[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » per tutti quelli che vogliono parlare della CFS contagiosa
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
Autore per tutti quelli che vogliono parlare della CFS contagiosa
epionex2


Registrato: Aug 03, 2003
Messaggi: 169
Inviato: 2005-08-16 16:41   
col freddo di degli ultimi dieci gg. son tornati alcuni disturbi ,come quello gastroenterico; sono passati 2o3 anni da quando ho avuto la prima influenza gastroenterica e da allora ogni tanto durante l'anno mi ritornano i sintomi,specie quando prendo freddo. questi sono :capogiri e vertigini, nausea, digestione difficile e
lieve gonfiore e l. dolore addominali.
praticamente quella prima volta ha aperto la stada addominale ai virus influenzali e ha reso vulnerabile la mucosa del tubo digerente tanto che basta un po' di freddo
a provocare quei disturbi.
volevo chiedere agli altri se hanno avuto influenze gastrointestinali ricorrenti ? ciao


  Visualizza il profilo di epionex2      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-08-16 17:47   
Ciao epione !

Io sì...
dopo circa 11 anni di CFS ho fatto un periodo abbastanza da incubo: delle specie di influenze intestinali ogni 3 - 4 settimane, per mesi... poi è passata anche quella fase e sono aumentati i dolori sparsi... tra quelli anche contrazioni spastiche dell'intestino e del retto (e questo te lo raccomando! è già bello se riesci a non svenire)...
alcuni anni così... e poi non ricordo...

Ora almeno da quel punto di vista va meglio.

Per quel che riguarda i peggioramenti col freddo... se tu potessi dire con precisione che corrispondono a una mancanza di luce...
Ti rimanderei al "Marshall Protocol".
Se cerchi in google aggiungendo "CFS" trovi molto materiale:
Cerca i siti dove Marshall spiega la sua teoria sulla CFS: è abbastanza interessante!
Avesse ragione, si spiega perché in inverno certi sintomi peggiorano.
si capisce abbastanza anche col translate automatico.

Attenzione!
La cura che propone è pesante e non esente da rischi!

e per altro parla anche di contagi...
ma per quel che riguarda la CFS e contagi, sono più propensa ad appoggiare la teoria di Meirleir & Co: http://home.tiscali.be/ab_cfs_fm/accueil/Bienvenue.html ... se capisci il francese.

Ciao bello!


[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2005-08-16 17:48 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
flavia


Registrato: Aug 10, 2005
Messaggi: 55
Inviato: 2005-08-18 12:56   
Ciao a tutti!
questa cosa della contagiosità della cfs mi capita davvero tra capo e collo..
Nella mia famiglia c’è mai stata una vera e propria diagnosi di cfs, ma ci sono stati altri due casi di stanchezza cronica durata vari anni senza che nessuna altra diagnosi fosse possibile. La cfs l'abbiamo scoperta per conto nostro su internet (anche grazie a voi!!) visto che i medici cui ci siamo rivolti non la conoscevano e si sono sperticati in una varietà di diagnosi alternative su cui stendo un velo pietoso.. In famiglia però non abbiamo mai pensato al contagio, ma solo alla predisposizione genetica. Questo perchè ci siamo ammalate tutte (mia mamma mia sorella ed io) a distanza di anni l'una dall'altra e l’ipotesi del contagio sarebbe valida solo se ci fossero periodi di incubazione lunghissimi…(o che si possa essere portatori sani o qualcosa di simile per anni, se non per sempre).
Mia mamma si è ammalata quando io e mia sorella non eravamo ancora nate e da quando io la conosco è sempre stata bene. Mia sorella si è ammalata cinque anni fa e ora sta abbastanza bene..Io mi sono ammalata ora.. e neppure vivo più con loro già da un pò (certo continuo a frequentarle, ma così spesso visto che ci separa mezza Italia..).
In compenso, mio padre non si è mai ammalato e neanche nessuna altra persona che conosciamo (anche se è chiaro che il contatto che si ha in famiglia non è come quello che si ha con altri).
Quello che pensiamo è che si tratti di un mix di componenti...fondamentalmente genetica e stress. Tutte e tre ci siamo ammalate in seguito a - non mentre - un periodo di stress, fisico e psicologico, anche se non per forza negativo, ma se non altro deve avere indebolito le nostre difese. Forse un’influenza è servita come fattore scatenante (mia mamma e mia sorella si sono ammalate dopo un’influenza, ma io no! A me è venuta solo e direttamente la stanchezza!!). Credo però che sia stata più determinante una certa predisposizione genetica a reagire male a qualcosa...forse lo stress..forse un virus..who knows?
Questo è quanto…Grazie per la discussione..anche se ora ho un problema in più visto che finora non ho preso precauzioni di sorta!!!

baci

Flavia

p.s. sto cercando di capire una cosa…nel forum ho sentito molto parlare di Chieti..dove mi sembra si possa ottenere una diagnosi certa di una cosa in realtà sconosciuta..e un pò di comprensione..ma a parte questo??..dovrei andarci?


