[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » cfs e omeopatia
Autore cfs e omeopatia
vogliodormirebene


Registrato: May 03, 2005
Messaggi: 99
Inviato: 2005-08-14 18:42   
Ho per caso trovato questo forum. Faccio un copia e incolla...se può interessare. Laura

Cari amici, in questo spazio dedicato all'autoimmunità ho ritenuto utile affrontare il problema della SINDROME DA AFFATICAMENTO CRONICO, oggi sempre più presente nella popolazione giovanile. Riporterò qui alcune considerazioni fatte dal Dr.H.W.Schimmel circa le correlazioni fra stress, infezioni e patologie autoimmuni, come appunto la CFS.
Sappiamo tutti che il termine stress fu coniato dallo psicologo canadese Dr.H.Selye già dopo il 1945. Tuttavia è importante distinguere fra stressors acuti e cronici poichè, mentre i primi attivano una risposta reattiva utile - attraverso l'asse ipotalamo-ipofisi-surreni - i secondi comportano arresto mesenchimale ed immunosoppressione. A noi interessano ovviamente questi ultimi, poichè l'aumento di cortisolo è il primo resposabile del calo delle difese immunitarie.
Malgrado la CFS non abbia ancora trovato un adeguato inquadramento nella patologia medica, la sua sintomatologia è caratteristica: astenia psico-fisica, bisogno di dormire, acidosi muscolare, mialgie, cefalea, vertigini, depressione.
Le cause principali della CFS vanno ricondotte ai seguenti fattori:
* Accumulo tossinico specie a livello fegato-pancreas, causato da insetticidi, pesticidi, metalli pesanti;
* Micosi sistemiche, fra cui le candidosi;
* Infezioni da patogeni esterni, specie di tipo virale.
Secondo il Dr. Schimmel la maggiorparte dei casi osservati presenta una pregressa infezione surrenale, particolarmente severa se causata dal virus Epstein-Barr.
Al rendimento del sistema immunitario fa capo anche un'efficiente disintossicazione, per cui nella CFS, le intossicazioni non solo si accentuano, ma sono al tempo stesso concausa della malattia.
Diagnosticare la CFS non è poi così difficile, tuttavia è importante poter escludere altre patologie e precisare bene le cause determinanti. Per questo impieghiamo test di biorisonanza che mostrano valori molto bassi di conduttanza e scarsa risposta d'organo sui punti d'agopuntura. Anzitutto occorre ricercare:
* Infezioni virali, batteriche o micotiche;
* Intossicazioni da sostanze estranee;
* Focolai infettivi;
* Geopatie ambientali o domestiche.
Soffermiamoci qui sulle più importanti, le infezioni da virus fra cui:
* Epstein-Barr;
* Cytomegalo;
* Coxsackie;
* Epatite A,B,C;
* Varicella.
Un sistema immunitario intatto degrada ed annienta i virus in diversi stadi, fino a vincere la battaglia. Se invece è indebolito questo processo può arrestarsi in qualsiasi stadio dell'infezione, portando alla cronicizzazione del quadro. In altre parole, alla guarigione clinica non sempre corrisponde l'esonerazione di tutti i frammenti virali dalle cellule e, poichè tutti i prodotti della degradazione virale sono più o meno infettivi, è necessario espellerli. Molto efficace in questa opera di pulizia si è rivelata l'Omeopatia di Risonanza, per le sue caratteristiche d'azione endocellulare e mesenchimale; Nella CFS gli organi bersaglio su cui ci concentriamo sono fegato, pancreas e surreni. Nella metà dei casi trattati con questa metodica possono inizialmente comparire disturbi come cefalea, sinusite, diarrea, eczemi, o ritornare vecchi sintomi già sofferti. Ciò viene definito aggravamento omeopatico ed è solo una fase, peraltro tollerabile e correggibile, della terapia. In compenso il Dr. Schimmel riferisce successo nel 80% dei casi, a patto che venga associato un adeguato drenaggio delle tossine così esonerate. Dopo aver eliminato le cause è necessario reintegrare il patrimonio energetico attraverso l'uso di vitamine, organoterapici omeopatizzati, riposo e alimentazione biologica.
In conclusione la CFS può essere diagnostica con metodi legati alla Medicina Funzionale e all'Omeopatia di Risonanza. Viversa una terapia sintomatica, praticata senza rimuovere le cause, porta velocemente a recidive.
Spero abbiate apprezzato questa parentesi informativa. Contattatemi per eventuali ulteriori chiarimenti. A presto.


