[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Ganoderma & Co.
Autore Ganoderma & Co.
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-07 17:04   
un po' di tempo fa ne avevamo parlato; io l'ho usato e riprendo tra poco la cura.

al riguardo ho trovato qualcosa di interessante...


http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.findarticles.com/p/articles/mi_m0ISW/is_2002_August-Sept/ai_90794449&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26hl%3Dit%26lr%3D

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://home.pacific.net.hk/~gng/lingzhi.html&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26hl%3Dit%26lr%3D

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.wrc.net/wrcnet_content/herbalresources/newsletters/Insomnia.htm&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26start%3D10%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DN

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.snowmountainbotanicals.com/reishi_det.html&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26start%3D10%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DN

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.mycologyresearch.com/newsletter_uk.asp&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26start%3D10%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DN

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.doctorajadams.com/DeepHealth.html&prev=/search%3Fq%3Dganoderma%2Bcfs%26start%3D20%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DN

ecc. ecc.

possibile che se faccio la ricerca in italiano non trovo nulla???

mi piacerebbe ci fosse qualcuno che l'ha provato per confrontare gli effetti. besitos

barbara


  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
aladin


Registrato: Jul 25, 2005
Messaggi: 323
Inviato: 2005-09-07 18:20   
come no, barbarita? Il prodotto di cui parli è il REISHI, che altro non è che il frutto del GANODERMA LUCIDUM.
Questa la descrizione:

Descrizione, Etnobotanica

Reishi è il nome giapponese del frutto di un fungo basidiomicete, il Ganoderma Lucidum (Mannentake) appartenente alla famiglia delle Polyporaceae. Esistono varie specie di Ganoderma, ma la più utilizzata è la varietà lucidum, il cui frutto è di un intenso colore rosso. Il frutto è caratterizzato da un intenso sapore amaro, e il grado di amarezza varia a seconda delle condizioni e luogo di coltivazione. Reishi è sin dai tempi antichi conosciuto nella tradizione popolare giapponese e cinese come erba divina della longevità, in grado di aumentare lo stato generale di salute e il benessere fisico. I numerosi studi scientifici effettuati su questo fungo, lo configurano attualmente come un prezioso "nutriceutico", e come materiale di partenza per l’ottenimento di farmaci. Reishi è impiegato per il trattamento di più di 20 patologie, che vanno dall’emicrania, ipertensione, artrite, nefrite, diabete, ipercolesterolemia, allergie, a importanti problemi cardiovascolari, neurodegenerativi e cancro.

PROPRIETA’

Le numerose proprietà benefiche di Reishi sono dovute a composti organici quali aminoacidi, triterpeni, steroli, lipidi, alcaloidi, polisaccaridi, vitamine e minerali. Più precisamente contiene calcio, ferro e fosforo, vitamine C, D, B, incluso l’acido pantotenico, che è essenziale per la funzione nervosa. Le principali attività farmacologiche di Reishi e le sostanze bioattive coinvolte, vengono di seguito passate in rassegna.Tuttavia allo stato attuale sono in corso ulteriori ricerche per convalidare i primi risultati ottenuti da ricerche effettuate con rigore scientifico.

Attività adaptogena. Reishi é un adattogeno, con proprietà simili al ginseng. L’adenosina contenuta in Reishi spiega il suo impiego nella medicina cinese, per calmare la tensione nervosa. L’adenosina rilascia la muscolatura scheletrica, ha un effetto sedativo sul sistema nervoso centrale, ed è un azione antagonista sulla attività stimolante della caffeina.
Attività anti-infiammatoria preventiva di malattie neurodegenerative e cardiovascolari. L’estratto di Reishi è stato positivamente valutato per la sua attività anti-infiammatoria, sia per somministrazione orale che topica. Il componente responsabile di questa proprietà è stato isolato ed identificato, come un analogo dell’idrocortisone, che non possiede però gli effetti collaterali, caratteristici degli antifiammatori steroidei, e non-steroidei. Inoltre l’attività anti-infiammatoria è importante, poiché l’infiammazione è coinvolta nello sviluppo di serie patologie neurodegenerative tipiche dell’età senile, come il morbo di Alzheimer. L’impiego di Reishi è visto nella prospettiva di mitigare gli effetti di questa malattia devastante, non solo per le proprietà antiinfiammatorie, ma anche per la capacità di Reishi di agire positivamente sullo stato di benessere degli individui anziani. Reishi è utile per aumentare in questi soggetti l’energia vitale, la facoltà di pensiero e prevenire la perdita di memoria.
L’attività antinfiammatoria di Reishi è stata valutata anche nell’ambito di altre patologie che vedono lo stato infiammatorio concausa della loro insorgenza: le malattie cardiovascolari.