  Visualizza il profilo di flavia      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Noumeno


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 629
Inviato: 2005-08-18 16:11   
Ciao Flavia,
a Chieti non ci si va per la comprensione ma per verificare la presenza di una sintomatologia (almeno a Chieti) ben nota. Fondamentale è escludere altre cause dei sintomi.
Dovresti andarci per te e per tutti.
Ogni caso è un elemento in più per la clinica, dati ... che potrebbero essere rilevanti.

Poi valuta tu, in generale cmq se nessuno va a farsi fare la diagnosi la malattia non esiste e neanche i malati.



  Visualizza il profilo di Noumeno   Vai al sito web di Noumeno      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
jonnyblu


Registrato: Aug 11, 2005
Messaggi: 303
Località: TRAMUTOLA
Inviato: 2005-08-18 19:22   
a casa mia c'è l'ho solo io. ho avuto una ragazza è non l'ho contagiata. io penso che non sia contagiosa, piuttosto si possono avere gli stessi fattori scatenanti, cioè la mononucleosi o la faringite. quelle si che sono contagiose.

  Visualizza il profilo di jonnyblu   Email jonnyblu      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-08-18 21:47   
Bimbini

io non vorrei postare tutto l'articolo dove Marshall spiega la sua teoria...
ma se ve lo leggeste ci sarebbe una base comune di ragionamento...

Lui sostiene il fatto che malattie autoimmuni e cfs hanno dei batteri che entrano nelle cellule, e questi sono trasmissibili.

Siamo sulla strada dei micolasmi;
nei campioni di sangue di pazienti CFS fatti analizzare da DeMeirleir sono stati trovati micoplasmi nei globuli bianchi nel 68% dei casi, quando nella popolazione sana la percentuale è del 10%.
http://home.tiscali.be/ab_cfs_fm/accueil/Bienvenue.html >Comptes Rendus >Intervention di Prof. K. de Meirleir

Non si sa se i micoplasmi siano la causa iniziale o se si installino in un organismo che ha il sistema immunitario che funziona già male x altri motivi.

Quello che danneggia il sistema immunitario può aprire le porte a infezioni opportuniste.
Nella CFS forse le cause possono essere molteplici.

Ma se i micoplasmi fossero davvero trasmissibili... forse dipende da come sta l'immunitario del ricevente...

Anche ai tempi delle epidemie di polio... in una classe di bambini esposti, alla fine chi la prendeva era una piccola minoranza.



[ Questo messaggio è stato modificato da: kio il 2005-08-19 09:17 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Nyco


Registrato: Oct 27, 2002
Messaggi: 523
Inviato: 2005-08-18 21:48   
.. io credo sia di origine genetica, e che si scateni dopo un trauma x il fisico, tipo un'infezione virale. In famiglia probabilmente siamo io e mio papi ad avercela.
In più conosco un mio vicino di casa che lamenta gli stessi sintomi da quando era bambino.. pare si possa trattare di CFS.
Comunque anche io non ho mai infettato nessuno. A meno che sia stato mio padre ad infettare me e magari si trasmette tramite sangue o altro.
Io ormai sono praticamente convinta che sia di origine genetica, aimè .. credo che quando si parli di genetico, non si parla di cure al giorno d'oggi ..


  Visualizza il profilo di Nyco   Email Nyco      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-08-18 21:52   
secondo me, il problema potrebbe essere quello della trasmissione di un S.I non buono, cioè iporeattivo e inestistente, e pertanto è quello che si tramette alla prole...........ovviamente un S.I. immunitario debole è più facilmente attaccabile ed i virus a cui tutte le persone con un S.I. normale, reagiscono, nel nostro caso fanno danni......perchè i virus non si possono distruggere, ma è il nostro S.I. che li tiene a bada..........se non funziona qst'ultimo..........ecco la proliferazione dei virus e l'intossicazione, la malattia del mitocondrio e il dolore e la stanchezza............

potrebbe essere una pista da seguire...saluti........R

anche a Roby che si è fatto vivo.........ciao

[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2005-08-18 21:57 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-08-19 00:43   
Raffaella,praticamente il discorso potrebbe essere:
Io e Pincopallino ci becchiamo un virus del tipo che so',mononucleosi.
Io col mio sistema immunitario ben funzionante guarisco come da manuale,senza strascici.
Pincopallino,invece,stà attraversando un periodo di forte stress,per vari motivi,quindi il suo sistema immunitario è giu'di tono e non riesce a fare bene il suo lavoro di difesa,inizia la battaglia ma non finisce con la sconfitta del virus,il quale riesce a riprodursi,inoltre altri batteri, funghi,ecc. iniziano a darsi alla pazza gioia,tutti insieme,fanno lavorare molto e a vuoto il sistema immunitario,con grande spreco d'energia,e le tossine rilasciate intossicano il connettivo,da qui'la disfunzione ai mitocondri,e Pincopallino si sente stanco e addolorato.Ogni tentativo farmacologico non bene indirizzato,tende a far peggiorare la situazione,poi la ricaduta sulla sfera psichica,sull'endocrinologo tutto,specie surrenalico,e poi il circolo vizioso con al centro il S.N.C.,Pincopallino entra in cfs e forse in fm,mentre io ritorno normale come da manuale.Spiegazione sommaria,la cosa e ben piu'complicata,ma rende bene l'idea.Ciao.Romeo


