[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » ah...LA CALMA!
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore ah...LA CALMA!
Micol


Registrato: Oct 12, 2004
Messaggi: 15
Località: milano
Inviato: 2004-10-13 14:37   

Spero solo che avere una vita normale come quella dei miei amici, di mia sorella, dei miei colleghi...di non dover rinunciare ad una vita fatta non solo di sacrifici, lavoro, e doveri, ma anche di gioia, felicità, aria aperta, attività....

...non solo, quando ho conosciuto il mio ragazzo ero sempre allegra ed attiva, mille cose da fare, notti insonni, concerti, gite...siamo andati a sciare, a Parigi, etc....ma ora? riuscirò a non deluderlo???? Riuscirò a non perderlo????Si stancherà di questa ragazza così delicata?

...


  Visualizza il profilo di Micol      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-10-13 14:55   
Brava barbauffa............imparare a dire NO è essenziale........e da qnd ho imparato a farlo stò meglio......

x melissa: riguardo al fattore castle, sorry x l'inesattezza; ma del resto cm si fà a sapere se la VIT. B12 si assorbe o meno via os? non siamo tutti uguali noi CFSsini!!!

allora nel dubbio, avevo consigliato quello ke i maggiori esperti in campo mondiale di CFS sostengono..........io ho sempre fatto la cianocobalamina via I.M. e nn ho mai avuto problemi..era solo x spiegare a Micol ke è nuova del forum e della patologia..............

cmq la Vit.B12 assunta x via orale, NON di sintesi è quella ke si assorbe nonostante il fattore intrinseco; ecco perkè in qst caso se nn si vuole ricorrere alle iniezioni è meglio acquistare vitamine naturali.....le migliori sono: quelle della strega.........Nature's plus......si acquistano sia in erboristeria ke in farmacia...........qst x completare il discorso dell'assorbimento della Vit B12 ke avevo sintetizzato............forza ragazze ke ce la facciamo!!
-----------------------------------------
x mario: cosa dovremmo fare?...disapprovi qst terapie?
sappiamo benissimo oramai quali sono gli integratori ke i 3 centri utilizzano, e visto ke cmq speranze di guarigione non vi sono, la ricerca è in fase di stallo, ognuno si gestisce la terapia cm meglio crede...............ki è guarito cn gli omega 3, 6 e la vit. E?

possiamo stare leggermente meglio, ci sono fasi alterne, ma, cm sempre hai sostenuto tu.............CAMBIAMENTI.............
RIPOSO.............E NON oltrepassare la famosa linea rossa............vivo sulla mia pelle il lavoro cm un macigno insopportabile........la giornata è assurda da portare avanti e solo qnd sono a casa i miei sintomi sn + sopportabili senza però fare kissà cosa..........il mio appartamento è sempre + in modalità altro ke provvvisoria!! ...........oramai è cronica.......come me!!!


