[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Ricominciamo da qui
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 )
Autore Ricominciamo da qui
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2003-09-02 11:41   
Carissime,tale sensazione al quadrante destro dell'addome dipende dal colon contratto,spesso si associa ad un piccolo risentimento alla cistifellea,per stasi biliare anch'essa su base spastica.Comunque per sapere se trattasi di apparato digerente o renale,guardatevi la lingua.SE appare sporchissima o inpanata è l'intestino,e ci sarà sicuramente anche stipsi.Pero' fate attenzione perchè anche la tensione e l'ansia danno il risultato di sporcare la lingua,ma in questo caso la stessa si presenta piu' asciutta.Sono piccole riflessioni,ma ci possono dire molto.Saluti.Romeo

  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbara


Registrato: Jul 23, 2003
Messaggi: 103
Inviato: 2003-09-02 14:50   
Ciao e grazie a tutti!!!
Barbara


  Visualizza il profilo di barbara      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2003-09-02 23:10   
L'alcool non va limitato con la Cfs,va proprio abolito:l'alcool è un deprimente del Sistema Nervoso Centrale.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2003-09-02 23:40   
Neanche un birretta...ogni tanto???
Dany.


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
carlo


Registrato: Sep 09, 2002
Messaggi: 177
Località: Verona
Inviato: 2003-09-03 00:09   
A toglierci troppe cose siamo noi che andiamo in depressione prima del Sistema Nervoso Centrale, un bicchiere di vino o una birretta ogni tanto durante i pasti non ci fanno certo peggiorare.

ciao carlo


  Visualizza il profilo di carlo   Email carlo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2003-09-03 19:14   
Per Nasdy,relativamente alla mia situazione,voglio metterti al corrente di quanto mi è accaduto stamattina.Mi sono recato in ospedale per la preparazione dell'intervento che devo subire per la riduzione dei turbinati nasali,non stavo al 100%,ma neanche da cane.Mi prelevano 11cc di sangue,a digiuno si intende e dopo 100 KM di viaggio,l'auto l'ho guidata IO.Subito ho accusato come un capogiro,sono poi andato al bar per mangiare qualcosa.Al ritorno non ero in grado di guidare,l'ha fatto mia figlia.Ci siamo fermati un paio di volte,ed io come tentavo di scendere dall'auto,un senso di vertigine forte.Sono arrivato a casa in pessime condizioni,dove dovendo svolgere alcune cose,controllare dei pagamenti,mi sono reso conto di non farcerla,avevo già esaurito le banane.Devi sapere che il sintomo piu'grave per Me,che piu'mi fà soffrire,è proprio la fatica mentale che provo quando svolgo un lavoro mentale,protratto nel tempo.Ma di solito tale meccanismo scatta dopo un certo lasso di tempo,alcune ore trascorse in attività intellettive.Una specie di esaurimento energia/mentale,che ho messo sempre in relazione, anche al danno dei psicofarmaci,oltre che alla sindrome misteriosa.Premetto che ho sempre considerato tale sintomo,insieme a quello di lieve instabilità,come la diretta conseguenza,di una sofferenza o danno da ossigenazione a livello delle cellule del cervello,considerando anche il fatto che soffro di ipotensione cronica da svariati anni.Adesso mi chiedo e Ti chiedo,come è possibile che la perdita di un po' di sangue abbia prodotto tali sintomi,con tale velocità,senza il lavoro mentale-intellettivo che regolarmente è alla base degli stessi.Tale riflessione mi ha fatto rinforzare alcuni miei concetti,relativi alla mia patologia.Penso che
in me esiste un deficit quantitativo e qualitativo di sangue o entrambi,supportati da qualche patologia,forse anche seria,non diagnosticata sino ad ora,che oltre a mantenere bassa la pressione cronicamente,mi causa anche questa forte fatica a livello mentale,per ridotto apporto di ossigeno,spiegando nel contempo anche il deficit di memoria che si è istaurato parimenti come l'ipotensione.Mi piacerebbe poter sapere quanti litri di sangue circolano nel mio organismo,supponiamo che fossero meno del necessario......per me sarebbe la causa prima di tutti i sintomi.Adesso Ti chiedo come si potrebbe accertare cio',Tu cosa pensi della mia riflessione anche quantitativa,quella qualitativa la conosci da tempo(rammenti i ROS).Scusami se sono stato un po'lunghetto,ma ho cercato di ridurre all'osso.Su quanto detto,ho bisogno del Tuo punto di vista,so che esiste la possibilità di pesare il sangue,l'avro'letto da qualche parte,ma non so dove.Ti saluto con la stima di sempre.Romeo