Attività antiipertensiva. L’attività antiipertensiva è dovuta ai 112 triterpeni identificati, ad azione ACE-inibitrice. In particolare gli acidi ganoderici (B, D, F, H, K, S e Y), il ganoderale A, e il ganoderolo A e B sono responsabili dell’attività ipotensiva.
Attività antitrombotica. La valutazione della capacità inibitoria dell’aggregazione piastrinica dell’estratto di Reishi, ha condotto all’isolamento e identicazione degli agenti responsabili, derivati dell’adenosina e della guanosina.
Attività ipoglicemica. L’estratto di Reishi è risultato efficace nella riduzione dei livelli di glucosio nel sangue, dopo solo due mesi di trattamento. L’attività ipoglicemica è dovuta ad un aumento dei livelli di insulina nel plasma, e ad un accelerato metabolismo del glucosio, sia a livello dei tessuti periferici che del fegato.
Attività immunostimolante e antitumorale. I composti contenuti in Reishi sono stati classificati come potenziatori delle difese dell’ospite, poiché possiedono proprietà immuno-stimolanti. In virtù della capacità di potenziamento delle difese fisiologiche dell’ospite, questo fungo viene attualmente valutato come agente carcinostatico, su base immunomodulatoria, senza peraltro possedere gli effetti collaterali indesiderati degli antitumorali tradizionali. L’effetto antitumorale è mediato dal rilascio di citochine da parte di di macrofagi e linfociti T attivati. Negli ultimi anni si stanno moltiplicando gli studi sulle proprietà antitumorali di Reishi. Le indicazioni per la supplementazione di Reishi nella terapia antitumorale è finalizzato a ridurre gli effetti collaterali della chemio e radio-terapia; al prolungamento della sopravvivenza e al miglioramento della qualità di vita dei pazienti; alla riduzione dei rischi di metastasi; alla prevenzione dell’incidenza e delle recidive della malattia. Queste proprietà sono dovute all’azione di varie sostanze in esso contenute:
a) Triterpenoidi citotossici quali gli acidi ganoderici;

b) Polisaccaridi ad attività antitumorale e i loro complessi proteici;

c) Derivati del germanio. Reishi contiene un elevata concentrazione di germanio, importante elemento al quale è riconosciuta l’attività antitumorale attraverso la stimolazione dell’interferone, ed inoltre il germanio è in grado di ridurre il dolore che accompagna gli stadi terminali della malattia cancerosa.

d) Fibre alimentari.. L’elevato numero di fibre alimentari contenuto nel fungo è costituito da b-glucano, sostanze chitiniche, eteropolisaccaridi, che possiedono un attività carcinostatica sia su base farmacologica che fisiologica, poiché sono in grado di prevenire l’assorbimento e di favorire l’eventuale escrezione di sostanze carcinogeniche.

Attività epatoprottettiva. Studi clinici sull’estratto secco di Reishi effettuato su pazienti affetti da epatite B hanno evidenziato risultati incoraggianti, sostenuti anche dall’azione epatoprotettiva, antiossidante e detossificante di Reishi. L’estratto di Reishi viene correntemente somministrato nel caso di epatiti necrotiche, e nell’intossicazione da tetracloruro di carbonio.
ALTRE APPLICAZIONI

In cosmesi. Le donne cinesi utilizzano Reishi per la bellezza della pelle. I benefici osservati sono probabilmente sostenuti dall’effetto potenziante sul sistema ormonale. Inoltre Reishi è contenuto in brevetti giapponesi finalizzati al trattamento dell’alopecia, e della perdita dei capelli.

