[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » deve esserci un meccanismo preciso
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore deve esserci un meccanismo preciso
luminosa


Registrato: Sep 05, 2004
Messaggi: 336
Inviato: 2005-06-02 11:52   
Dopo un mese tremendo, trascorso per la maggior parte ciondolando dal letto al divano, camminando su gambe che sembravano quelle di un altra persona, (avete mai provatola sensazione che le anche si siano spostate?)mi sveglio domenica scorsa lucida nessun dolore ai muscoli, gambe che mi sorreggevano e sembravano al loro posto, non mi è pesato vestirmi ne fare le faccende di casa, anzi ne ho approfittato per dare pulire il pavimento del salone che non mi vergogno a dirlo era più di un mese che avevo abbandonato a se stesso. In pratica mi reggevo in piedi con sicurezza, niente sabandamenti di testa niente tremori di muscoli. Lunedì idem, martedì un pò più debole ma nella norma, vado a dormire e mercoledì mattina cioè ieri, avverto quel senso di sporfondare nel letto, di testa vuota, di debolezza quando ancora non avevo aperto gli occhi, mi alzo stanchissima ma spero che durante la giornata possa riprendermi...invece a rotta di collo verso la solita malefica adinamia, prosciugata di energie, la pressione a 50-86 nonostante le gocce di gutron. Il bello è che avevo la pressione bassissima anche in quei tre giorni in cui ho respirato. Quindi la pressione bassa è riflesso della stanchezza, e non viceversa, ho sentito che dentro di me scatta un meccanismo, perchè non si può recuperare in una notte la forza e sentirsi normale o quasi e in una notte tornare in condizioni pietose. Ma non ho capito cosa è cosa si mette in moto e cosa si ferma. Ne parlerò al Di Fede giovedì, se lui mi sa dare una spiegazione. Non ho intrapreso cure nuove, prendo da due mesi gli stessi rimedi omeopatici, le stesse vitamine e sali minerali e magnesio, chi mi ha osservato in questi tre giorni ha detto che era cambiato il mio colorito, tornato roseo, la pelle del viso si era distesa, sembravo tornata normale tranne che per un pò di occhiaie, stamattina ho il solito colore verdognolo e i muscoli del viso sono messi in modo tale che non sembra nemmeno la mia faccia, testimone mia madre, non è una mia impressione.Cosa diavolo mi succede? e succede anche a qualcun altro?

Luminosa


  Visualizza il profilo di luminosa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-02 12:46   
GRAAAAANDEEE!!!

Come mi ha scritto qualcuno in privato, certi post DOVREBBERO finire nel libro che Nat sta cercando di "mettere assieme"... coi nostri contributi!

(Nat ma dove ti trovo?????)


Brava Luminosa!
L'hai raccontata benissimo!
Non sei sola in queste switch-iate... Fa tutto molto CFS!
mi resta un dubbio sul perché in quest'ultimo periodo, quello che racconti tu è successo a tanti (me compresa!).

Prima di sapere cos'avessi, mi era ormai chiaro che io stavo bene 3 o 4 giorni all'anno! (a farne una pelle!)
Ma non stavo bene, stavo benissimo! con una gran voglia di muovermi, con un piacere immenso (e quasi dimenticato) di sentire i muscoli in azione! Una goduria unica!
(e non vengano a dirmi che i CFSsini sono "mollacchiotti" xché tendono a non muoversi e mancano di esercizio! in quei giorni potevo fare - era prima del crollo definitivo -, anche muscolarmente, ciò che il resto dell'anno mi era inconcepibile! il problema è altrove!)

L'indomani VUOI replicare... Non è possibile che non si possa replicare! Pensa a quante cose che hai fatto ieri con leggerezza, e quante altre che si trascinano da mesi, potresti fare! Ma qualcosa non risponde più ai comandi...

Il secondo giorno, il ricordo è troppo recente, e credi che portai ancora... ma non ottieni quasi niente...

Il terzo giorno, non ti capaciti, ma devi arrenderti al fatto che quella meraviglia è passata e basta! tutto come prima, ricacciata in quel fosso che conosci anche troppo bene! dove ogni gesto è conquistato a denti stretti combattendo contro sonnolenze, fiatone, nausee, tachicardie e sfinimento infinito (non parlo dei dolori xché x me, tranne emicranie, ciclo, o altre eccezioni, tutti gli altri sono perenni e gestibili... Ho detto xME!).

Magari, invece che al terzo giorno, allo stadio KO ci arrivi al quarto, di sicuro non al quinto...


