[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Referendum sulla fecondazione assistita
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Referendum sulla fecondazione assistita
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-08 23:41   
BRAVO ZAC!!!! TI QUOTO IN PIENO!!!!

La liberta di scelta, la capacita delle persone di decidere cosa sia meglio per se stessi arrivo' nel lontanissimo 31 ottobre 1517 quando
il caro Lutero appese le 95 tesi !!!!
...cio provoco' una grande rottura nel cristianesimo poiche fino ad allora ,i depositari della rivelazione divina di GESU CRISTO erano solo e soltanto i cattolici!
I cattolici che con S. Tommaso d'Acquino (1215) portarono avanti la versione tomistica del DIRITTO NATURALE DELLE PERSONE!!
....ma fortunatamente aggiungo io, si sbagliavano!
perche adesso dopo ben 5 secoli, ancora si tenta di manipolare l'opinione pubblica ,erigendosi a nome di altri o di tutti per cio che sia il meglio per ciascuno di noi???

la storia , purtroppo , si studia a scuola, all'universita', ma tanti probabilmente , non
se ne ricordano!!!

se molti prestassero attenzione a cio che gli eventi storici ci hanno insegnato, oggi.....molte cazzate non verrebbero ripetute!
E DICO: PIENA LIBERTA' ALLE DONNE DI SCEGLIERE QUALE SIA LA MANIERA MIGLIORE O CHE PIU LE AGGRADA PER AVERE FIGLI!
...E NON COSTRINGENDOLE AD ANDARE ALL'ESTERO!


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lele63


Registrato: Dec 22, 2002
Messaggi: 484
Inviato: 2005-06-09 12:45   
Io sono perfettamente d'accordo con tutto quello che ha scritto Kio,

anche e soprattutto riguardo la discriminazione tra persone sane e malate;

penso che il grado di evoluzione di una società si possa misurare proprio dalla dignità che riesce a dare ai suoi elementi più fragili: i malati.

Può sembrare in contraddizione con quanto ho scritto nel mio post precedente,
e cioè che è necessario impiantare tutti gli embrioni SANI, mentre su quelli malati non lascerei l'obbligo,

ma ho scritto questo unicamente perchè non riesco ad giudicare o ad accusare un genitore che in fase di preimpianto non se la sente di affrontare una di queste due situazioni:
1) sapere che il proprio figlio morirà bambino o giovane magari dopo una via crucis di sofferenza negli ospedali
2) sapere che il figlio non autosufficente vivrà più a lungo di lui e avere l'angoscia di non sapere a chi affidarlo dopo la propria morte.

Ammiro tantissimo un genitore che sceglie lo stesso di avere il suo bambino in queste condizioni, e penso che la società lo debba aiutare e sostenere in ogni modo,
ma non me la sento di imporre una scelta simile, anche perchè comunque in Italia è già previsto l'aborto terapeutico.

In ogni caso, chi nasce sano può ammalarsi anche in seguito, la malattia fa parte della vita, fa parte di noi direttamente o indirettamente, bisogna sempre riconoscerle tutta la dignità e il sostegno possibili.

Che questioni spinose, mi viene davvero da pensare che la fecondazione assistita non dovrebbe esistere, e chi desidera VERAMENTE un figlio potrebbre dare il suo amore a un bimbo già nato e che nessuno vuole.

La maternità non è un diritto,
al massimo la maternità è un qualcosa che racchiude una serie enorme di doveri.

Dovrebbe essere un atto di amore, non di egoismo.

Chi parte con l'idea che il figlio lo vuole a tutti i costi e lo vuole a modo suo,
è già partito col piede sbagliato.

Sempre opinioni personali, naturalmente




  Visualizza il profilo di Lele63      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-09 15:30   
Personali X personali,
ma largamente condivisibili!!!
E brava Lele!


Quel che mi sorprende è che in un forum di malati, e malati di una malattia che si conosce poco...
grazie alla quale ne abbiamo subite di tutti i colori, dal mondo scientifico, politico, statale, relazionale... e ne tralascio...

Ci sia ancora chi NON VEDE cosa c'è dietro a certe proposte della scienza!

Ci lasciano litigare tra di noi sulle questioni morali, ci lasciano dividere in tifoserie... basta che se ne parli!
Di fatto però a loro non interessano questi argomenti! Questi li lasciano a noi, compresa la pretesa di discutere se il figlio è un diritto o no.


