[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Alti e bassi o andamento crescente?
Autore Alti e bassi o andamento crescente?
Tex


Registrato: Oct 05, 2005
Messaggi: 136
Località: Torino
Inviato: 2006-05-15 22:34   
Mi chiedo spesso una cosa che credo anche molti di voi si chiederanno.
Questa CFS ha in maggioranza casi di andamento altalenante o segue comunque una linea crescente come la maggior parte delle patologie?


  Visualizza il profilo di Tex      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-15 22:42   
altalenante

  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Tex


Registrato: Oct 05, 2005
Messaggi: 136
Località: Torino
Inviato: 2006-05-15 22:46   
Quindi Nasdy è corretto dire che il livello di gravità si vede già dai primi periodi della malattia?

  Visualizza il profilo di Tex      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-15 23:11   
Si è corretto.Dipende se a vedere è il paziente oppure un esperto in cfs.
ciao

[ Questo messaggio è stato modificato da: nasdy2003 il 2006-05-15 23:12 ]


  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
epionex2


Registrato: Aug 03, 2003
Messaggi: 169
Inviato: 2006-05-16 00:08   
io ho notato un peggioramento , perchè alcuni sintomi sono comparsi dopo ; per es.: il dizzness dopo 10 anni, la vista è peggiorata man mano ,cioè devo allontanare il libro per mettere a fuoco , prima CFS bastava 20 cm. ora dopo 20 anni ci vogliono 45 cm.,forse perchè il muscolo
che deve allontanare /avvicinare il cristallino non ce la fa più, sono cose che capitano con l'età, ma è capitato anche a mia nipote di venti anni; anche la circolazione sembra essere peggiorata, nei primi anni erano aumentate solo le pulsazioni, ( 80/100),poi le extrasistole sempre aumentate,in quest'ultimo periodo sembra che a volte i battiti vogliano andare sotto i 60 b. al minuto ( la cosa mi spaventa un po') considerando il fattore vecchiaia ( ho 48 anni, 21 di CFS) il peggioramento non è notevole.
Gli anni che passano sembrano alla fine tutti uguali, ora è un periodo positivo (primavera/estate,) già a settembre comincerà la preoccupazione di tutto ciò che può portare il freddo, si guarderà all'inverno come al periodo di maggior pericolo,( ma poi se si sarà accorti e fortunati lo si potrà vivere come l'occhio di un ciclone, con relativa calma .
ciao


  Visualizza il profilo di epionex2      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-16 00:55   
vedasi anche post "considerazioni etc..."

  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
epionex2


Registrato: Aug 03, 2003
Messaggi: 169
Inviato: 2006-05-16 18:22   
per nasdy
avete mai fatto uno studio su gruppi di persone particolari con CFS( tipo quelli che non hanno modificazioni del sist imm., ne metabolico ecc.) , per vedere se :sia nei periodi positivi, che in quelli negativi , avvengono cambiamenti rilevanti ( da giustificare quei periodi opposti) ?
io i vari periodi ,li ho sempre visti come :
o un recupero del mio corpo ( p. positivo), o un riacutizzarsi dell'agente provocante la CFS( neg.)
ciao


  Visualizza il profilo di epionex2      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
jonnyblu


Registrato: Aug 11, 2005
Messaggi: 303
Località: TRAMUTOLA
Inviato: 2006-05-16 19:57   
altalenante. te l'ho gia detto tex, non muori se non ti ammazzano,. comunque credo che un malato osservatore sia molto più esperto di uno specialista, visto che gli specialisti non sanno riconoscere neanche i sintomi. specie se il malato ha esprienza decennale. altro che specialisti del cazzo. che ti imbottiscono di psicofarmaci o cortisonici, vedi il mio caso. quando non si capisce una cosa bisogna avere il coraggio di dirlo e non di fare tentativi o esperimenti sui malati ignari di tutto.

  Visualizza il profilo di jonnyblu   Email jonnyblu      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Andre81


Registrato: May 17, 2006
Messaggi: 9
Inviato: 2006-05-18 11:37   
I sintomi sono apparsi pian piano nel tempo (anni?) oppure sono esplosi raggiungendo il picco massimo della sindrome da subito e altalenando, migliorando o peggiorando nel tempo?

Una delusione affettiva devastante può esserne la causa?


  Visualizza il profilo di Andre81      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
nasdy2003


Registrato: Jul 01, 2003
Messaggi: 556
Località: Pianeta Marte
Inviato: 2006-05-18 14:03   


[ Questo messaggio è stato modificato da: nasdy2003 il 2006-05-19 04:26 ]


  Visualizza il profilo di nasdy2003      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.009702 seconds.