Secondo me trovi spiegazioni sui meccanismi, qui:
http://www.salutemed.it/forum/viewtopic.php?topic=1972&forum=4&19

e qui:
http://www.towerwebsites.com/websites/index.php?username=GEVI-CFIDS&page=6

Un abbraccio Lumi !!!

[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2005-06-02 12:47 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
luminosa


Registrato: Sep 05, 2004
Messaggi: 336
Inviato: 2005-06-02 13:37   
Si avevo già pensato alle surrenali da molto tempo, ma per una serie di fattori cioè la bastardaggine di alcuni medici, nessuno me le aveva volute controllare, infatti giusto ieri ho parlato col mio nuovo dottore del test EAV e abbiamo concordato di controllare la loro funzione appena torno da lui. Mi farò anche prescrivere esami del sangue dal di Fede.

A volte guardo mio marito che da abilissimo meccanico di moto, si accinge ad aprire un motore per individure il guasto... tutte quelle piccole rondelline, viti, aggeggetti infernali che dispone sul banco di lavoro, valvole, ingranaggi, tutto smontato, pulito, valutato e rimontato con cura scupolosa...e amore lo vedo maneggiare con amore un pistone, una biella... A volte vorrei che mi mettesse su quel banco e che mi aprisse lui con lo stesso amore che ci mette per un motore, sono sicura che capirebbe quale è la valvola che si è bruciata o l'iniettore bloccato.

Possibile mi chiedo che il corpo umano per un medico abbia meno valore di un motore per un meccanico?

scusate ma oggi non è giornata sono sul romantico sentimentale piagnoso..
baci
Lumi


  Visualizza il profilo di luminosa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-02 14:07   
A volte vorrei che mi mettesse su quel banco e che mi aprisse lui con lo stesso amore che ci mette per un motore

LUMIII !!!!!
Credimi! Forse è meglio di no!

Anche a me sul lavoro mi capita di dover fare "diagnosi"... poco importa chi l'ha rotta, mi tocca e basta! e se sbaglio diagnosi, non posso applicare la "cura" giusta... ci metterò una pezza... ma il risultato sarà un paciugo, magari accettabile... ma pur sempre un paciugo! con insoddisfazione generale.
In genere però alla "diagnosi" giusta si arriva.

In altre situazioni la "diagnosi" giusta è capitale, sennò non lavora più nessuno!

Partendo da qui, quando andavo a caccia di diagnosi x il mio corpo, mi ribellavo tantissimo e non accettavo il fatto che a me non era concesso "sbagliare diagnosi", non era concesso "non sapere perché"... e invece ai medici sì!

Ora so che il corpo umano è un mistero anche x la scienza, i fattori interrelati sono un'infinità, e di tanti non si sa quasi niente!
Anche tra i medici si ritrova la stessa statistica che si trova in tutte le altre professioni:
i geniali, dotati di un intuito pazzesco, innamorati e appassionati della loro professione, sono una minoranza
i seri e onesti sono tanti
i "praticoni" non mancano da nessuna parte

Sono dati che vanno assunti in precedenza.
Sperando di trovare la persona giusta per noi!

BACISSIMOOOOO!!!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-06-02 15:35   
Carissime Lumi e Kio,

quello che avete descritto è capitato anche a me, il giorno di Natale, è stato bello perchè è anche il giorno del mio compleanno; ero libera dai sintomi!!! mi sentivo una persona normale!!!

x la prima volta, dopo anni, avevo invitato mia sorella ed il mio nipotino di 5 anni x il periodo di fine anno.

Dopo le dovute raccomandazioni, e cioè che si sarebbe trovata una sorella che non era più quella di una volta, avevamo fatto un patto: avrei dormito o riposato, quando ne avrei sentito la necessità e non avrei potuto accompagnarla nè x passeggiare nè x fare compere..............in cucina si sarebbe arrangiata lei per il bambino, insomma ho "messo le mani avanti" x non sentirmi fare le solite domande e x non dovere dare le solite risposte".

Purtroppo non esco più a piedi, solo accompagnata e x la spesa grossa................e sempre in auto!!!

Non avrei mai immaginato di poter trascorrere una Natale così "diverso", quasi strano; ricordo che i giorni precedenti, ho cucinato "a rate", perchè volevo che la mia famiglia, nonostate "tutto" vivesse un Natale come lo avevamo sempre trascorso...........ma stavo male, mentre cucinavo, mi stendevo sul pavimento della cucina, perchè non riuscivo nemmeno ad arrivare alla camera da letto............e pregavo perchè almeno il giorno di Natale fosse diverso, e così è stato, io l'ho interpreatato come un regalo da parte di ora non c'è più ma che si sicuro mi protegge da lassù......