E tutti a correre come leprotti, a spendere fiumi di parole (grazie alle quali si diffondono pure errori plateali!), ad appassionarsi e a dividersi...

Ma alla scienza di tutto ciò NON POTERBBE IMPORTARGLIENE DI MENO!

Loro vogliono le staminali embrionali, e quelle umane! punto e basta!

Al di là di quel che comunicano all'esterno, (e ormai su questo dovremmo essere vaccinati!)
Ma ve lo siete mai chiesti PERCHÉ VOGLIONO PROPRIO QUELLE??? QUANDO NON HANNO ANCORA FINITO DI INDAGARE STRADE SIMILI E MENO PROBLEMATICHE???



  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-09 15:33   
Ammiro tantissimo un genitore che sceglie lo stesso di avere il suo bambino in queste condizioni, e penso che la società lo debba aiutare e sostenere in ogni modo,


io no lele.......perche questo si chiama egoismo

chi desidera VERAMENTE un figlio potrebbre dare il suo amore a un bimbo già nato e che nessuno vuole.

totalmente d'accordo con te!!!

La maternità non è un diritto,
al massimo la maternità è un qualcosa che racchiude una serie enorme di doveri.

credevo che la maternita fosse il nucleo della realizzazione della donna...o mi sbaglio.
La donna con la maternita realizza la sua intrenseca missione...procreare!
e non lo dico mica io....e non vuole essere un atteggiamento maschilista..anzi....
la donna si realizza come donna, come madre!

è sempre pur vero lele che bisogna lasciare le persone libere di decidere.....
e referundum o no, questa liberta' spesso si cerca di cooptarla.....
poi ogni eventuale problema derivante...beh.....affari di chi sceglie!
ognuno si gestisce il proprio futuro come meglio crede!


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
barbara67


Registrato: Oct 19, 2004
Messaggi: 125
Inviato: 2005-06-09 21:31   
ragazzi leggendo certi discorsi mi torna in mente che quando legalizzarono l'aborto(che per inciso veniva praticato da secoli con gravi rischi anche per la donna oltre che per il feto) una parte della popolazione temeva che venisse usato come controllo delle nascite e che le donne (come se fossimo tutte cretine e l'aborto fosse una passeggiata) l'avrebbero utilizzato più di prima. la realtà non è quella. sono d'accordo ci sono molti bambini abbandonati ed è ora di rendere le procedure di adozione più snelle.
sono del parere che la genetica non debba essere usata ai fini della "selezione" di una razza (e poi chi ci dice qual'è la migliore visto che in tutto il mondo gli uomini hanno commesso abomini?)
ma xchè dobbiamo decidere noi per gli altri?
non tutti se la sentono di avere figli con malattie genetiche gravi che li porteranno alla morte (e non stiamo parlando di cfs, stiamo parlando di malattie mortali!!! non scherziamo sulla pelle degli altri. ho la cfs anch'io e vivo sulla mia pelle tutti i problemi che causa di salute e relazionali ma la nostra è una malattia invalidante ma non mortale!!!)
vi ricordo che nonostante esista l'aborto e l'analisi prenatale molte donne scelgono di mettere al mondo bambini con handicap e nessuno le costringe ad abortire.
questa si chiama libertà di scelta.
io ammiro chi fa questa scelta, ammiro chi cresce figli non suoi e sono vicina a chi sceglie di abortire, perchè non è una passeggiata, non è come andare dal dentista e levare un dente. sono vicina a chi stà perdendo un figlio per una grave malattia genetica, non mi permetto di scegliere per gli altri ma giudico importante la libertà di scelta per tutti noi e la ricerca. sono stata a Pavia ed ho autorizzato l'utilizzo del mio campione di sangue per la ricerca in corso e per ricerche future.
ragazzi ognuno di voi può astenersi, votare sì o votare no ma vi prego di non mettere la nostra patologia alla pari con altre ben più gravi.


  Visualizza il profilo di barbara67      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-10 00:26   
Cara Barbara !

se sono le mie affermazioni ad aver creato equivoci, vorrei precisare.

Non intendo assolutamente dire che la CFS è la malattia peggiore che uno possa avere!

Dico che la CFS, essendo una malattia poco nota, molto studiata, e x ora non facilmente trattabile, ha spinto gli affetti da CFS a esplorare un po' di più che altri il mondo scientifico...
ha dato la possibilità ai malati di CFS di conoscrer più da vicino e in profndità di cosa sia fatto quell'ambiente...
l'abbiamo anche pagato di persona...

