[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » "RIMEDI DELLA NONNA"........
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore "RIMEDI DELLA NONNA"........
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-09-08 14:55   
I “RIMEDI DELLA NONNA”.........

.......antichi chissà quanto, nati chissà come.....ma che hanno funzionato e continuano a funzionare pur essendo solo frutto della saggezza popolare, cultura empirica, privi di riscontri scientifici.
Senza alcuna pretesa di sostituire terapie di qualsiasi genere, potremmo scambiarci trucchi, ricette, segreti, astuzie, consigli, rimedi casalinghi tradizionali che abbiamo provato, visto usare o sentito raccontare nelle nostre famiglie.....


Ciao Vittoria


  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-08 18:00   
fantastica vittoria! ora comincio a pensarci...
e le faccine sono troppo belle, ho riso come una matta!!!

besitos


  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-09-08 18:16   
Vittoria,

sei riuscita a farmi ridere, in questa giornata grigia, umida, piovosa, triste con gli annessi e connessi del caso ( vedi: dolori vari diffusi e senza pietà...)

Per Barbarita: io sono a Torino, ecco il perchè della descrizione di cui sopra:
non ho la fortuna del mare....

Cerchero' anch'io e riferiro'!

Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-08 18:41   
I RIMEDI PER LA DIGESTIONE



Per gli "anziani" bere un bicchiere di vino secco prima di pranzo o di cena significava digerire meglio.
Per chi non beve vino, in alternativa, un brodo di verdura caldo, possiede le stesse proprietà del vino.

Per curare i disturbi della digestione si usa anche the di fiori di luppolo e di salvia in parti uguali, si lasciano in infusione con 1/2 cucchiaino di semi di anice (i semi di anice calmano anche i malesseri prodotti dalla presenza di gas nell'intestino).

Sempre per la digestione e l'acidità di stomaco e il mal di testa causato da cattiva digestione, si può aggiungere all'insalata un pizzico di foglie di maggiorana fresca tagliata a pezzettini


Paolo Turci

[ Questo messaggio è stato modificato da: romeo il 2005-09-08 18:49 ]


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-09-08 18:48   
Ciao Barbara, ciao Luisa Grazie Romeo

Pensavo...volendo suggerimenti vari anche non solo riguardanti la salute, ma la casa, l’estetica ecc.....



Prima però vorrei ricordare il rimedio di cui parlammo qualche giorno fa con Mediabocs/Carlo, ricordi Barbara? E’ dopo quel discorso che è nata l’idea di aprire un topic specifico per i “rimedi della nonna”. Parlammo dei semplicissimi sciacqui ACQUA E SALE consigliati dal suo amico dentista per le infiammazioni/infezioni della bocca, Daniela aggiunse : “Il sale come colluttorio antibatterico è ottimo ed è nota anche la sua funzione "disincrostante" nei casi di sinusite (basta aspirare l'acqua salina dal naso ed eliminarla dalla bocca), ma c'è un problema: il sale fa aumentare la pressione sanguigna.” ed io: “Io ho usato il sale per entrambi gli scopi: per problemi gengivali, piuttosto diluito infatti non occorre che sia concentratissimo, e poi quando sento di avere un calo di pressione prendo subito dei granelli di sale da far sciogliere sotto la lingua. Proprio il mio omeopata mi consigliò questi “rimedi della nonna!”

Poi vorrei dirvene uno che mi ha raccontato mio zio: quando lui era bambino andava ad aiutare il nonno nei campi in estate e siccome faceva molto caldo, usavano portarsi delle borracce di acqua con aggiunta di aceto e un po’ di sale per reintegrare i liquidi persi sudando. Questo stesso rimedio l’ho trovato consigliato poco tempo fa’, in un libricino di medicina naturale, indicato in caso di disidratazione provocata anche da febbre/vomito/dissenteria oltre che da sudore, ma a quanto pare era una vecchia ricetta usata da anni ed anni.



  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-08 18:52   


Qualche rimedio per quando abbiamo raffreddore, tosse e mal di gola



Tagliare una mezza cipolla e mettere le due parti sul comodino, vicino alla testa, in modo da aspirarne i vapori durante il sonno.