.....certo è un fenomeno inspiegabile.

Dovremmo avere, in quel preciso momento di beatidudine e di liberazione dai sintomi, un infermiere che ci facesse un prelievo, x verificare la produzione degli ormoni delle surrenali............

A proposito dello squilibrio dell'asse/ipotalamo/ipofisi/surrene, ieri ne ho parlato al Di Fede, proprio perchè l'altro ieri sono stata malissimo in ufficio..........ho avuto una crisi, non saprei come diversamente definirla;
tale "crisi" spesso si presenta in estate, x una sorta di vasodilatazione che peggiora l'imp3denza (io la vedo così)

.........sicuramente l'impedenza cardiaca in me gioca un ruolo importante, continuo a sentirmi una cardiopatica............con un cuore che si fa beffa di me e che viene reputato "sano".

Ho dovuto ricorrere, poichè sembra essere l'unico rimedio che mi possa dare un pò di sollievo, (x un fenomeno -credo- di vasocostrizione che così aiuta a far risalire il sangue verso il cuore)....

allo stratagemma di mettere i piedi in ammollo nell'acqua fredda e poi i polsi, poi devo stendermi e subito!!

.............la scena era ridicola, perchè si sono tutti spaventati, ero più bianca di un cencio, affanno, e polipnea, il polso era inesistente...............ho una brandina in ufficio; il pavimento è troppo lercio per potermi distendere, mi sono distesa..........mi hanno preparato un orzo e miele e poi ho la fortuna di aver "vissuto" talmente tante volte qst crisi che almeno la paura non scatta..........poi inizia una leggera tachicardia, il polso si sente di nuovo..............il colorito pian piano riorna, e poi stranamente sale la temperatura!!!

e qui entra in gioco l'ipotalamo!!! ovviamente non vado in giro munita di termometro, ma era più elevata del solito......quanto siamo strani!!!

poi mi hanno portata in bagno sulla sedia a rotelle x il pc!!!...mi sentivo buffa, ma se fossi caduta, la collega che mi soccorreva in quel momento non avrebbe potuto reggermi perchè è la metà di me sia di peso che si altezza......

Ecco, almeno uno dei medici delle commissioni che ci giudicano, dovrebbe seguirci x una intera giornata; dal momento del risveglio (tragico)...fino a seguire tutte le semplici e quotidiane attività che ci toccano, ma che da persone non sane sono di una "pesantezza" indicibili...........

Poi mi hanno accompagnata a casa.........fine della storia, senza però sapere perchè accade e cosa accade.....

...col timore che si posa ripresentare non in casa propria, dove so come gestirmi, ma al lavoro dove sono costretta a recarmi nonostante le situazione sia peggiorata.

Dopo la visita, come ha detto Steve, ho incontrato Arvey e Mac, il primo, che avevo già incontrato in primavera, mi ha trovata peggiorata, infatti non abbiamo potuto "allargare" la cerchia degli incontri perchè sarei stata troppo male......parlare e camminare mi distrugge.......

mi domando: se davvero c'è qst disregolazione, Di Fede nel mio caso, parla dell'ipofisi che non permette alle surrenali di produrre l'ACTH (non ricordo se è il termine giusto)..........e quindi avviene il crollo, anche da seduta..........come ha confermato anche Gevi nell'impedenza cardiocircolatoria.............(questa è una ipotesi del doc) ci tengo a precisarlo

Perchè la ricerca, o meglio come si suole chiamarla con l'altisonante nome: "la comunità scientifica" non indaga su qst fattori?

Forse oggi sono molto scettica, uno scetticismo dettato anche dal pessimismo, ma chi crede ancora nella ricerca?

Non vi è mai venuto il dubbio che alla "comunità scientifica" interessi solo la piccola fogliolina di alloro o il "bravo" su un pezzo di carta, una menzione su una rivista scientifica mentre di NOI CHE STIAMO MALE non importi davvero nulla???

Buon 2 giugno a tutti/e

Raffaella

_________________
" chi vive deve essere sempre pronto ai mutamenti "...Goethe



[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2005-06-02 15:50 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2005-06-02 16:38 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
andrea


Registrato: Aug 03, 2004
Messaggi: 396
Località: pisa
Inviato: 2005-06-02 16:31   
A volte vorrei che mi mettesse su quel banco e che mi aprisse lui con lo stesso amore che ci mette per un motore, sono sicura che capirebbe quale è la valvola che si è bruciata o l'iniettore bloccato.


