[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » fibromialgia e sospetto cfs
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore fibromialgia e sospetto cfs
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-09-02 22:01   
Cari Renato ed Ornella sono davvero felice ke abbiate preso questa decisione così importante x Alessia; a qnt vedo il prof.re ha ritenuto non farla stancare inutilmente x una visita e così andrete voi con i referti.....bene!!!

vi faccio tanti auguri e vi dò un consiglio: scrivete tutta la storia di Alessia, così nn dimentikerete nulla quando dovrete esporla e sarà anke un modo + agevole x far capire meglio la sua attuale situazione............

un abbraccio.........Raffaella ..e fateci sapere come è andata

[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-09-02 22:02 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-09-03 00:06   
Il 9 settembre è vicino,benissimo.Alessia,siamo tutti con te

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-09-05 16:49   
Un messaggio per il forum Cfs da parte di Donatella Stocchi: "Mi presento: sono Donatella una responsabile dell'Associazione
A.m.i.c.a.
( http://www.infoamica.org ), malata da 12 anni di Sensibilità chimica Multipla.
Sono già in contatto con alcuni malati di CFS e con l'associazione di
Aviano, anch'io sono stata visitata dal Prof. Tirelli, la mia fatica
cronica
pare conseguente alla MCS. Ho sempre avuto male alla gola sin da
bambina,
anche se operata di tonsille, sono rimasti dei residui di tonsille che
sono
perennemente infiammati con mal di gola e febbre e debolezza diffusa.
La MCS invece si è manifestata in modo acuto dopo una anestesia
gassosa di
derivazione petrolchimica: HALOTANE. Oggi da documentazione
internazionale,
si sa che questi tipi di anestesia possono avere effetti neurotossici
in
alcuni individui, dagli USA abbiamo inoltre appreso che paradossalmente
il
maggiore impiego di questi anestetici di derivazione petrolchimica sono
stati soprattutto utilizzati in pediatria.
A causa dell'esposizione alle sostanze chimiche, come molti malati ho
sviluppato diverse autoimmunità e patologie correlate.
Riassumendo queste malattie complesse predispongono il soggetto con
l'aggravamento, ad una costellazione veramente amplia di sintomi e
altre
patologie collegate.
Infatti servirebbero dei Centri Diagnostici che affrontassero con
grande
apertura scientifica queste sindromi con sintomi sovrapponenti, non
separatamente, come avviene oggi. Infatti i centri che fanno oggi
diagnosi
di CFS, considerano marginali i sintomi del paziente che sono di natura
MCS,
come iperettività ai farmaci, la intolleranza o allergie alimentari,
l'intolleranza ai prodotti petrolchimici, alle profumazioni, ai
detergenti,
detersivi, e molte altre sostanze di uso comune. Lo stesso dicasi per
la
Fibromialgia. Un approccio più completo e che tenda anche ad una
riduzione
del carico tossico totale dell'individuo con sintomi sia di MCS, CFS,
Fibromialgia e altre, sarebbe sicuramente di grande beneficio per
ognuno.
Dalle ricerche fino ad ora prodotte, questi pazienti avrebbero dei
meccanismi di disintossicazione corporei, che sono diventati
insufficienti,
alterati o mal funzionanti (esempi di ricerche in questa direzione: Dr.
Martin Pall USA).
Nonostante la CFS non sia riconosciuta a livello del SSN, dispone di
centri
diagnostici ufficiali, grazie al grande attivismo del Prof. Tirelli
negli
ultimi15 anni. Per la MCS questo non è mai accaduto, i primi casi sono
stati
registrati e raccolti alla Medicina del Lavoro di Roma dal Prof. Nicola
Magnavita nel 1994. Purtroppo questa sindrome crea un chiaro legame tra
i
sintomi e le sostanze chimiche ad uso comune, ritenute dalla maggior
parte
della gente innocue o sicure, focalizzando l'attenzione scientifica
sulle
esposizioni, sia di alto livello, ma anche le esposizioni croniche a
bassi
livelli, che nel tempo sarebbero la causa della malattia. Una realtà
alquanto scomoda per le industrie e il mondo commerciale.
I centri sotto indicati, sono attivi solo grazie all'intraprendenza di
singoli medici, nessun punto diagnostico è ancora stato ufficializzato
e
sovvenzionato dal SSN dal ISS.
Attualmente per le persone in cerca di una corretta diagnosi di MCS
abbiamo:
il dott. Roberto Lucchini (e medici collaboratori) della Medicina del
Lavoro
di Brescia, responsabile del servizio il Prof. Alessio, sta facendo
diagnosi
e come Istituzione della Cattedra di Medicina del Lavoro hanno anche
realizzato una relazione diagnostica per la MCS sul modello americano:
Dr. Roberto Lucchini, MD. Institute of Occupational Health and
Industrial
Hygiene University of Brescia, Italia, Ospedali Civili N° 1 -25123
Brescia
Telefono: +39 030 3996-604 -Fax: +39 030 3996-080
I medici A. Belisario e C. Cipolla del dipartimento di Medicina Clinica
e
Biotecnologia Applicata " D. Campanacci", Policlinico S. Orsola-
Malpighi
Bologna, dal 1999 hanno rilasciato diagnosi MCS e due pubblicazioni
sull'argomento.
Dr. C. Cipolla, Dr. A. Bellisario Medicina Interna del Prof. Ambrosiani
Clinica Medica III- via Massarenti 9 - 40138 Bologna Sant. Orsola tel
051/6364564 - fax 051 391320.
Sta organizzando anche un servizio diagnostico, il Prof. Arcangeli
Giulio
Medicina del Lavoro al Centro Traumatologico Ospedaliero di Carreggi
Firenze
(medico incaricato dal professore - Dr. Giuseppe Sinicropi) Telefono
del
Reparto 055 4278275 Fax 055 4278130 -
Purtroppo con l'attuale
sistema sanitario per queste nuove malattie, spesso si riscontra una
generale impotenza e una mancanza di servizi sanitari necessari.
Come associazione A.m.i.c.a, quando abbiamo divulgato la petizione
italiana
per la MCS, (20.000 firme di sostegno) abbiamo desiderato coinvolgere
volontariamente il Prof. Tirelli, affinché queste patologie correlate
(CFS-MCS) procedessero unitariamente per il riconoscimento, come è già
avvenuto in America.Donatella Stocchi" http://www.infoamica.org/pagina%20mcsl.htm






[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2004-09-05 22:02 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.007879 seconds.