USI E TOSSICITA’

Studi di tossicità acuta e subacuta hanno rivelato l’assoluta sicurezza di impiego sull’uomo di questo fungo. Sono stati somministrati 10 g/die di estratto di Reishi, senza rilevare alcun effetto collaterale. Studi di farmaconinetica suggeriscono come dose di mantenimento 0.5-1g/die, dai 2-5 g/die per stati cronici di stanchezza, stress, sindromi autoimmunitarie, e altre malattie croniche, sino a 5-10 gr/die per importanti e serie patologie.

FORME ERBORISTICHE DI IMPIEGO

Reishi non è solitamente utilizzato come alimento a causa della sua notevole amarezza, viene però impiegato per la preparazione di tè, e di integratori nutrizionali.

Viene utilizzato come estratto acquoso/alcolico e sotto forma di polvere, per la preparazione di vari tipi di nutriceutici, prodotti farmaceutici, come bevande, tavolette, capsule, e in cosmetici sotto forma di lozioni e creme.



  Visualizza il profilo di aladin   Vai al sito web di aladin      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-07 18:47   
l'hai mai usato? io si e ne sono entusiasta, ma preferirei avere anche il parere di qualcun'altro per valutare meglio. all'inizio non capivo se mi stava facendo qualcosa, ma adattando bene la dose il risultato è stato:
colesterolo abbassato
pressione arteriosa normalizzata perfetta
ves (finalmente!!!) perfetta
niente più febbricola
ripresa alimentazione quasi normale
attacchi di allergia nessuno e migliorata sensibilità a sostanze chimiche, profumi, ecc.

siamo tutti così diversi, ma chissà se potrebbe essere d'aiuto anche a qualcun'altro!
lo spero!

baci e grazie daniela!



  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-07 20:50   
Barbarita,giorni fà postai il link di sotto su ganoderma,nel post chiacchere in libertà.


http://www.lecurenaturali.com/ganoderma_lucidum.htm

Ciao.Romeo


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-08 09:46   
si romeo ma la cosa che mi sembra strana è che se fai una ricerca cfs + ganoderma in inglese esce di tutto, in italiano niente ....

  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-09-08 15:27   
Ragazzi, e mi rivolgo a barbara che è la nostra naturopata, qst prodotto non in vendita nei circuiti tradizionali, cioè famracie o erboristerie, o quanto meno lo è, ma solo in alcune regioni.
Lo si può acquistare col mezzo delle vendite "casalinghe", cioè attraverso dei "cominicatori:

Ho fatto assumere qst prodotto, che era stato annunciato dalla Natural Power, ai miei figli, e posso dirvi che su di loro, i risultati si sono visti.

Sapete che hanno ereditato da me una incapacità del S.I. a difendersi dalle aggressioni e dopo le infezioni da EBV e da CMV recidivanti, qst ultime e con le IGG quantitative ancora elevate x entrambi i virus, ho voluto provare sui miei ragazzi, che sono giovani, hanno contratto recentemente qst infezioni; un prodotto con le proprietà sopra descritte............

MIo figlio non ha più accusato mal di gola, oramai perenne dopo la mononucleosi, i c apelli gli sono diventati più scuri e più folti; è meno stanco, anzi, non lo è più e lavora dal mese di aprile 8 ore al giorno.

La ragazza ha sostenuto ritmi incredibili tra studio e lavoro, e il luglio si è laureata; anche lei meno stanca e supera meglio il mal di gola e nonostante abbia una pressione tendenzialmente bassa, il prodotto non le ha causato ulteriori abbassamenti pressori, anzi, credo che nel suo caso abbia fatto da normalizzatore.

Vi ho copiato le sue caratteristiche e cosa contine, visto che Barbara ha aperto qst 3ad sul Ganoderma; preciso, infine, che qst prodotti sono tutti ideati e studiati da un centro di cui il presidente e fondatore è un naturapata del canton ticino, che oramai vive da anni in Italia e dove mi ero recata prima del mio approdo a Chieti.........I suoi prodotti sono eccellenti, ma sono costosi ..spero possano esservi utili le indicazioni postate.............smack.....Raffa