è decisamente una delle frasi che piu' mi hanno fatto sorridere...
ovviamente non nel senso di presa in giro..
ci mancherebbe.
pero' mi sono immaginato te stesa...e tuo marito che ti apre...e mi sono messo a ridere.
cmq... sicro che ci sono sbalzi ormonali...
a me aumentava di brutto l'ACTH...quello che stimola le surrenali.
i valori dell' ACTH normali sono: 0-50
ecco io ce l'avevo a 87 ....ma il cortisolo era nella norma...
poiche di solito queste analisi si fanno per vedere se le surrenali lavorano bene.
nel qual caso non lavorassero bene si andrebbe incontro al morbo di ADDISON.
il mio ACTH elevato era solo dovuto a enorme stress.
...problemi ormonali, sbalzi, la cfs ne da...
ma che dia problemi alle surrenali...la vedo poco probabile....anche perche se le surrenali non producono il cortisolo necessario al corpo...si diventa neri come la pece....questo è il morbo di addison.


  Visualizza il profilo di andrea   Email andrea      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-02 19:08   
in PubMed gli articoli su argomenti "CFS e ormoni" non mancano....
tra gli autori anche il team di Chieti....
e ce ne sono pure altrove.

Però... mi viene in mente questo articolo che avavo letto.

http://www.blackwell-synergy.com/links/doi/10.1111/j.1365-2362.2003.01272.x/abs/?cookieSet=1

European Journal of Clinical Investigation
Volume 33 Issue 12 Page 1029 - December 2003
doi:10.1111/j.1365-2362.2003.01272.x


Commentary
Chronic fatigue syndrome: an endocrine disease off limits for endocrinologists?
R. BaschettiRetired Medical Inspector of the Italian State Railways
Abstract

Endocrinologists were not included in the multidisciplinary working groups that prepared two recent reports on chronic fatigue syndrome, despite its unequalled clinical overlap with Addison's disease, which is a classic endocrine disorder. The failure to include at least one endocrinologist in those panels may explain why in their extensive reports there is not a single word about the 42 clinical features that chronic fatigue syndrome shares with Addison's disease, including all the signs and symptoms listed in the case definition of this syndrome

trad automatica
Sindrome cronica di affaticamento: una malattia dell'endocrino fuori dei limiti per i endocrinologists?
Estratto.
Endocrinologists non è stato incluso nei gruppi di lavoro pluridisciplinari che hanno preparato due rapporti recenti sulla sindrome cronica di affaticamento, malgrado la relativa sovrapposizione clinica senza pari con la malattia del Addison, che è un disordine classico dell'endocrino. L'omissione di includere almeno un endocrinologist in quei pannelli può spiegare perchè nei loro vasti rapporti ci non è una parola singola circa le 42 caratteristiche cliniche che la sindrome cronica di affaticamento ripartisce con la malattia del Addison, compreso tutti i segni e sintomi elencati nella definizione di caso di questa sindrome.


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-02 19:18   
Non vi è mai venuto il dubbio che alla "comunità scientifica" interessi solo la piccola fogliolina di alloro o il "bravo" su un pezzo di carta, una menzione su una rivista scientifica mentre di NOI CHE STIAMO MALE non importi davvero nulla???

In parte sì...
senza giudicare nessuno...
O per lo meno... che gli interessa di più la ricerca che altro.

D'altra parte non è la comunità scientifica che debve prendersi carico dei lavoratori che non possono lavorare...

Cara Raffaella
quando leggo in che condizioni devi lavorare...
o quando sento im che condizioni vengono messi altri già solo x fare le perizie mediche... pazienti con CFS ridotti quasi a non poter uscire di casa...

mi sorge un urlo megagalattico dentro, che non mi spiego come non giunga alle orecchie di chi di dovere!

NON È POSSIBILE!!!
NON È POSSIBILE CHE I MALATI DEBBANO ESSERE MESSI IN QUESTE CONDIZIONI!!!

società civile?
civiltà che ha già pensato a tutto in anticipo?
assicurazioni invalidità pagate x anni e alle quali abbiamo diritto?

NE SENTO TROPPE ULTIMAMENTE!!!
TUTTE ASSIEME!!!
(oltre alle mie!)


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
luminosa


Registrato: Sep 05, 2004
Messaggi: 336
Inviato: 2005-06-02 19:45   
Piccola ricerca

Le Ghiandole Surrenali
Le ghiandole Surrenali si possono dividere in due zone: la Corticale e la Midollare Surrenale.