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-08-19 13:25   
Si Romeo, ho voluto essere sintetica e non tecnica, scusatemi, però il senso è questo........poi ieri è stata una giornata pesantissima, forse ho scritto pure cavolate........ma volevo dire quello.....ciao

Raffa


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-08-19 14:59   
No Raffaella,non hai scritto cavolate,e nonostante la tua sinteticità ho capito che abbiamo la stessa visione della patologia,ciaoRomeo

  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-08-19 16:04   
Romeo, Raffa, personalmente, mi sono fatta la stessa idea, non so se giusta o sbagliata, ma di sicuro vale per il mio caso di Cfs: stress oltre misura – calo difese immunitarie - mononucleosi e citomegalovirus (anche se in forma leggera) – poco dopo candidosi diffusa – perdita energia progressiva ed inarrestabile – allergie di ogni tipo – sintomi vari dovuti a disfunzioni sistema endocrino(specie ghiandole surrenali)/nervoso/cardio-circolatorio(scompensi...) schematizzando, per farla breve, ma le complicazioni e gli effetti a catena sono stati tanti ed ancora lotto dopo 6 anni e ½ per fare un po’ “ordine” dopo tanto scombussolamento
Vittoria.




  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-08-19 18:18   
Proprio cosi'Vittoria,si svolge la patologia,nella fase iniziale il grilletto al 90%è lo stress,in seguito i sintomi diventano stressanti di per sè,quindi si crea il circolo vizioso:

Stress->indebolimento sist.Immun.

indeb.sist.Immun.->proliferazione microrganismi patogeni di ogni tipo.

prolif.microbica->disbiosi ed infiammazione intestinale.

Infiamm.intestin.->allergie e intolleranze alimentari.

Tutto conduce a carico tossinico e radicali liberi,per contrastare i quali,l'organismo è messo a dura prova con insuccesso,tutto si sfasa organicamente,con ricaduta sullo psichismo, con stato di ansia conscia ed inconscia,che a sua volta tiene in piedi la disfunzione generale.

Come si esce da tutto cio?questo è il dilemma.

Nessuno l'ha capito,ed è difficile che cio'avvenga in futuro,mi riferisco alle patologie funzionali ed invalidanti come la cfs e consorelle.

La maggioranza dei farmaci servono a poco,quando non sono sbagliati grossolanamente sin dall'inizio,danno un benessere iniziale da effetto placebo,che svanendo col tempo,lascia il posto al peggioramento dei sintomi,o alla comparsa di nuovi.

Spesso si sente parlare di guarigioni spontanee,senza farmaci,i medici lo sussurrono sotto voce e ci credono poco,ma per me è il modo migliore per guarire,a patto che si elimini lo stress e si modifichi il pensiero.Qui'si apre un capitolo infinito,che al momento tralascio.Romeo


  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
VITTORIA.V.


Registrato: Nov 20, 2004
Messaggi: 420
Località: Roma
Inviato: 2005-08-19 18:47   
Infatti Romeo, non esiste una cura unica per “uscire da tutto ciò”, sappiamo quanto tutto dipenda da mille fattori, non ultimo quello che riguarda la sfera animico/spirituale dell’uomo, non solo dunque quelli fisici che a volte possono anche coincidere tra più individui (anche se poi non sono così frequenti nemmeno quelli nella Cfs ). Il “capitolo” di cui parli tu che comprende il modo di pensare, sentire e affrontare emotivamente questa malattia cronica e invalidante, lo trovo molto interessante e forse non faremmo male se lo trattassimo ancora un volta ognuno offrendo il proprio contributo basato sulle proprie esperienze, conoscenze o convinzioni...insomma un po’ di psicologia e filosofia non può farci male
Allora Romeo, alla prossima occasione e in un topic specifico, ok? Ciao Vittoria.



  Visualizza il profilo di VITTORIA.V.      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
delprit


Registrato: Mar 21, 2005
Messaggi: 27
Inviato: 2005-08-21 16:44   
ciao!

Come gia' avevo affermato altrove penso che la causa sia virale e batterica (almeno vedendo la mia esperienza).
Frequentando il forum ho notato che le cause infettive possono essere varie. Io sono stata contagiata da mycoplasma e chlamydia, da allora non sono stata piu' bene, ho molti dei sintomi che vengono attribuiti alla CFS + tachicardia notturna con parestesia alle gambe e/o alle braccia/mani


  Visualizza il profilo di delprit   Email delprit      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012004 seconds.