[ Questo messaggio è stato modificato da: romeo il 2003-09-03 19:20 ]


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
carlo


Registrato: Sep 09, 2002
Messaggi: 177
Località: Verona
Inviato: 2003-09-03 20:59   
Romeo, perdona la franchezza ma te lo dico per esperienza purtroppo. Quello che hai scritto mi sembrano, anzi sono i sintomi di una persona che sta entrando nel tunnel del DAP e non è neanche all'inizio del percorso ma ne ha già fatto una parte. Se non cerchi di fermare la sequenza che si è innescata ti potresti trovare nel giro di mesi o un anno a conseguenze molto più invalidanti nei confronti della tua vita che si sommeranno a quanto già hai. Devi lavorare sulla tua ansia assolutamente prima che diventi una componente che insieme alla CFS di porti sempre più a fondo, poi risalire diventerà molto più difficile di adesso.

Con affetto Carlo


  Visualizza il profilo di carlo   Email carlo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2003-09-04 00:13   
Romeo ha chiesto la cosa giusta:abbiamo un normale volume di sangue?Il test per accertarlo esiste.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2003-09-04 11:35   
Caro Carlo,non nego che dopo anni di invalidità e sintomi strani,alla fine l'ansia possa prevalere,io parlo di ansia legata alla preoccupazione per la salute.Tu dici,per esperienza che sono sul sentiero del Dap.Mi puoi spiegare meglio da cosa lo deduci,la cosa mi preoccupa.Io ho sempre pensato che il Dap si alimenti senza cause concrete,con sintomi che Tu hai piu'volte postato,mentre l'ansia si basa su cause concrete e conscie.Comunque tenere sotto controllo l'ansia,cerco di farlo con l'uso di benzodiazepina,piccole dosi e al bisogno.In piu', sfrutto il meccanismo atto a ridurre la richiesta di ossigeno da parte delle cellule dell'organismo,compreso il cervello e il cuore,come una specie di meditazione artificiale,questo è l'effetto degli ansiolitici.Da qui',anche,il senso di minore fatica,di cui ho sempre parlato.Ci sono gli effetti collaterali a tale uso,lo so bene,ma non vedo l'alternativa al momento.Attendo una Tua risposta,per chiarirmi cosa non ho capito del Dap,e come lo si riconosce.Ti saluto con affetto.Romeo
P.S.
Io il pericolo del dap lo corro,ma è legato al risveglio con mancanza d'aria per apnee notturne ed al senso claustrofobico consequenziale.La claustrofobia mi appartiene sin dall'infanzia,da quando rimasi chiuso in ascensore all'eta'di 5/6 anni,ma questa è un'altra storia,penso.


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
carlo


Registrato: Sep 09, 2002
Messaggi: 177
Località: Verona
Inviato: 2003-09-04 17:53   
Ciao Romeo,
ti risponderò in privato.

Ciao Carlo


  Visualizza il profilo di carlo   Email carlo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2003-09-04 22:55   
Epionex2:"ho avuto un periodo abbastanza lungo,vari anni,in cui le urine erano molte e chiare".<---->Lo stesso è successo anche a me,soprattutto nel primo anno di malattia,ogni tanto mi succede ancora, il peso specifico delle urine risulta più basso della norma.Succede anche a qualcun altro?Potrebbe dipendere,nei periodi in cui succede,da una non corretta produzione di ormone antidiuretico(ipotalamo-neuroiposi)o da una mancata risposta del rene alla sua azione(il volume del sangue in entrambi i casi diminuisce).





[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2003-09-04 23:15 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2003-09-05 13:51   
Caro Max,a me succede di continuo,periodo di urina abbondante ma poco carica a guardarla,poi diventa scarsa o scarsissima,ma di colore piu'carica,ed anche di odore.IO avevo messo la cosa anche in relazione:ad interferenza nervosa ed quantità della sudorazione.In questo periodo è aumentata nella quantità,infatti la temperatura è scesa e non sudo.Inoltre,ho notato che il sudore abbondante sulla pella,nel mio caso,si collega anche a prurito,segno che allontano sostanze tossiche ed allergiche,penso.Ti saluto.Romeo

  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.010708 seconds.