-----------------------------------------

SINERGIA ACTIVA
Attivatore del sistema
immunitario ed inibitore dei
radicali liberi
Sinergia Attiva è un prodotto innovativo studiato dai laboratori della
Natural Power basato sulla moderna ricerca scientifica.
L'utilizzo di elementi antichi come il Ganoderma lucidum in sinergia con il
Viscumalbum. Chelidonium majus e altre preziose erbe officinalis. attivano il sistema immunitario conferendo uno stato generale di salute e
benessere fisico.
In particolare è stato recentemente attribuito al Viscum album proprietà anticancro: i risultati indicano, infatti,che alcune sostanze in esso contenute, quali le lecitine mostrano una particolare efficacia su alcuni tipi di cellule tumorali.
Sinergia Attiva, attraverso i suoi componenti, svolge un'attività antinfiammatoria ipoglicemica e immunostimolante. L'azione sinergica dei suoi preziosi componenti conferisce al prodotto un'efficacia particolare nel settore del tricologico. Infatti, Sinergia Attiva è il valido supporto per rinfoltire e rivitalizzare chiome di capelli prematuramente deteriorati ed indeboliti.
Sinergia Attiva è costituito da numerosi componenti quali: Panace. Vischio, Celidonia.Borsa del Pastore, Resveratrolo e Reishi , Ganoderma lucidum.

- STIMOLAIL SISTEMAIMMUNITARIO
- IDEALEPERLEPATOLOGIEALLERGICHE
- CONTROLA CADUTA DEI CAPELLI
- RINFORZAUNGHIEDEBOLIESFALDATE
- RIDUCEILTASSODI GLICEMIA NELSANGUE
- AIUTA A COMBATTEREI RADICALI LIBERI

ReishiGanoderma Lucidum
Reishi è il nomegiapponese del frutto di un fungo basidiomicete. il Ganoderma Lucidum (mannentake) appartiene alla famiglia delle Polyporaceae.
Esistono varie specie di
Ganoderma. ma la più utilizzata è la varietà lucidum. Il cui frutto è di un intenso colore rosso. Il frutto è caratterizzato da un intenso sapore amaro e il grado di amarezza varia a seconda delle
condizioni e del luogo di coltivazione. Reishi è, sin dai tempi antichi è conosciuto nella tradizione popolare giapponese e cinese come erba divina
della longevità. in grado di aumentare lo stato generale di salute e il benessere fisico. I numerosi studi scientifici effettuati su questo fungo, lo
configurano attualmente come un prezioso "nutriceutico", e come materiale di partenza per l'ottenimento di farmaci.
Reishi è impiegato per il trattamento di più di 20 patologie. che vanno dall'emicrania. . ipertensione, artrite. nefrite, diabete, ipercolesterolemia, allergie, a importanti problemi cardiovascolari, neurodegenerativi e. cancro.

Proprietà
Le numerose proprietà benefiche di Reishi sono dovute a composti organici quali aminoacidi, triterpeni, steroli. lipidi. alcaloidi. polisaccaridi, vitamine e minerali. Più precisamente contiene calcio. ferro e fosforo. vitamine C. D. B. incluso l'acido pantotenico. che è essenziale per la funzione nervosa. Le principali attività farmacologiche di Reishi e le sostanze bioattive
coinvolte. vengono di seguito passate in rassegna.
Tuttavia, allo stato attuale. sono in corso ulteriori
ricerche per convalidare i primirisultati ottenuti.

Attività adaptogena.
Reishi è un adattogeno, con proprietà simili al ginseng. L'adenosina contenuta in Reish ispiega il suo impiego nella medicina cinese per calmare la tensione nervosa. L'adenosina rilassa la muscolatura scheletrica, ha un effetto sedativo sul sistema nervoso centrale e svolge un'azione antagonista sull'attività stimolante della caffeina.
Attivit àantintiammatoria.
Preventiva di malattie neurodegenerative e cardiovascolari. L'estratto di Reishi è stato positivamente valutato per la sua attività antinfiammatoria, sia per somministrazione orale che topica. Il componente responsabile di questa
proprietà è stato isolato ed identificato come un analogo dell'idrocortisone. che non possiede però gli effetti collaterali caratteristici degli infiammatori
steroidei e non steroidei. Inoltre, l'attività antinfiammatoria è importante, poiché l'infiammazione è coinvolta nello sviluppo di serie patologie neurodegenerative tipiche dell'età senile, come il morbo di Alzheimer.
L'impiego di Reishi è visto nella prospettiva di mitigare gli effetti di questa malattia devastante. non solo per le proprietà antinfiammatorie ma, anche per la capacità di Reishi di agire positivamente sullo stato di benessere degli individui anziani. Reishiè utile per aumentare. in questi soggetti, l'energia vitale. la facoltà di pensiero e prevenire la perdita di memoria. L'attività antinfiammatoria di Reishi è stata valutata anche nell'ambito di altre patologie, che vedono lo stato infiammatorio concausa della loro insorgenza: le malattie cardiovascolari.