Ci sono cose dette e cose taciute, volontariamente taciute! dagli stessi ambienti che dicono di occuparsene...

Insomma ce n'è abbastanza x non fidarsi di quel che dicono, e abbastanza per aver imparato a leggere tra le righe le intenzioni!

È vero che ognuno è libero.
Libero di fare, decidere e scegliere.


Tra poco io andrò a rubare xché i fondi sono finiti già da un pezzo e non entra più niente.
Spero depenalizzino anche il furto!

Certo... sono decisioni che spettano alle donne, lasciamo che siano loro a decidere...
E se ne prendano la responsabilità!
Quanti di voi si sono occupati di aiutare le donne che hanno abortito a recuperare la stima x se stesse? Donne che chiedono aiuto.
Provare x credere!

Non giudico nessuno!
Io per prima non sono migliore di nessuno!
ma attenzione a non scherzare col fuoco!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lucy


Registrato: Nov 23, 2004
Messaggi: 248
Località: nord-est
Inviato: 2005-06-10 00:33   
Barbara
per amor di verità bisogna dire che la CFS non è "uguale per tutti" ( per fortuna o sfortuna a seconda dei casi)
per Allison Hunter è stata letale

http://www.ahmf.org/


  Visualizza il profilo di Lucy      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-06-10 08:00   
.....sul Corriere della Sera della scorsa settimana, nelle pagine centrali, c'è un articolone in merito, scritto dalla Fallaci che NON è certo "papalista" , "baciapile", "vaticanista", "moralista".......( e chi piu' ne ha piu' ne metta....)

E' DA LEGGERE.......Ce n'è per TUTTI , anche con "sante" verità che alcuni , Kio, Lele, Romeo, Aurora, Lucy hanno esplicitato e con i quali CONCORDO pienamente ....!!

Tuttavia, Referendum SI, Referendum NO, FORTUNATAMENTE abbiamo una "coscienza individuale" da interrogare SERIAMENTE e alla QUALE dare una risposta ....

Baci a tutti!

Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-10 15:01   
il mi nonno campo' 100 anni perche si faceva i cazzi suoi...... e se le persone smettessero di stare sempre a dare giudizi come verita assoluta della rivelazione divina.....forse a60-70 c'arrivweranno!!!

in che stato è sto forum.....in che stato!!


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-10 15:57   
ma Andrea !

nessuno giudica nessuno!
basta guardare un po' da vicino sé stessi, per smetterla di giudicare chicchessia!

Però bisogna guardare in faccia le persone! Quando ne conosci troppe che si sono svegliate quando hanno preso la facciata contro il muro...
Ti viene da chiederti!

In genere quel che vedo è che:
- la gente prima si spacca la faccia contro il muro,
- dopo piange perché s'è spaccata la faccia,
- quando dici loro... cerchaimo di fare qualcosa... ma il muro era duro...
- Loro ti rispondono: Sì! ma a me nessuno l'aveva detto che mi sarei spaccato la faccia! Perché non me lo avete detto prima!

Va bene farsi i caxxi propri!
Ma bisogna anche diventare impermiabili a tutto x non vedere che c'è una folla di persone che soffrono perché sono atterrate sulla terra troppo tardi!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-10 17:08   
vedi kio.....il fatto è che a leggere tutto cio che viene scritto, sembra che la sofferenza sia
un "must" che appartiene a tutti....

non mi piace l'atteggiamento con cui spesso vengono riportate le vicende personali....

ok...chi sta male, chi sta peggio,chi sta meglio....pero' è sempre l'atteggiamento un po' vittimistico.... capisco che quando uno si ritrova a 50-60 anni con la cfs ,non è facile vivere....per carita' ,ci mancherebbe...

pero',cio' che seriamente mi disturba è il muro del pianto eterno!
è una questione ,secondo me,di atteggiamento...

voglio dire: ho passato quasi 2 anni in un lettino d'ospedale tra un intervento ed un altro... c'ho un intestino piu corto di mezzo metro perche me l'han portato via....senno mi veniva un tumore... in piu il crohn m'ha regalato anche la cfs oppure il contrario...non lo so....

insomma..io cosa dovrei fare : forse mi dovrei sparare!
va bene che sono piu giovane di voi di almeno 20 anni...ok....pero', uffa!

ci sono sempre 3000 giudizi... su questo e quest'altro....
e poi anche per chi legge da esterno: spesso si da l'impressione che il primo problema...sia di testa...e non di altro!
anhe questo non conta???
secondo me si....

e infine: sulla barca ci sono pure io, messo come voi....e vi capisco! assolutamente vi capisco!
ma in mente ,mi ritorna sempre il detto del mio chirurgo dopo il mio clamoroso intervento: SMETTI DI PENSARE CONTINUAMENTE ALLA MALATTIA.....SE FAI COSI' NON CI ESCI PIU'....!

perche se al cervello non gli dai un po di relax ,beh....allora sei fritto!!
mi sbaglio??