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
svarup


Registrato: Aug 14, 2004
Messaggi: 83
Località: PARMA
Inviato: 2004-10-13 15:39   
……..e siamo arrivati alla paura, sentimento fra i piu nobili che pongono l’uomo oltre le altre speci”inferiori”. Io di fronte alle scelte di vita mi sono sempre Cag…… sotto.
Non parlo delle scelte quotidiane o sfaccettature professionali, parlo della lucida visione dei nostri rapporti intra-personali (affettivi e non)che si dipana davanti ai nostri occhi e che spesso capita venga nascosta alla nostra coscienza dai valori che ci hanno introiettato nell’infanzia e oltre , morali, etici e quant’altro .
La pura paura di fronte ad un pericolo fisico , è il processo a risposta piu rapida che l’organismo( di ogni specie, su tutti i livelli, specie biochimico, endocrino ) attua automaticamente e predispone al famoso bivio, lotta o fuga. Da qui tutte le sfaccettature della paura, quella realmente avvenuta, quella immaginata, o la paura della paura che sfocia poi in fobia (comunque tutte reali). Ma qui è gia un altro pianeta.
Restiamo nella paura, che nel mio caso puo dare tutte quelle caratteristiche fisiche a cui sono soggetto un po da sempre e soprattutto da quando non sto bene. In effetti se opta per il bivio della lotta, passato il momento topico l’organismo si riporta ai suoi valori consueti, e lo stesso dicasi per la fuga, dopo lo scampato pericolo, ma se resta confinato e cronicizzato nella paura della paura, il corpo è come se fosse sempre in questo stadio e tutto l’apparato si predispone al processo, ma fino a quanto dura. E qui ci si riporta su temi gia trattati, identici ai parametri dello stress con il circolo ipofisi-ipotalamo-surreni fino all’avvenuto collasso.
Restando sulla paura cronica e sui sintomi fisici a cui volevo accennare, volevo considerare il fatto che se non avviene la risposta, il corpo si paralizza e si blocca, e quindi si raggela per cosi dire(come volesse proteggersi dentro un cubo di ghiaccio, e passare inosservato all’avversario), e da qui le periferie del corpo sempre fredde, i geloni alle articolazioni, il fiato corto (attacco di panico), e sempre tornando al tema elettronico, in stanby, in attesa di risolvere il problema.

E’ solo un micro accenno ai sintomi indotti dalla paura, fermorestando a tutto quello che fino ad oggi si è dibattuto sui nostri sintomi.


che freddo brr




  Visualizza il profilo di svarup   Email svarup      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Micol


Registrato: Oct 12, 2004
Messaggi: 15
Località: milano
Inviato: 2004-10-13 15:40   
...è troppo brutto dover rinunciare anche ad invitare degli amici a cena perchè non si hanno le forze per pulire per bene casa o per tornare a casa dopo il lavoro e mettersi a cucinare.....
...la mia casa per fortuna è piccolissima....faccio già fatica a fare il letto il mattino!!!!!!
_________________
ciao,

Micol


  Visualizza il profilo di Micol      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Micol


Registrato: Oct 12, 2004
Messaggi: 15
Località: milano
Inviato: 2004-10-13 17:33   
Per Svarup

leggo solo ora il tuo messaggio...ci eravamo sovrapposti....
so che non dovrei farmi vincere dalla paura, che forse dovrei invece lottare, raccontare come sto, cercare aiuto....ma come al solito è più facile fare finta di nulla e logorarsi dentro.....logorarsi...

ora che sto prendendo confidenza con la CFS, la cosa che mi preoccupa di più è la mancanza di una cura.....

....come non avere paura?????? E se non dovessi più vivere una vita normale?????
Se non avessi più la forza di ridere, scherzare, ballare...la forza di essere viva???????
è il panico, altro che paura!!!!


  Visualizza il profilo di Micol      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
svarup


Registrato: Aug 14, 2004
Messaggi: 83
Località: PARMA
Inviato: 2004-10-13 18:42   
Ciao Micol,
quello che ho scritto sulla paura non è riferito esplicitamente al tuo caso, è in senso
lato, generalizzato, non so tu come vivi la paura del domani, che mi pare tuttosommato una paura
costruttiva, perche fa fare delle scelte motivate di vita. Mi chiedo piuttosto se certe paure non riconosciute piu che del domani del ieri e di oggi ci impediscono di esprimerci corpo,mente e spirito.

saluto


  Visualizza il profilo di svarup   Email svarup      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-10-13 18:44   
Il rimedio migliore, oltre alle medicine e a tutto cio' che si puo' fare per attenuare gli effetti della CFS, è SICURAMENTE un "giro di boa" relativamente allo stile di vita ( che fa' bene anche a chi la CFS non ce l'ha.....)