Se mettiamo 4 o 5 chiodi di garofano in un tazza di acqua bollente otteniamo il the di chiodi di garofano; lo possiamo bere o inalarne i vapori. E' un ottimo rimedio per raffreddore e tosse.

Quando abbiamo il naso chiuso possiamo mescolare un cucchiaio di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di sale inglese in due tazze di acqua molto fredda (mescolare molto bene per sciogliere gli ingredienti), poi bagniamo in questa soluzione un fazzoletto che appoggeremo sul naso e sui seni paranasali. Importante e' mantenere la soluzione ben fredda in modo da raffreddare il naso, cosi' diminuira' il gonfiore e la congestione delle vie aeree. (possiamo farlo ogni volta che ne sentiamo il bisogno).

Un ottimo collutorio per gargarismi si ottiene facendo bollire mezzo litro di acqua alla quale aggiungeremo 30 grammi di salvia e un mezzo cucchiaino di pepe di cajenna in polvere, lasciamo in infusione per dodici ore, filtriamo e usiamo a seconda delle necessita' (tosse, raffreddore e mal di gola).

Sempre per fare i gargarismi, molto efficace e' il succo di limone (basta il succo di mezzo limone).

Se abbiamo mal di gola possiamo bere ogni sera, prima di andare a letto, un bicchiere di acqua calda con il succo di mezzo limone e un cucchiaino di miele (favorisce anche il sonno).

La Nonna per stare in piena forma raccomandava, all' inizio della primavera, una "cura con i semi di zucca" quelli che avanzavano dalla zucca per fare un primo piatto famoso in Emilia: I turte ed sòca (i tortelli di zucca). Ricordati che i vari problemi quotidiani quali i vari mal di pancia, stitichezze, diarree, dolori intestinali sembrano causati dai parassiti, quindi per una settimana faremo questo piccolo sacrificio che ci permettera' di ritrovare la forma migliore.
Dopo aver essiccato i semi tritiamoli molto fini o con un mortaio o con il macinacaffe'. Riempire circa tre bicchieri da acqua di questa polvere. Preparate un litro di latte intero di giornata, fatelo bollire bene spegnete il fuoco e dopo circa cinque minuti aggiungete, mescolando bene, la polvere dei semi. Riaccendete il fuoco al minino sul fornello, rimettete lo scaldalatte e mescolate quasi in continuazione per sette o minuti.
Una volta raffreddato, rimescolare il tutto, versare in un barattolo di vetro e riporre in frigorifero.
Al mattino iniziamo la ns. "terapia": Un'ora prima della colazione due cucchiai da minestra, e due cucchiai tre ore dopo la cena (se vi addormentate prima mettete la sveglia). Per una settimana niente storie. La sera dopo la cura e' bene, per eliminare le uova dei parassiti, fare un clistere. Un bicchiere di latte,uno spicchio d'aglio pestato bene bene, si filtra con garza (sterile), e si fa l'enteroclisma. Provare per credere!

Paolo Turci


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-08 18:56   

Alcuni rimedi contro la tensione e l'insonnia



Possono giovare un buon the caldo ottenuto con 2 o 3 cucchiaini di erba gatta in una tazza di acqua calda e' anche un ottimo digestivo (si puo' dolcificare con un po' di miele)

Oppure due cucchiaini di miele con il succo di un limone e un arancio aggiunti ad una tazza di acqua calda bevuta prima di coricarsi.

Far bollire a fuoco lento tre o quattro foglie di lattuga, tagliarle a pezzettini e lasciarle per venti minuti in una tazza e mezzo di acqua calda, filtrare e bere prima di andare a letto.

Tre cucchiaini di aceto di sidro una tazza di miele mescolare e prenderne 2 cucchiaini ogni sera prima di coricarsi. Funziona!

Un semplice esercizio che da' un senso di benessere e rilassamento consiste nell'espirare profondamente e lentamente aria dalla bocca per poi espellerla dal naso.
Ripetere per qualche minuto.