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-10 17:46   
Va bene Andrea!

Allora la prossima volta che incontro una persona col cancro a due passi dalla morte,
ribellata all'inverosimile, perché di colpo capisce che ha lottato tutta la vita x il lavoro, la famiglia, la casa, la salute, ecc...
e invece ora si trova davanti alla morte,
e capisce che la vita aveva un altro senso che lui non ha cercato...
e odia tutti e se stesso xché si sente fregato xché nessuno glielo ha detto prima...

Allora chiamerò te e glielo spieghi.

La prossima volta che incontro una donna che ha abortito,
che non riesce a perdonarsi,
che passa la vita a punirsi,
e che è più propensa a suicidarsi che a pensare che lei ha un valore infinito comunque!

Chiamerò te e le spiegherai!


-------------------------------------------
N.B.:
non lavoro in un centro assistenziale!
non lavoro nel sociale!

Queste sono cose che sento al bar o al pub! E frequento gente normalissima!


[ Questo messaggio è stato modificato da: kio il 2005-06-10 18:04 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-10 19:51   
kio.... ho capito....ma qui fortunatamente di gente col tumore terminale non c'è nessuno!
....secondo me il tuo esempio si addice ad una situazione estrema che qui ci si sogna lontanamente.... GRAZIE A DIO!


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
romeo


Registrato: Nov 24, 2002
Messaggi: 1927
Inviato: 2005-06-10 21:07   
Caro Andrea,non capisco che significa farsi i cazzi propri per campare 100 anni.Fuori dal forum,sul marciapiede forse, posso anche capirlo,ma su di un forum di patologia,dove ci si scambia pareri e consigli,non vedo come si fà a farsi i cazzi propri,se poi per cazzi propri significa non avvertire il prossimo che stà cadendo in un fosso,perchè non l'ha visto e qualcuno puo'avvertirlo in tempo,ma si deve astenere,per farsi i cazzi propri,come dici tu.Io ho speso una vita ad informare il prossimo,forte delle notizie di prima in mio possesso,ma ti diro',non sono mai stato consigliato e avvertito prima di non fare quell'errore,o di rivolgermi alla persona sbagliata,forse sarà stato che ho incontrato tutte persone che si fanno i cazzi propri.Avrei preferito incontrare persone meno riservate,poi io avrei avuto,comunque,l'intelletto per rendermi conto della situazione.Scusami,ma è questione di carattere e di personalità,per aiutarci i cazzi propri devono essere banditi dal forum,altrimenti diventa un gioco scorretto ed inutile.Ciao,ti abbraccio,con la stima di sempre.Romeo

  Visualizza il profilo di romeo      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-10 21:32   
ok..ho capito caro romeo...
purtroppo questo è il mio carattere....
io in vita mia mi son fatto consigliare poche volte, e non per superbia...solo perche' ho sempre voluto fare di testa mia...e soprattutto la cosa che mi infastidisce è quando si cerca di standardizzare gli eventi di una singola persona alla popolazione ( statisticamente parlando)..
non si puo generalizzare il caso di 1 a 1000.... e soprattutto mi da fastidio vedere l'insistenza.....e non sto dicendo dei consigli...anzi...
ma ritengo che spesso il riportare le singole esperienze come caso generale di tutti, non faccia altro che generare una immotivata preoccupazione, perche la cfs è diversa per molti di noi...chi per un verso, chi per un altro..
perche poi alla fine, ognuno reagisce alle informazioni riportate alla sua maniera....
c'è chi per una cosa da poco si preoccupa oltre misura e chi davanti a cose grosse non si impressiona ....

ecco cosa intendevo...
non mi ero spiegato bene!

[ Questo messaggio è stato modificato da: andrea il 2005-06-10 21:33 ]


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.011835 seconds.