Umanamente stiamo perdendo terreno e diventiamo sempre piu' una specie di "robottini" che pensano 100 cose al minuto e ne fanno almeno 3 in contemporanea ( quando va bene.....) Anche in casa, ho constatato che si fanno non i metri ma i kilometri......Hai voglia poi a non sentirti stanco e con le gambe molli oppure irrigidite e con i muscoli che sembrano diventare pesanti come il marmo....

Detto questo, concordo con tutte voi, PIU' CALMA, facciamo vedere agli altri che si puo' vivere in modo diverso e MIGLIORE, anche il nostro morale se ne avvantaggerà e scopriremo cosa vuol dire essere anche un po' piu' felici, "gustando" anche le piccole cose di ogni giorno con piu' CALMA e cercando di "guardarle" con occhi piu' consapevoli e stupiti.....
Gli altri faranno dell'ironia ??? OK, ognuno è com'è, una scrollatina di spalle ma, finalmente, "scopriremo" CHI veramente siamo e DOVE stiamo andando....!!!!

Un bacio a tutte! Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-10-13 19:27   

x mario: cosa dovremmo fare?...disapprovi qst terapie?
sappiamo benissimo oramai quali sono gli integratori ke i 3 centri utilizzano, e visto ke cmq speranze di guarigione non vi sono, la ricerca è in fase di stallo, ognuno si gestisce la terapia cm meglio crede...............

cara stre e tutti,
di certo il caos non aiuta. Aggiungere caos di terapie al caos fisico non è certo positivo.

Gira gira si torna sempre qui. Milioni di righe scritte su sto forum portano tutti a dire "devo iniziare a fare ordine- eliminare questo quello quell'altro.. "

ci vuole tanto tempo lo dicono tutti.
se la situazione fisica deve tornare limpida cercate perlomeno di non agitare di continuo la bottiglia.

anche tu stre,
per esempio stai male. da tanto. da troppo. qualche cosa.. ne parlavamo.
Poi hai cambiato idea tante volte. Stai male tu. Affronta anche le cose!
E poi in tanto tempo spazio e riposo presi hai aggiunto sempre altre cose prioritarie.
Ora scegli tu, sapendo che ti portava giovamento, se le priorita erano giuste.

Ma leggerti qui mi da già la risposta.

nessuno ha la cura, ma tutti parlano (in particolare qui ma in una qualsiasi malattia) di imporsi un certo ritmo,
se uno ha il piede infiammato non andrà a correre;
se c'ha mal di stomaco non mangerà piccante;
se c'ha l'influenza starà al caldo,
se c'ha l'intolleranza al glutine (cronica e perpetua) mangerà solo cose che può;
se c'ha cefalea ricorrente si trasferirà dalla via ad alto traffico in una silenziosa;
se c'ha malattie reumatiche si sposterà da luoghi umidi a luoghi asciutti,

è un elenco lungo che trovate con facilità in un qualsiasi libro di terapia medica.

e per la cfs?
qualche luminare ha detto che riposo e ordine aiutano.
insieme a terapia che danno a chieti-aviano-vattelapesca.
insieme!

Non è malattia invalidante, non ci sono soldi nella sanità, non ci sono miracolose pozioni. Però non è un tumore al fegato che sai già quanto ti resta!

E' cosi! Cosa vuoi fare?




  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-10-13 22:25   
In ogni caso è una malattia che richiede "ordine" nella gestione di vita e nella linea terapeutica da seguire, che puo' essere costituita da piu' elementi ma sempre su di un unica linea. Diversamente, sembra una malattia che si "autoalimenta" in mezzo alle mille "proposte" che noi le imponiamo.
Lo so che sembra un discorso " strano" ma , ci ho pensato su' varie volte ed i miglioramenti arrivano quando impari ad essere "prudente" e dimentichi quello che "un tempo facevi", anche perchè il passato è andato e le energie, ora, servono ad affrontare la situazione presente.

Diversamente sembra ancora piu' caotica di quello che già è.