La Corticale produce:
1. Ormoni Mineralcorticoidi. Controllano la concentrazione ematica di alcuni sali minerali, il principale mineral corticoide è l'Aldosterone che in particolare ha la funzione di aumentare la concentrazione del sodio e diminuire quella di potassio.
2. Ormoni Glucocorticoidi. Il Cortisolo è il principale ormone glucocorticoide. Hanno la funzione di mantenere la pressione sanguigna normale, stimolano la glicogenesi cioè la conversione degli acidi grassi e degli aminoacidi in glucosio, effetto antiallergico riducendo il numero di alcune cellule che producono anticorpi.
3. Ormoni sessuali. Sono prodotti principalmente gli androgeni e sono utilizzati dagli altri tessuti per la produzione di testosterone.

La Midollare Surrenale produce l'Adrenalina e la Noradrenalina che si attivano nelle fasi di stress ed aiutano il corpo a fronteggiare lo stress.
L'Adrenalina stimola reazione attacco e fuga, con la sua produzione produce aumento della attività cardiaca, della pressione sanguigna e delle quantità ematiche del glucosio. La sua produzione avviene tramite la stimolazione delle fibre simpatiche del sistema nervoso autonomo.




Mi è capitato fra le mani un libro di medicina dove ho letto:

Nel 70-80% dei casi, responsabile della malattia di ipocorticosurrenalismo è il bacillo di Koch, si tratta cioè di una tubercolosi delle surrenali.

Ho ripensato subito a quello che diceva Kio sui sanatori.

Continua il libro: La stanchezza e l'ipotensione nell'iposurrenalismo sono strettamente collegate, vanno infatti riferite alla deficienza di Aldosterone, la sua mancanza porta a una fuga dell'acqua e del sodio attraverso i reni e quindi a una disidratazione, ne consegue una diminuzione della massa del sangue e diminuzione della pressione. Si realizzano in oltre squilibri a carico del ricambio idrosalino quali l'aumento di potassio nell'organismo fenomeno che contribiusce a causare la stanchezza.

Non paga ho cercato in internet trovando quanto vi posto, io mi ci riconosco alla grandissima:


ESAURIMENTO SURRENALE

L’esaurimento surrenale è la progressiva diminuzione dell’attività delle ghiandole surrenali che alla fine può causare un totale blocco dell’attività funzionale. L’insufficienza surrenale è causata da infezioni rapide, (come quelle che colpiscono i neonati), da gravi stati di stress, da denutrizione, da sovraccarico lavorativo o da rimozione chirurgica delle ghiandole, E’ caratterizzata da un basso livello di energia al mattino, che aumenta gradualmente e raggiunge il livello massimo a tarda notte. Le persone che soffrono di questo disturbo vanno a dormire ma non riescono a prendere sonno immediatamente, poi si addormentano profondamente ma si svegliano esauste. L’esaurimento surrenale viene spesso erroneamente diagnosticato come insonnia. Altri sintomi sono debolezza, perdita di peso, scarsa pigmentazione della pelle, perdita dell’appetito, vomito, nausea, dolori addominali, disturbi intestinali, bisogno di sale e qualche volta perdita di coscienza per crisi ipoglicemiche.

Le vitamine B2, B12, l’acido folico e l’acido pantotenico insieme al potassio e al sodio stabilizzano l’attività delle ghiandole surrenali. Una dieta ben equilibrata con pasti frequenti aiuta a mantenere il corpo sano. Si raccomanda il consumo di diversi alimenti integrali e frutta fresca, verdure, carni magre, pesce e derivati del latte a basso contenuto di grassi.


Ho trovato interessante questa spiegazione sulla VITAMINA B5 (ACIDO PANTOTENICO, PANTETINA)

http://www.laleva.cc/almanacco/vitamina_B5.html

saluti a tutti.

Lumi



[ Questo messaggio è stato modificato da: luminosa il 2005-06-02 19:50 ]


  Visualizza il profilo di luminosa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
vogliodormirebene


Registrato: May 03, 2005
Messaggi: 99
Inviato: 2005-06-02 20:45   
Cara Luminosa, quello scrivi tu è ciò che capitava anche a me tanti anni fa, quando è iniziato il calvario: la sera ero andata a letto che stavo bene, la mattina mi alzavo che non ero in grado di fare quasi niente. Ci restavo male, non sapevo darmi spiegazioni, non era accaduto niente di particolare. ma allora perchè? mi chiedevo. Però non mi preoccupavo più di tanto, sapevo che quello stato mi durava esattamente 3 giorni...così aspettavo ...e il quarto giorno riprendevo con energia. Solo che con il passare dei mesi mi accorgevo che i tempi cambiavano: i giorni di prostrazione non erano solo 3, ma aumentavano sempre. Così che sono passata alla situazione opposta, ero sempre stanca e solo alcuni giorni stavo bene....fino ad un giorno di aprile di 7 anni fa che ha segnato l'inizio della stanchezza continua: nemmeno più 1 giorno con energia fisica, ma, soprattutto, mentale. 7 anni sono lunghi ed io non ho più nemmeno il ricordo di come ci si senta a stare bene, senza mente annebbiata, muscoli tesi e doloranti. Laura