Paolo Turci


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-08 18:57   
a proposito di preparazione per la brutta stagione ...
in caso di tosse, soprattutto secca e stizzosa, la mia nonnina mi ha insegnato a prendere un mattone, scaldarlo bene bene con la brace, per chi ha il camino altrimenti va bene ache il fornello della cucina), avvolgerlo con diversi strati di giornale, poi con una coperta e tenerlo poggiato sul petto. io lo faccio ancora perché è piacevolissimo e si "rompe" la tosse.
attenzione alle ustioni però! il caldo si deve sentire ma non dev'essere eccessivo!


  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-08 19:00   
Ecco alcuni suggerimenti presi dai "ricordi della Nonna"

BELLEZZA: Prima di depilarsi è bene passare il rasoio su del sapone di Marsiglia: la pelle resterà più morbida ed eviterete le irritazioni.

Per ottenere un trucco naturale il consiglio è quello di mescolare il fondotinta sul palmo della mano con qualche goccia di tonico analcolico, prima di aplicarlo sul viso.

Per avere sempre dei denti bianchi e smaglianti strofinateli con un spazzolino su cui avrete sparso un po' di pane grattuggiato.

Per eliminare dal proprio viso le tracce del maquillage è possibile utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto d'olio.

Per far acquistare vigore ai capelli e mantere più a lungo la piega anziché applicare il solito balsamo dopo lo schampoo, applicatevi del succo di mele renette.

IGIENE & SALUTE: In caso di leggera scottatura si può applicare sulla parte colpita una fetta di patata, oppure un batuffolo di cotone imbevuto di acqua borica.

Chi soffre il mal d'auto può ovviare a questo bevendo un infuso di melissa e menta mezz'ora prima di partire. Inoltre, è utile portarsi sempre un mazzolino di prezzemolo da annusare durante il viaggio.

Per tenere sempre ben pulito lo spazzolino da denti che usate in viaggio, immergetelo in un bicchiere con una di quelle pastiglie che si usano per disinfettare dentiere ed apparecchi. Fatelo asciugare e poi riponetelo nella sua custodia.

ANIMALI: Per tenere lontano le pulci dalla cuccia, mettete un ciuffo di aghi di pino freschi sotto il materassino o la coperta dell'animale.
In alternativa o in più, potete anche cospargere di sale le eventuali fessure della cuccia.


[ Questo messaggio è stato modificato da: romeo il 2005-09-08 19:11 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: romeo il 2005-09-08 19:14 ]


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-08 19:04   
BOCCA, DENTI E GENGIVE



Alcuni rimedi per : bocca , denti e gengive:
Un decotto di fiori e germogli di lavanda e' un ottimo rinfrescante per l'alito e usato metodicamente rinforza le gengive mantenendole sane.

In Mongolia dai piccioli delle foglie di ginepro ricavano un decotto carico e denso per curare gengiviti.

L'infiammazione delle gengive,della lingua e della gola gli zingari la curano facendo bollire le foglie di ortica. Questo infuso, tenuto in bocca e usato come collutorio, e' risolutivo.

Masticare semi di girasole fa molto bene ai denti e alle gengive.

Per tutti coloro che hanno le gengive irritate e i denti traballanti a causa della *"piorrea" masticare uva , compresi i semi , serve a rinforzare il tessuto gengivale.
*(la piorrea e' una grave infezione delle gengive con fuoriuscita di pus).


Per risolvere il fastidioso problema delle afte della bocca provate a mangiare la "melagrana".

Un the di fiori di trifoglio rosso e' ottimo per chi ha tosse e raffreddore ma e' un toccasana anche per i denti.

Ci sono persone che considerano la fragola migliore di qualsiasi pasta dentifricia , esse tagliano a meta' un frutto e ne sfregano il succo sui denti per prevenire il tartaro.

Per la pulizia dei denti i contadini inglesi masticano i lamponi crudi.

Molti dentisti norvegesi prescrivono "il burro di siero" ai bambini per prevenire e curare la carie nei denti consigliano di aggiungerlo al gelato ( il burro di siero si puo' trovare ,in polvere o in pastiglie,nei negozi di alimenti dietetici).

