[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » CREAZIONI ED EMOZIONI........
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
Autore CREAZIONI ED EMOZIONI........
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-09-02 18:34   
Bel racconto/fiaba Aladin, grazie. Apprezzo anche l’impegno e lo sforzo fatti per averlo inserito comprese le immagini che spesso creano dei problemi, purtroppo per noi tutto è più faticoso però poi....abbiamo il anche il doppio della soddisfazione per esserci riusciti!

Romeo è proprio “da te” quella freddura che la sai lunga sulla categoria....
Simpaticissime anche le vignette




[ Questo messaggio è stato modificato da: VITTORIA.V. il 2005-09-02 18:35 ]


  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-02 18:36   
A volte capita che i nostri cagnetti si prendono gioco di noi:



  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
aladin


Registrato: Jul 25, 2005
Messaggi: 323
Inviato: 2005-09-02 20:40   
E' per questo che tengo in casa solo gatti...


  Visualizza il profilo di aladin   Vai al sito web di aladin      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Silvy


Registrato: Nov 19, 2004
Messaggi: 59
Località: Roma
Inviato: 2005-09-02 20:50   
Ciao a tutti vi scrivo in questo bellissimo spazio il mio racconto, è un pò triste ma spero vi piaccia.


23769

23769. Questo numero non mi potrà abbandonare mai più; da quando ne conosco ogni segreto lui fa parte di me e io di lui.
Quando lo vidi per la prima volta avevo 28 anni ero un uomo tranquillo, innamorato dei numeri, dei loro misteri, della loro straordinaria capacità di costruire un linguaggio universale e certo. I numeri erano la ragione della mia vita. Avevo liberamente scelto di rinunciare a qualsiasi stretto vincolo affettivo per rimanere solo con i mie studi e le mie teorie che ritenevo capaci di poter cambiare il mondo. E invece il mondo non è affatto cambiato e ora, ho compreso una cosa che da giovane non potevo ,o forse non volevo accettare: i comportamenti umani, le passioni, le idee nel bene e nel male restano sempre le stese, immutabili e determinabili come i numeri.

Quella mattina era freddo alla stazione, un freddo intenso e penetrante, avevo con me una piccola valigia con il necessario, così mi avevano detto di fare e io avevo obbedito. Salii sul treno, non conoscevo la destinazione ; ero terrorizzato.
L'ignoto mi aveva sempre spaventato, il non conoscere i dettagli ,persino di qualcosa di semplice che mi riguardava ,era da sempre una mia fobia. E ora non sapevo nulla e l'incertezza questa volta riguardava le sorti della mia vita.
Le stelle gialle sono l'unica cosa che ricordo di quel viaggio, simboli distintivi di persone senza volto e senza nome, accomunate da una stessa e sbagliata condizione che li costringeva in una muta e interminabile angoscia.

La scritta che dalla alto accoglieva il nostro arrivo non mi fu chiara nel suo significato e questo non fece che aumentare la mia ansia.
Da cosa dovevamo liberarci? Cosa c'era in noi di errato? Il nostro credo o qualcosa di più profondo come l' essenza della nostra anima? Non riuscii a comprenderlo, le parole sono mutevoli, incerte ; furono i numeri anche questa volta a venirmi in aiuto.
Era poco più di un ragazzo quello che mi urlò in un cattivo tedesco di spogliarmi e di prendere un completo rigato con dei numeri scritti sulla giacca . Quello fu il mio conforto, la mia certezza.
Li sommavo, li dividevo, associavo ogni cifra a qualche ricordo per non cancellarli dalla memoria.
Molti dicono che quel numero ci privasse della nostra identità ma io non lo credo.
Quelle cifre mi hanno aiutato a sdoppiarmi e far vivere un altro io, un io che non si fa domande che lavora eseguendo gli ordini, che non può essere picchiato, ucciso, vilipeso denigrato, perché è certo, sicuro immutabile.
Quel numero mi liberò da me stesso e mi aiutò a sopravvivere per due anni facendo da scudo alla mia anima che dietro di lui rimaneva intatta.

23769 è ormai sbiadito ma nella mia mente le cifre sono impresse a caratteri chiari e nitidi, come la prima volta che li vidi 30 anni fa.
Fa parte di me e io di lui e quando non voglio soffrire torno ad essere un numero.


  Visualizza il profilo di Silvy      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
adriana


Registrato: Aug 22, 2005
Messaggi: 237
Inviato: 2005-09-02 21:13   


[ Questo messaggio è stato modificato da: adriana il 2006-02-20 18:38 ]


  Visualizza il profilo di adriana      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Glaxo


Registrato: Aug 25, 2005
Messaggi: 65
Inviato: 2005-09-02 21:38   
Quando il cervello FUNZIONA

Un tale si reca ad un safari e si porta dietro il cane, un pregiato e furbo cane da caccia.

Il cane però dopo un po' si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta.

Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa.

"Azzo, adesso sono nei guai.. devo pensare qualcosa" Nota lì vicino alcune ossa di un animale morto, si mette a mordicchiarle e quando la pantera è vicina dice ad alta voce:

"Ah, che buona pantera che mi sono divorato!"

La pantera frena bruscamente e si dà a gambe levate, pensando:

"Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!" Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l'accaduto.

Allora la pantera incazzatissima dice:

"Cane figlio di puttana! Adesso me la paghi!

Ora vedrai chi spaventa chi!"

Poi si rivolge alla scimmia e le dice:

"Seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui" e partono in quarta in direzione del cane.

Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa:

"Maledetta scimmia! E adesso che cazzo faccio? Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa"

Invece di scappare, il cane si siede dando le spalle alla pantera come se non l'avesse vista e quando questa è sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce:

"Brutta scimmia di merda! E' più di mezz'ora che l'ho mandata a cercarmi un'altra pantera e ancora non arriva!!"



  Visualizza il profilo di Glaxo   Email Glaxo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
aladin


Registrato: Jul 25, 2005
Messaggi: 323
Inviato: 2005-09-02 22:09   
Silvy, la tua toccante narrazione mi ha riportato alla mente un fatto accaduto 23 anni fa, quando fui ricoverata al Policlinico Gemelli per l'asportazione di un tumore al seno.
Entrata in quel triste reparto, capii subito che non volevano che lasciassi nell'armadietto solo i miei abiti, ma anche la mia dignità. Improvvisamente, io non dovevo essere più Daniela, ma un numero...un arido numero senza storia e senza umanità. Ma io non mi arresi e quando il mattino seguente un'infermiera di radiologia venne in stanza a cercare il "49", ripetendo a viva voce "il letto 49 ai raggi", io stavo nel corridoio, muta, a guardarla. Pensavo tra me e me: "si stancherà di cercare un numero" e poi mi chiedo "vorrei proprio vederli ...fare le radiografie ad un letto!....troverebbero qualche molla scoliotica!"
Dopo tanti tentativi ed andirivieni, l'infermiera si decise a cercare la capo-reparto per sapere dov'era il 49. Una controllata al registro e il gioco finì. Entrambi si avvicinaro a me chiedendomi perchè non rispondessi. "Nessuno mi ha chiamato" - risposi seria e loro: "Ma ci stiamo sgolando a cercare il 49 da più di un'ora!"
Le guardai con uno sguardo angelico ed esclamai: "Il 49? Ma io mi chiamo Daniela...sono una persona, non un numero!
Non dimenticatelo MAI!"


  Visualizza il profilo di aladin   Vai al sito web di aladin      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-09-03 02:00   
Glaxo, veramente acuta e divertente la tua simpatica storia

*********************************************

Silvy, il tuo racconto mi ha trasmesso senso di smarrimento e forza insieme, è indubbiamente triste come dici, ma mette in risalto il potere del pensiero, la vera forza dell’uomo, capace di soccorrerci trovando strane strategie nei momenti più difficili. Grazie Silvy.




  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-03 13:08   
poesia e musica
http://www.audio13.altervista.org/




_________________


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-03 13:27   
Una poesia:

DONNE

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni….
Pero` cio` che e` importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno eta`.
Il tuo spirito e` la colla di qualsiasi tela di ragno.
Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.
Dietro ogni successo c`e` un`altra delusione.
Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca cio` che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arruginisca il ferro che c`e` in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.
Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Pero` non trattenerti mai!!!

Madre Teresa di Calcutta


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-09-03 14:16   
Una Poesia:

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

(P. Neruda )


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
adriana


Registrato: Aug 22, 2005
Messaggi: 237
Inviato: 2005-09-03 15:06   


[ Questo messaggio è stato modificato da: adriana il 2006-02-20 18:41 ]


  Visualizza il profilo di adriana      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Crimar


Registrato: May 21, 2005
Messaggi: 20
Località: Milano
Inviato: 2005-09-03 23:56   


[ Questo messaggio è stato modificato da: Crimar il 2005-09-04 00:29 ]


  Visualizza il profilo di Crimar   Email Crimar      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-09-04 16:45   
Ecco le prime 3 foto dei lavori di jonnyblu, ed altre ne arriveranno nei prossimi giorni.
Nell’ultima foto si può vedere il lavoro su cui sta lavorando attualmente. Jonnyblu scultore da molti anni, interverrà per raccontarci qualcosa del suo bel lavoro, il tipo di legno usato, le difficoltà che deve affrontare, i suoi progetti, studi per il futuro....










[ Questo messaggio è stato modificato da: VITTORIA.V. il 2005-09-04 16:45 ]


  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-09-04 21:07   
Jonnyblu,

guardando i tuoi lavori mi viene in mente quanto una cara amica del forum mi ha detto poco tempo fa' e cioè quanta creatività ci puo' essere dietro una CFS o una Fibromialgia....

Ed aveva ragione: sto' meditando proprio in questi giorni la frase "felice" che mi ha detto e, dal canto mio, credo che anche questo sia l'aiuto che da Lassù ci arriva....

Intendo dire che, quando cerchiamo consolazione, quando abbiamo bisogno di sostegno, quando ci sembra di essere un peso, prima di tutto a noi stessi a causa delle sofferenze e delle fatiche, possono "emergere" nuove strade, nuovi percorsi, nuove opportunità che ci "consolano", ci "sostengono" ed alleggeriscono un po' il peso che sentiamo sulle nostre spalle e nel nostro corpo....

Tante volte pensiamo che aiuti,sostegni,consolazioni debbano arrivare in un determinato modo e invece, Colui che "sa scrivere diritto anche sulle righe storte..." ci viene incontro nei modi piu' insperati e con la fantasia che solo LUI puo' avere ! !

Ti ringrazio, Jonny, perchè mi hai dato l'opportunità di esprimere il mio pensiero, prendendo lo spunto dai tuoi bellissimi lavori!

Un abbraccio e buona serata!

Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.011919 seconds.