Attivià anti-ipertensiva.
L'attività anti ipertensiva è dovuta ai 112 triterpeni identificati. ad azione ACE - inibitrice. In Sinergia Activa 1/3 / in montagna fino a 1200 m di altitudine, soprattutto sulle latifoglie. Il vischio non possiede radici con cui ancorarsi al terreno e nutrirsi,ma è dotato di lunge e robuste propaggini. gli austori, con cui si avvinghia al tronco delle piante ospiti e attraverso cui succhia il nutrimento. Il nome latino fa riferimento alla viscosità dei frutti, bacche globose contenenti un solo seme immerso in una polpa appiccicosa, grazie alla quale aderiscono alla pianta ospite per il tempo necessario a sviluppare gli austori.

Proprietà
Il vischio era considerato sacro dai druidi, che lo raccoglievano solo dalle querce, con un falcetto d'oro, nelle notti di luna piena. Il vischio è un vasodilatatore e ipotensivo: viene utilizzato nella cura e nel trattamento dell'ipertensione e di altre malattie di origine nervosa (arteriosclerosi, epilessia ed isterismo). Svolge un'azione cardioattiva, antispasmodica e diuretica, efficace in caso di nefrite e disturbi renali in generale.
Principi Attivi
I principi attivi variano a seconda della pianta ospite. Proteine, ledine, tra cui una lecitina particolare con un sito D - galattosile specifico, viscotossina, alcune sostanze tossiche, alcaloidi e altri composti. La composizione chimica della pianta è assai complessa e ancora oggi è oggetto di diversi studi.

Celidonia
Chelidonium majus
La celidonia, conosciuta anche con il nome di "erba da porri", è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Papaveracee.
Originaria dell'Europa temperata e subartica, in Italia è ampiamente diffusa, dalle regioni mediterranee fino a quelle di montagna. Alta fino a 60 cm, cresce nei prati umidi, nei luoghi erbosi ed incolti, nelle siepi e lungo i muri. Il fusto essuda un lattice biancastro, di odore acre, che all'aria diventa arancio. Ha foglie alterne, verde vivo o azzurro, e fiori che compaiono da aprile, riuniti in piccole ombrelle apicali opposte, di colore giallo intenso. Il suo nome deriva dal greco chelidòn (rondine) per l'antica credenza che le rondini la usassero per curare gli occhi dei loro piccoli.

Proprietà
La celidonia è nota fin dall'antichità per la sua azione narcotica, che la rende affine all'oppio. La sua coltivazione risale a molti secoli fa, quando era
intensamente utilizzata a scopo medicinale. La celidonia esercita un'azione antispasmodica e antinfiammatoria.

Principi Attivi
Contiene principi attivi affini a quelli dell'oppio: acido chelidonico; gli alcaloidi berberina, urotropina, sanguinaria e sparteina; mucillagini; resine;il pigmento chelidoxantina.

Borsa del Pastore
Capsella bursa - pastoris
La Borsadel Pastore, conosciuta anche con i nomi di "borsacchina", "borsapastore" e "capsella", per la caratteristica forma dei suoi frutti.è una pianta assai diffusa che appartiene alla famiglia delle Crocifere: cresce nelle regioni temperate e calde di tutto il mondo, escluse le zone aride, fiorisce
tutto l'anno. In Italia è molto comune e cresce negli incolti,lungo i margini delle strade, nei coltivi, dal piano fino a 1800mdi altitudine.