  Visualizza il profilo di vogliodormirebene      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-06-02 20:58   


[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2005-06-02 21:03 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2005-06-02 21:02   
Quote:

In data 2005-06-02 20:58, stregatta scrive:
Quote:

In data 2005-06-02 19:18, KIO scrive:
Non vi è mai venuto il dubbio che alla "comunità scientifica" interessi solo la piccola fogliolina di alloro o il "bravo" su un pezzo di carta, una menzione su una rivista scientifica mentre di NOI CHE STIAMO MALE non importi davvero nulla???

In parte sì...
senza giudicare nessuno...
O per lo meno... che gli interessa di più la ricerca che altro.

D'altra parte non è la comunità scientifica che debve prendersi carico dei lavoratori che non possono lavorare...

Cara Raffaella
quando leggo in che condizioni devi lavorare...
o quando sento im che condizioni vengono messi altri già solo x fare le perizie mediche... pazienti con CFS ridotti quasi a non poter uscire di casa...

mi sorge un urlo megagalattico dentro, che non mi spiego come non giunga alle orecchie di chi di dovere!

NON È POSSIBILE!!!
NON È POSSIBILE CHE I MALATI DEBBANO ESSERE MESSI IN QUESTE CONDIZIONI!!!

società civile?
civiltà che ha già pensato a tutto in anticipo?
assicurazioni invalidità pagate x anni e alle quali abbiamo diritto?

NE SENTO TROPPE ULTIMAMENTE!!!
TUTTE ASSIEME!!!
(oltre alle mie!)






Cara Kio, è quello che ho pensato e penso tuttora.........in passato si è dato tanto e troppo da parte delle commissioni mediche, ora non sono più i tempi...........ho aperto un 3ad in proposito che devo però terminare............

siamo stati sfortunati.......ci tocca morire x "la fatica di non resistere sul campo di battaglia"???

è una vergogna e lo grido anche io ad alta voce.......come cittadina e come ammalata............leggi i 3ad.....forse posterò una lettera che ho inviato a chi dovrebbe controllare le commissioni mediche.............grazie xkè so che anche tu lavori nelle mie stesse condizioni e mi comprendi............baci.

Raffa


_________________
.........quando una donna che ha molto da dire...non dice nulla, il suo silenzio può essere assordante...........

tratto dal film "Anna and the king"


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-03 00:36   
Ti capisco benissimo Raffaellina cara !!!

Solo che io ultimamente a queste condizioni non lavoro più!
Io non ho la tua forza morale di andare al lavoro e star male sul lavoro!
Sto gettando la spugna!

Il mese scorso, quando stavo peggio... NON SONO ANDATA!

I soldi che sono entrati sono meno degli ordini permaneti.... e vaffan bagno tutti quanti!
Qualcosa succederà!

Io penso che se nella vita avessimo avuto bisogno di qualcosa d'altro, la vita ci avrebbe dato altro!
Magari anche una malattia, ma un altra.
Perché la CFS con tutte le sue implicazioni?
Per me sono convinta che ho bisogno di essere denudata!
La certezza è che sia per essere RIVESTITA!
La speranza è che io non faccia ulteriore resistenza!

Bene! dalle rabbie, alle finanze, alla mistica!
Spero che lassù qualcuno abbia pietà!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-03 00:44   
Lumi !
bacilli di Koch annidati qua e là...

Era il cavallo di battaglia di un prete fitoterapeuta!
Lui era convintissimo che i bacilli di koch andassero ad annidatsi in ogni dove, diventando irriconoscibili, irrintracciabili, e facendo devastazioni.
Causando infinità di sintomi inspiegabili ai più.
Causando anche stati precancerosi o cancerosi.
Lui curava i pazienti in questa direzione, solo con preparati a base di erbe, erbe con poteri antibiotici ecc. ecc...
Guarivano quasi tutti!!!


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
KIO


Registrato: Oct 29, 2003
Messaggi: 1275
Località: Lugano
Inviato: 2005-06-03 02:16   
Sulla linea delle ricerche di Lumi...