Paolo Turci

P.S.

L'infiammazione delle gengive,della lingua e della gola gli zingari la curano facendo bollire le foglie di ortica. Questo infuso, tenuto in bocca e usato come collutorio, e' risolutivo.

Mi ci butto subito e sperem.Romeo


[ Questo messaggio è stato modificato da: romeo il 2005-09-08 19:07 ]


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-09-08 19:05   
Per l'herpes labialis:

SAPONE PURO DI MARSIGLIA,con un po' d'acqua formare un poltiglia da applicare sull'herpes e lasciarla tutta la notte: toglie immediatamente il dolore, il bruciore ed evita il formarsi della crosta.

Questo rimedio mi era stato consigliato una decina di anni fa', dal mio medico di base di allora che, attualmente, è uno dei primari all'Ospedale S. Luigi di Torino.
Ricordo ancora le sue parole: " signora, non stia a spendere soldi in cremine varie..."

Ero la "regina dell'herpes" ( bolle mostruose e dolorosissime) Ora, sono solo un ricordo (brutto...)

Utilissimo il sapone anche da applicare sulle "botte" : evita il livido e allevia il dolore.

Mia mamma, da giovane, aveva fatto una brutta caduta e il ginocchio destro ne risentiva molto: con il sapone di marsiglia ha risolto in breve tempo il problema. Infatti io ho seguito il suo consiglio e FUNZIONA benissimo ...( quanti lividi evitati anche ai miei figli !!)

Kisses!

Luisa




  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-08 19:11   
e adesso qualcosa di più frivolo...

un rimedio sicuro ed economico per chi ha i capelli un po' lunghi e soprattutto secchi, opachi e poco lucenti.
prima di lavare i capelli imbevete del cotone con dell'olio di oliva e inzuppate la lunghezza dei capelli senza arrivare alla radice eccedendo con la quantità se sono molto secchi o molto lunghi. avvolgete la testa con della pellicola e tenete da un'ora fin quando volete a seconda del bisogno. lavate i capelli al solito (io metto anche il balsamo) ripetete tutte le volte che volete con la frequenza che vi pare utile. quando i capelli rimarranno leggermente unti e occorrerà un'altra passata con lo shamphoo vorrà dire che non ne hanno più bisogno.
provare per credere! io non vado più dal parrucchiere da una vita!!!



  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-09-08 19:11   
Romeo,

ma tu sei un'enciclopedia ambulante di rimedi della nonna !!

Vittoria, mi PIACE MOLTISSIMO questo "angolo" , alla faccia dell'era tecnologica e dei "tutti imparati"... ! ! !



  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-09-08 19:16   
Barbara,

ma poi i capelli non rimangono un po' "flosci" ?

Io li ho corti pero' fini e secchi : ho bisogno di renderli sempre "corposi" ( uso l'hennè)
Quindi, usando l'olio, come rimarranno , data la loro struttura ?

Gracias!

ps. anche per me i parrucchieri potrebbero chiudere bottega: faccio tutto da sola e sono piu' soddisfatta.....Conosco le mie "rose" e adatto i capelli di conseguenza, cosa che i parrucchieri tendono ad ignorare...( almeno, quelli che mi sono capitati !)


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-08 19:26   
Quote:

In data 2005-09-08 19:16, Marialuisa scrive:
Barbara,

ma poi i capelli non rimangono un po' "flosci" ?

Io li ho corti pero' fini e secchi : ho bisogno di renderli sempre "corposi" ( uso l'hennè)
Quindi, usando l'olio, come rimarranno , data la loro struttura ?

Gracias!

ps. anche per me i parrucchieri potrebbero chiudere bottega: faccio tutto da sola e sono piu' soddisfatta.....Conosco le mie "rose" e adatto i capelli di conseguenza, cosa che i parrucchieri tendono ad ignorare...( almeno, quelli che mi sono capitati !)



se sono molto corti prova a metterne poco sulle punte e tienilo poco tempo, i miei non restano flosci, lo sono di natura sottilissimi e flosci, però non si appesantiscono e la chioma così ora mi sfiora il fondoschiena...


  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012394 seconds.