Proprietà
Nota sin dal Medioevo, le sue proprietà medicinali furono riconosciute nel XVI secolo dal naturalista senese Mattioli. La borsa del pastore svolge un'efficace azione astringente e antiemorragiça, utile per mestruazioni troppo abbondanti e irregolari e nel caso in cui si debbano frenare emorragie, in particolare uterine, della pubertà e della menopausa. In questi casi agisce a livello della muscolatura uterina, favorendone la contrazione e determinando, come conseguenza, un freno all'emorragia in corso; di riflesso si ottiene
anche l'effetto di regolarizzare la cadenza del ciclo mestruale, soprattutto nei soggetti con mestruazioni abbondanti e dolorose.

Principi Attivi
Contenuti principalmente nella porzione aerea della pianta: alcaloidi, in particolare burserina; saponine; tannin;; un olio essenziale solforato; colina, acetilcolina e altre. ammine; potassio; acido acetico, malico, citricoe fumario.

Modalità d'uso
3 compresse al mattino prima del pasto, con un
bicchiere d'acqua
5 compresse al mattino prima del pasto, con un
bicchiere d'acqua, in caso di patologie in corso
1 compressa per i bambini da 5 a 12 anni, in caso
di allergia.
Composizione
Sinergia Acliva 3/3
Ganoderma Lucidum 43%
Viscus Album 10%
Chelidonium Maius 10%
Capsella bursa - pastoris 10%
Heracleum Sohsondvlium 10%
Calcio Fosfato 10%
Acido Ascorbico 5%
Maqnesio Stearato 1%
Silice 1%
Confezione
Flacone in vetro da 100 compresse
Peso compressa 400 mg
Peso netto 40 g





  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
steve


Registrato: Nov 14, 2004
Messaggi: 191
Località: modena
Inviato: 2005-09-08 17:11   
Ciao raffa,
ma dove si compra e quanto costa?

Grazie


  Visualizza il profilo di steve   Email steve      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-09-08 20:13   
Ciao Steve,
non si trova in vendita normalmente, ma viene venduto a domicilio, la cosiddetta vendita eseguita da "comunicatori", so cmq che in lacune erboristerie e farmacie autorizzate lo vendono, emilia romagna di sicuro!

prova a visitar eil sito della natural power, il costo è di 47.50 euro e il flacone contiene 100 tavolette, dura 20 gg. perchè all'inizio di devono assumere 5 tavolette al mattino, poi il mantenimento è di 3 al dì..............fammi sapere se hai trovato chi lo vende nella tua zona o a modena, mi pare che l'emilia romagna, abbia dei punti vendita pubblici.

se vuoi ulteriori info, scrivimi...........besos Raffa


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
adriana


Registrato: Aug 22, 2005
Messaggi: 237
Inviato: 2005-09-10 14:14   


[ Questo messaggio è stato modificato da: adriana il 2006-02-20 19:18 ]


  Visualizza il profilo di adriana      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbarita


Registrato: Mar 24, 2005
Messaggi: 470
Inviato: 2005-09-14 17:18   
beh, per chi non lo avesse capito, ho un debole per il ganoderma ...
a tal proposito diverse notizie...
innanzitutto ho incontrato una informatrice della shen-lon che mi ha confermato la possibilità di spedizione del prodotto per chi volesse provarlo e non ha rivenditori vicino, comunque li devo risentire per dettagli.
forse ci sono anche altre ditte, ma una cose mi ha stupito: un informatore di un'azienda veramente di spicco nel settore degli integratori mi ha detto che anche loro avevano un eccellente prodotto a base di reishi, ma che non lo producono più perché pare che c'è qualche direttiva non meglio specificata che dovrebbe portare alla sospensione in italia (o in europa, non ricordo...) della commercializzazione del reishi...
scusate, ma sono indignata!
sono migliaia di anni che si utilizza il ganoderma, nella cina antica era riservata agli imperatori e si vendeva a peso d'oro, oggi lo studiano e sperimentano in tutto il mondo come coadiuvante contro il cancro, le malattie autoimmuni e le patologie cardiovascolari (oltre che nella cfs, n.b.) e quindi?!?
beh, prima gli ogm, poi la lotta alle vitamine ... possibile che dobbiamo proprio morire come dicono loro?????


  Visualizza il profilo di barbarita      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.019710 seconds.