Credo di non averlo mai postato... forse...
è lungo, e dopo un po' continua in inglese...
posto solo qualche estratto.
("naturalmente" loro - quelli del sito - propongono poi il loro centro di cura, i loro prodotti, ecc... ecc....)


Sforzo E Voi:
Hypoadrenalism,
Sindrome Cronica Di Affaticamento,
Malattia Ambientale
http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.chronicfatigue.org/History.html&prev=/search%3Fq%3Dhypoadrenalism%2BOR%2Bhypoadrenalismus%2BCFS%2BOR%2BCFIDS%26hl%3Dit%26lr%3D%26sa%3DG

Quando in primo luogo la abbiamo pubblicata siamo soltanto naturali , più di venti anni fa, la sindrome cronica di affaticamento, infezioni del candida, di Fibromyalgia, infezioni di Epstein-Barr e le varie malattie ambientali era tutto il unheard di. I pazienti con queste circostanze sono stati considerati come malingerers o neurotics dalla vasta maggioranza dei medici. Siamo stati considerati "un quack" per livellare intimo che ci potrebbe realmente essere qualcosa male con questi pazienti. Tutto questo ora è cambiato. Non che siamo stati dati tutto l'accreditamento o rispetto per il nostro lavoro aprente la strada (che stava chiedendo troppo), ma almeno questi pazienti più non sono non considerare come hypochondriacs neurotic.

In l'edizione originale di questo lavoro ho usato il hypoadrenia funzionale nome per descrivere questi pazienti. Poiché non ci è prova che questa non è la causa underlying di queste varie circostanze mantennrò questa nomenclatura in questo capitolo.

Ad ulteriore la causa degli individui con queste circostanze più successivamente ho scritto due libri separati interamente dedicati a questo oggetto. Erano sindrome adrenale ed affaticamento cronico unmasked. Il posteriore di questi impianti è ancora disponibile ed è suggerito per tutti i coloro che si vede o qualcuno che amino nel tipo di paziente presentato qui.

Molti anni fa, il Dott. Hans Selye ha presentato i documenti sugli effetti contrari dello sforzo e che cosa ha denominato la sindrome generale di adattamento (GAS). Questa ricerca ha indicato che quando il corpo umano è disposto in una situazione che produce un grado di pressione più grande di può essere maneggiato dal relativo organo homeostatic normale funzionare, una serie di chimico ed i cambiamenti ghiandolari sono prodotti che ha denominato la sindrome generale di adattamento.

Qui ci sarebbe una bella immagine molto significativa... ma se la posto si allarga tutto e diventa difficile leggere i post che ci sono già...
Non fatevi cogliere dalla pigrizia!

APRITE QUI:

http://www.chronicfatigue.org/Selyesm.gif

O QUI: versione ingrandita:
http://www.chronicfatigue.org/Selye%20large.html

(...)
Il cortisone ed i relativi steroli relativi sono stati usati per gli anni nel trattare tutte le forme delle reazioni infiammatorie, dalle malattie estremamente severe agli stati delicati della pelle. Le circostanze infiammatorie rispondono solitamente abbastanza velocemente alla terapia del cortisone. Purtroppo, nei disturbi cronici il cortisone non determina solitamente una cura ma soltanto il rilievo provvisorio. Il motivo per questo è semplice. La produzione del cortisone e degli steroli alleati rappresenta soltanto un punto nella sindrome generale di adattamento (GAS). Questi steroli sbarazzano la circostanza di infiammazione ma non risolvono altre funzioni problematiche della circostanza. Ciò deve essere fatta da altri agenti dell'attività del GAS. Se il sistema della ghiandola dell'endocrino può debole e non continuare queste attività, la circostanza ritornerà alla relativa fase infiammatoria non appena il cortisone è ritirato. Poiché il cortisone è rinomato per i relativi effetti secondari una volta dato per tutta la durata, ogni medico prova a ritirarlo appena possibile, se a tutto il fattibile. Anche se gli steroli sono utili nei casi serii ed indubbiamente hanno alleviato molto suffering, non sono definitivamente la risposta ad un sistema ghiandolare equilibrato. È nella ricerca di questo equilibrio che questo capitolo è devoted.

Così che cosa questa media a me?

