono riuscito.



  Visualizza il profilo di Dott Giancarlo Barbini   Email Dott Giancarlo Barbini      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
forgiveness


Registrato: Apr 04, 2005
Messaggi: 35
Inviato: 2006-05-29 11:05   
quote nadsy2003 - 2006-05-22 23:23

"....Sfruttati,discriminati,usati come cavie,ricattati,evitati,incompresi,massacrati dal cortisone,ricattati,400 con fattura e 250 senza in stanze d'albergo,manipolati,buspironati,biopsiati.
Questo è il destino di un malato cfs."

**********

Dopo essersi aggiunto all'elenco di cui sopra e in precedenza postato da Lei medesimo, e dopo avere recitato questo "mea culpa" (con ampie e ben documentate deroghe e attenuanti bene espresse nell'enunciato),

sarebbe disposto a rispondere a delle domande (a tema CFs ovviamente) infilandosi stavolta il "camice" e "sentendosi" addosso la responsabilità (per quanto virtuale) di un simile gesto?

Una specie de "Il medico risponde" sempre da Lei suggerito -

(chiamiamolo "una specie di risarcimento danni")


4


  Visualizza il profilo di forgiveness      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
manu62


Registrato: May 20, 2006
Messaggi: 70
Località: reggio emilia
Inviato: 2006-05-29 19:51   
Nasdy,
condivido in parte quello che dici.

Dopo anni di autoanalisi, pian piano qualcosa comincio a capire.

Ma, come ben sai, pochi medici sono disposti a farti parlare, ad ascoltarti, ma cercano di darti esclusivamente una cura farmacologica.

Ad una come me, iper-analitica nei confronti di se stessa ed il mondo circostante, nascono duemila domande a cui, come sempre, vorrei dare una risposta:

- perchè, se quello che tu sostieni è vero, io solo dopo 6 anni mi sono iscritta al forum? E solo dopo che ho letto delle tue risposte?

- Perchè ho lottato con tutta me stessa contro questa malattia, ho preso qualsiasi medicina mi venisse prescritta, nonostante io da sempre odi i farmaci(ne ho presi troppi da bambina/ragazza), pur di continuare a vivere la mia vita senza troppe rinunce?

- Perchè non mi sono isolata dal resto del mondo, ho rifiutato di sentirmi e di farmi trattare come una malata, ho continuato a lavorare senza mai fermarmi, se non x brevissimi periodi di tempo, anche se il lavoro mi sfinisce ed alla sera non ho forze x nient'altro?

- perchè non mi sono arresa, non mi compiango, non mi commisero e non permetto agli altri di fare altrettanto, altrimenti sì, sarei precipitata nel baratro della depressione e non sarei mai riuscita ad uscirne.

- Perchè non ho mai permesso a nessuno di togliermi un incarico lavorativo con la scusa che sono malata e potrei non farcela.

- perchè mi sono ingegnata per "scoprire" tanti trucchetti per sopravvivere ad una scarsa capacità di concentrazione e di memoria a breve,per sopportare il dolore, la nausea, il mal di testa, il colon irritabile, qualsiasi altra cosa, per limitare al minino le ripercussioni sul lavoro e nella mia vita privata.

- Perchè ho continuato a frequentare i miei amici, ad uscire, anche se solo 1 sera a settimana.

- Come posso chiamare tutto questo "MALE DI VIVERE"?

Ed, in ogni caso, se anche fosse, se una parte di me avesse innescato la malattia, come si può tornare indietro, anche se si vuole, se ormai la malattia si è cronicizzata a livello fisico ?

Ultima domanda, dato che qualsiasi malattia è segno che non si è più in equilibrio, perchè anche altre malattie non vengono trattate, come tu dici, come conseguenze del MAL DI VIVERE?

Perchè tale ipotesi non è accreditata per le patologie autoimmuni, i tumori, la SM ed altre patologie similari, dove è evidente che il corpo si "scatena" contro se stesso? Per punirsi? Per morire? Per attirare attenzione? Per farsi scudo davanti alle richieste sempre + pressanti della vita?

Non è forse vero che quando non ce la fai + e vorresti morire ma non hai il coraggio di farlo, molte persone si augurano di ammalarsi?

Se il MAL DI VIVERE è applicabile alla CFS, penso che sia applicabile a molte patologie autoindotte, dove il corpo attacca se stesso, come in una sorta di autopunizione.

Non hanno, allora, queste patologie tutte la stessa "matrice"?

E se sì, perchè queste hanno cure esclusivamente farmacologiche, almeno che io sappia ?(non sono un medico)

Notte

Manu










[ Questo messaggio è stato modificato da: manu62 il 2006-05-29 23:43 ]


  Visualizza il profilo di manu62   Email manu62      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-30 13:37   
Manu ma chi sei? è impossibile comprenderlo.
Ma perchè non mi hai mai contattato ???


  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Mario R.


Registrato: May 05, 2006
Messaggi: 3
Inviato: 2006-05-30 16:39   
Quando leggo certe cose vorrei solo una cosa dal profondo del cuore:
Vorrei tanto che la cfs arrivasse sul groppone di certe persone che pensano di sapere tutto solo perchè sono fortunate... peccato che pure loro di qualcosa dovranno morire ed allora le loro teorie se le metteranno su per il culo!


  Visualizza il profilo di Mario R.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
manu62


Registrato: May 20, 2006
Messaggi: 70
Località: reggio emilia
Inviato: 2006-05-30 20:39   
Vuoi sapere chi sono?
Strano, dovresti saperlo, se tu hai usato anche il nick DOTT. GIANCARLO BARBINI e Valganciclovir, altrimenti vuol dire che io ho scritto in privato le mie generalità a due persone, e nessuna delle due è un medico.

Se è così, e dietro il tuo nick si nasconde Giancarlo Barbini, forse hai un qualcunaltro da querelare, quello che si presentato con le tue generalità, carpendo la buona fede del prossimo.

A questo punto, penso che capirai che non me la sento + di mettere le mie generalità, nr. di telefono, e-mail, in mano ad un nick dietro il quale non so chi si nasconde.

La mia parte di ingenuità l'ho già messa, ma io imparo molto in fretta.

Manuela


  Visualizza il profilo di manu62   Email manu62      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-30 21:12   
tu hai scritto a Giancarlo Barbini???????????
ma questa è fantascienza!


  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
DORETTADOREMI


Registrato: Jan 06, 2006
Messaggi: 115
Località: BOLOGNA
Inviato: 2006-05-31 00:00   
SONO CONVINTA CHE NON SI DOVREBBE DAR CORDA AI PARANOICI-MEGALOMANI, PERCHè LI SI RINFORZA NELLA LORO "IMPORTANZA" E NELLE LORO "CONVINZIONI" DI COMPLOTTI ALLE LORO SPALLE E COSE SIMILI...
INOLTRE, facendo il loro gioco, SI OFFENDE L'INTELLIGENZA E LA SENSIBILITà DI CHI, COME MALATO, SI RIVOLGE QUA PER INFO.
SECONDO ME è MEGLIO RISPARMIARE ENERGIE PER COSE BUONE E UTILI.

PERSONALMENTE, d'ora in avanti su questo forum SCRIVERò SOLO IN PVT.
Meglio www.cfsItalia.it


  Visualizza il profilo di DORETTADOREMI      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.009341 seconds.