--------------------------------------------------------------------------------
Dr. Giancarlo Cavallino
Medicina Integrata
Fax: 0108630389
Web: www.smige.net

sophy
Membro Attivo






46 Messaggi
Inserito il - 16/01/2005 : 19:46:23
--------------------------------------------------------------------------------

allora dottore ci sono metodi per diagnosticare la cfs??vorrei informazioni più precise...a chi rivolgersi??Inoltre ho una domanda..tra le cause scatenanti,in concomitanza a stress, come malattie infettive, ci possono essere anche orecchioni e tosillite??Le spiego il mio grande problema sperando che lei possa darmi un suggerimento. La mia salute è andata deteriorandosi sempre più da quattro anni..un'estate 4 anni fa ho avuto la parotite,appena guarita ho avuto una tonsillite..a fine estate è subentrato un periodo di stress..ho perso la mia casa in un incendio...a fine settembre ho cominciato a sentirmi poco bene..avevo 16 anni..fino ad allora ero stata sanissima sin da piccola..i primi sintomi sono stati una sonnolenza frequente e profonda..e un pò di astenia..ma il tutto è rimasto per un paio di anni solo a questo livello...nessun'altro sintomo e riuscivo cmq a fare tutto ma con molta più fatica del solito e dovevo spesso dormire..poi ho iniziato ad accusare vertigini..in realtà più che altro un senso di sbandamento, disequilibrio..queste vertigini nell'ultimo anno sono diventate costanti..ma a volte sono lievi eltre molto forti..inoltre soffro molto di mal di schiena,lombalgia, cervicalgia, e dolori muscolari..le estremità si gelano spesso, inoltre il viso sembra avere scarso afflusso di sangue, sono pallida e con occhiaie e ho 2 piccole venuzze rosse negli occhi,per gli occhi a volte mi si afffaticano molto e mi sembra quasi che si annebbino,le orecchie le sento ovattate,i muscoli, soprattutto braccia sono debolissimi,ultimamente ho iniziato ad avere spesso e soprattutto appena sveglia pesantezza e acidità di stomaco, ah ,dimenticavo, già 3 anni fa ho iniziato ad avere frequenti nausee,l'anno scorso quasi ogni giorno, ultimamente diminuite..prima dell'estate ho avuto 3 mesi in cui il malessere è diventato completamente invalidabte..restavo giorni stesa al letto con fortissime vertigini, a volte uscivo ma avevo difficoltà a coordinare i movimenti, mi sentivo "rimbambita" e come staccata dal mondo, spesso ho avuto la sensazione di svenire.Negli ultimi mesi è migliorato...ora conduco una vita normale..ma la vertigine continua sempre e anche tutti gli altri disturbi..la stanchezza è diminuita, ma a volte la mattina faccio moltissima fatica a svegliarmi, la capacità di concentrazione è molto scarsa.

scusi se mi sono dilungata...vorrei ancora dirle che ho fatto molti esami e analisi ma senza quasi esito..otorino,a posto, neurologo, a posto, cardiologo, lieve soffio e pressione leggermente bassa ma a posto,endocrinologo, ho dei noduli alla tiroide ma la funzionalità è a posto,ortopedico,ho una rettilineizzazione del tratto cervicale,nonchè dentista perchè i bocca ho svariati problemi da sempre,lì la diagnosi è meno positiva, malocclusione con 8 agenesie e ipoplasia del condlo sx e rimodellamento dei condili etc..per tutto questo sono in cura con ortodonzia e bite..

dunque,io vorrei sapere, visto che nessun medico riesce a spiegarsi le vere cause del mio malessere che anche se migliora a volte è pur sempre molto debilitante e pesante da accettare a soli 21 anni, che consiglio può darmi??può essere la cfs??o che altro??a chi rivolgermi e quali esami fare??








  Visualizza il profilo di vogliodormirebene      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-08-14 19:27   
Ciao Laura (mi pare che qst sia il tuo nome vero) ?

conosciamo il dr. Giancarlo Cavallino, è un bravo omeopata che si occupa di omeopatia di risonanza e crede soprattutto nella PNEI (ci credo anche io).

Si era iscritto un pò di tempo fà su qst forum, poi andò via..........

Ci sono ammalati che si sono rivolti a lui, ma non è facile e non credo che x molti di noi si debba e si possa seguire una solo strada terapeutica...........x qualcuno funziona, ma x la stregrande maggioranza no!

CFS= sindrome multisistemica?

allora sono convinta che vada affrontata da più fronti, anche perchè l'etiologia potrebbe non essere una sola, ma molteplici i fattori scatenanti e pertanto molteplici devono essere gli "attacchi" terapeutici da tentare...........

io sto provando anche con 'omotossicologia, oltre alle direttive del mio immunologo.

Staremo a vedere........la strada è lunga ed in salita.......un caro saluto e buon ferragosto Raffaella


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.013278 seconds.