Mario, la tua "linea rossa" è sempre da tenere bene d'occhio ed ognuno dovrebbe cercare di averla sempre presente: piano piano, con il tempo, la si vede sempre meglio e si noterà che anche il miglioramento arriva ( anche con le medicine giuste, ovviamente, caso per caso....)

Buona notte a tutti! Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Micol


Registrato: Oct 12, 2004
Messaggi: 15
Località: milano
Inviato: 2004-10-14 09:23   
So che quello che viene scritto qui può sembrare ripetitivo, banale....quante persone sanno già che per vivere meglio occorre essere sereni??? Quanti sanno che per vivere meglio bisogna allontanare lo stress????
Non ho certo scoperto una nuova cura, ma spesso si hanno bisogno di conferme...e qui le ho trovate!

Ringrazio tutti quelli che mi hanno sostenuta...per me sta iniziando una nuova vita...e non è così facile assettarla.
_________________
ciao,

Micol


  Visualizza il profilo di Micol      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
WestWind


Registrato: Oct 12, 2003
Messaggi: 155
Inviato: 2004-10-15 00:41   
Ciao Micol, benvenuta. Non credere che le sensazioni che stai provando siano solo tue: tutti noi abbiamo paura… La malattia si è intromessa nei progetti di tutti quanti e ha messo sottosopra le vite di ognuno di noi, senza guardarci in faccia, senza prima chiederci l’età e senza porci troppe domande. Fasciarsi la testa prima ancora di rompersela è a mio parere solo inutile e dannoso, forse è meglio affrontare i problemi che ci si presentano in questo momento (che non sono pochi). E poi domani, chissà, tutto potrebbe risolversi… Tu da quanto tempo ti senti male?
A proposito della "terapia" da te menzionata, posso solo dirti che per me, finora, la cura più efficace è stata proprio quella del riposo: solo rallentando notevolmente i miei ritmi di vita riesco a stare un po’ (e sottolineo un po’) “meglio”. Questo mi è stato molto più di aiuto di cortisone o altro, l’ho già detto anche altre volte. Il problema è che cmq non sempre si riesce a stare dietro a tutto ciò che vorremmo e quindi molte rinunce si rendono necessarie… Ma a molte persone alcune malattie ben più terribili costringono a rinunce e a sacrifici ben più seri; questo non dobbiamo dimenticarlo mai...
Ciao e in bocca al lupo!


  Visualizza il profilo di WestWind      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-10-15 07:58   
"Bello" quello che hai scritto West Wind !

Dany.

_________________


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Micol


Registrato: Oct 12, 2004
Messaggi: 15
Località: milano
Inviato: 2004-10-15 09:20   
Grazie West Wind,

credo proprio che tu abbia ragione e che devo cercarare di affrontare i problemi uno per volta, senza fasciarmi la testa prima che si presentino!
da quanto soffro di questa malattia?? Domanda più difficile di quanto sembri...comunque la prima volta che sono andata dal medico perchè non riuscivo ad andare al lavoro, causa stanchezza cronica, mal di gola etc è stato tre anni fa'...credevo fosse un problema passeggero, una leggera influenza(la febbre era bassa) e ad essere sincera credevo che fosse colpa della mia alimentazione (ho passato un brutto periodo in cui sono dimagrita molto)...poi non mi sono più ripresa del tutto...non sono più tornata attiva come una volta....o comunque i peeriodi in cui stavo bene duravano sempre di meno ed erano sempre più frequenti le pause che dovevo prendermi dal lavoro o i periodi in cui andavo a lavorare, tornavo a casa e andavo direttamente a dormire!!!!...ora sono in questa fase da luglio...non ho più le forze per uscire la sera, per fare nulla la sera...
ma spero che l'aver preso coscienza di questa malattia. gli integratori e il nuovo stile di vita possa permettermi di migliorare questa situazione.


grazie delle tue parole,


Micol


  Visualizza il profilo di Micol      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.011415 seconds.