Un periodo questo volta, potete chiedersi che, "molto interessante, ma che cosa fa tutto questo riguardano me?" Li interessa in questo modo. La sindrome generale di adattamento sta reagendo nel vostro corpo ogni momento del giorno. Finchè esso funziona bene, dovreste essere in buona salute e contented. Se funziona male, sarete irritati indubbiamente con i problemi che tendono spesso a causare il consternation fra i medici ortodossi. Infatti, al centro di ricerca healing di Beverly Hall Corporation la nostra esperienza indica che la maggior parte dei pazienti mal diagnosticati, trascurati e rifiutati che vengono ai nostri portelli sono vittime di una sindrome generale funzionante incorrettamente di adattamento. La maggior parte di questi esibiscono il hypoadrenalism (anche denominato hypoadrenia) -- insufficienza adrenale (non-malattia-causata) funzionale. Le ghiandole adrenali di questi pazienti, con esaurimento, sono cessato di funzionare come pure dovrebbero e non sono capaci di mettere verso l'esterno il complemento normale delle sostanze richieste per la funzione adeguata del corpo. Interessando a molti di questi pazienti sono sovraeccitate quando dovrebbero riposarsi e dormire e stancato e debole quando devono funzionare. Questo paradosso sembrante è "la firma" di questa circostanza.

(...)
Ho accennato più presto che la sindrome di hypoadrenal è stata conosciuta per un certo tempo. Per verificare questa dichiarazione che desidero citare da uno dei ricercatori in anticipo grandi nella terapia ghiandolare, Dott. henry R. Harrower, M.d., F.r.s.m. (Londra). Nella sua terapia organica pratica del libro , le secrezioni interne nella pratica generale , Harrower hanno avute questa da dire:

"poiché le ghiandole surrenali sono così estremamente suscettibili di tante influenze della parte esterna, è probabile che sarebbero portate facilmente fuori ed in effetti, il hypoadrenia funzionale è comune una circostanza quanto tutta la manifestazione dell'endocrino. Da un punto di vista pratico, questo è un complesso estremamente importante di sintomo." Ricordisi di che questo è stato scritto appena un tempo corto dopo che la guerra mondiale I. Harrower accenda: "è abbastanza determinati anni poiché Sajous ha cominciato a dare risalto all'importanza di questa circostanza e mentre i suoi pareri sono stati esplorati ed alcune delle sue idee hanno dichiarato il visionario, deve essere ammesso che la nostra conoscenza attuale di questo oggetto è molto nell'armonia con la seguente citazione dal lavoro monumental del Sajous: 'il hypoadrenia funzionale è il complesso di sintomo di attività carente delle ghiandole surrenali dovuto sviluppo inadeguato, esaurimento da affaticamento, degenerazione senile, o qualunque altro fattore che senza provocare delle lesioni organiche negli organi dei loro percorsi del nervo, è capace di riduzione della loro attività secretiva. Asthenia, sensitiveness alle estremità fredde e fredde, al hypotension, all'azione ed all'impulso cardiaco debole ed al anorexia, l'anemia, metabolismo lento, costipazione, psychoasthenia è i sintomi principali di questa circostanza.' "

Di conseguenza vediamo che questa circostanza è stata conosciuta non soltanto nell'inizio degli anni 20, quando Harrower ha scritto, ma Harrower egli stesso cita il Dott. Charles Sajous un endocrinologist ancor più famoso, che lo ha discusso ad un tempo più in anticipo dell'ancora.

Harrower continua a dire che "Hypoadrenia è una complicazione di tutte le febbri contagiose acute serie, poiché le ghiandole surrenali sono collegate così intimamente con l'azionamento del corpo e sono così suscettibili del toxemia, che l'ultima riduzione degli stimoli adrenali abituati è responsabile di un rallentare di molte delle funzioni controllate simpatiche dell'organismo. Questo asthenia simpatico è troppo spesso la causa reale della morte dalla malattia di questo carattere.

In tali casi Harrower ha dichiato quello, "Asthenia è la regola ed il tono muscolare (sia barrato che unstriped il muscolo) è scarso. Lo sforzo è difficile, se non impossibile e la sindrome di affaticamento è prominente. La muscolatura intestinale è inattiva. Stasis, una causa comune del hypoadrenalism, è inoltre un risultato usuale di esso. Lo sforzo mentale, persino lo sforzo più semplice, causa spesso così tanto il weariness e l'esaurimento quanto a è proibitivo. L'elasticità mentale è persa e ci è sia depressione mentale che fisica con il timore che l'individuo ora non può compire il suo buon lavoro mentale abituato; e la storia che 'ha perso il suo nervo.' Con questo, uno nota frequentemente un fearfulness di prendere le decisioni errate e di vacillating e la struttura di non decisiva della mente. Ciò è la forma più usuale di insufficienza adrenale. È cronica sia in origine che nel relativo corso."
(...)



[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2005-06-03 02:24 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: KIO il 2005-06-03 02:27 ]


  Visualizza il profilo di KIO      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.014427 seconds.