[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Varie
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 Pagina successiva )
Autore Varie
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-06-25 13:40   


[ Questo messaggio è stato modificato da: mario il 2004-11-08 14:35 ]


  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-06-25 13:48   
UFFI!!! parli da maskio!!!

certo ke se la storia funziona, si evolve e nn è mai come il primo periodo!!!!.........e forse si evolve anke in meglio, quando il rapporto di coppia funziona, perkè si stabilisce un'intesa permanente (quando tutto funziona).... PRECISO!!!, l'empatia aumenta e l'amore EVOLVE.....non + in innamoramento, ke è una fase adrenalinica, di patos anke, ma mica si può stare sempre cn l'adrenalina a 1000 sempre.....??

oggi sei antipatico!!!! prrrrrrrrrrrrrrrrrr



[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-06-25 14:04 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-06-25 13:50   
ma infatti non deve stare sempre con l'adrenalina a mille.. !!!

è un momento piu o meno lungo che "fa bene".. fine.

cosa non ti convince?
e non darmi dell'antipatico che le spirochete sono permalose!!!


  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-06-25 14:07   
cammina vai!!! studia le spirokete.....

ma nn è ke qst spirokete hanno una felicissima vita affettiva e ti hanno dato l'imput a scrivere qst post????

pure permalose sono??? miiiiiiiiiiiiiiii

dai ke hai l'esame lunedì, nn divagare............prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-06-25 17:05   
E' stato saltato il passaggio principale:non ci si innamora a comando,nè quando si sta bene nè quando si sta male.Poi se innamoramento e sesso fanno guarire in tre anni,forse è meglio dare una accelerata alla guarigione anche in altro modo.Mario,tu hai detto di aver cambiato anche altre cose in quel periodo.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-06-25 20:15   
max pure io voglio cambiare delle cose!!!!!!!!!!!!!!!

infatti non credo ke sia "una sola cosa" ke faccia guarire, kiamiamolo accadimento, cura, rimedio, ma una serie di circostanze ke interagiscono tra loro......

e cmq l'AMORE sicuramente è al primo posto..........vabbè dai...accontentiamoci del test EAV...........


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-06-25 22:50   
Però l'Eav aiuta in altri disturbi di cuore http://www.medibio.it/articoli/archivio_articoli/EAV_006_01.pdf







[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2004-06-25 22:55 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-06-25 23:58   



[ Questo messaggio è stato modificato da: mario il 2004-11-08 14:35 ]


  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Noumeno


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 629
Inviato: 2004-06-26 00:26   
Mario tra un po' (dopo il 5/07) mettiamo on line la tua storia.

Intanto ho trovato un nuovo vecchio documento sulla CFS del 1998:

XII Commissione - Resoconto di martedì 15 settembre 1998



--------------------------------------------------------------------------------

Pag. 140

--------------------------------------------------------------------------------





SVOLGIMENTO DI INTERROGAZIONI

Martedì 15 settembre 1998. - Presidenza del vicepresidente Piergiorgio MASSIDDA. - Interviene il sottosegretario di Stato per la sanità Bruno VISERTA COSTANTINI.

La seduta comincia alle 10,25.

Piergiorgio MASSIDDA, presidente, avverte che, su richiesta dei presentatori, lo svolgimento delle interrogazioni 5-00552 Pittella, 5-01528 Albanese, 5-03984 Gramazio e 5-04613 Carlesi è rinviato ad altra seduta.


5-04661 A. GIORGETTI: Sulla sindrome da fatica (11.6.98).

Il sottosegretario Bruno VISERTA COSTANTINI rispondendo alla interrogazione 5-04661, fa presente che la CFS (sindrome da fatica cronica) non è un'entità nosologica distinta, ma l'insieme di patologie e sintomi che possono ricordare quadri ed eziologie post-infettive, immunologiche «in senso lato» o psichiatriche.
La sindrome risulta pertanto di difficile inquadramento diagnostico e sono possibili errori di interpretazione.
Non è nota la prevalenza di CFS in Italia. Uno studio, sentinella effettuato nel 1992 dall'Istituto superiore di sanità in collaborazione con diversi centri clinici italiani ha permesso di identificare 94 casi su circa 300 soggetti afferenti alle strutture coinvolte a causa di una sensazione soggettiva di fatica della durata superiore a sei mesi.
Da tempo i malati chiedono il riconoscimento, ma tuttora sono rilevanti, come prima accennato, le difficoltà di inquadramento diagnostico e la possibile molteplicità eziologica.
I malati sono assistiti, ma in realtà non esistono ancora terapie per le quali ci sia evidenza di sperimentata efficacia, se si accettua il riposo.
Ai centri clinici, riportati nell'interrogazione, va aggiunto il centro dell'Ospedale Negrar di Verona.
Il problema del riconoscimento della sindrome di fatica cronica (CFS) come malattia è avvertita dal Ministero della sanità con particolare sensibilità.
Infatti con decreto del 26 ottobre 1995 è stato costituito presso il Ministero della sanità il Comitato per le patologie del sistema nervoso centrale.
Tale comitato, presieduto dal professor Giorgio Racagni, sarà quanto prima interessato per lo studio dei problemi connessi alla sindrome da fatica cronica.

Alberto GIORGETTI (gruppo alleanza nazionale) si dichiara soddisfatto dei chiarimenti forniti dal Governo ed auspica un rafforzamento dell'impegno del Ministero



  Visualizza il profilo di Noumeno   Vai al sito web di Noumeno      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-06-26 00:30   
we???? io nn ti ho kiesto nulla prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr


x mario ovvio........scusate ma ho la febbricola e ho superato la
X max: ci andrò a fare il test, ma aspetto di poter parlare cn una cardiologa del S. matteo prima....................ke stufa ke sono, staseera sn depressa..........................baci a tutti


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Nyco


Registrato: Oct 27, 2002
Messaggi: 523
Inviato: 2004-06-27 00:51   
Scusate (fuori tema), qualcuno sa dirmi qualcosa del TAD600 e del Glutadione una puntura alla settimana.
E' rivolta a tutti gli esperti di farmaci e farmacini


  Visualizza il profilo di Nyco   Email Nyco      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-06-27 01:08   
"L'Ozono inoltre è in grado di promuovere la produzione di sostanze protettive anti-ossidanti (glutatione) capaci quindi di rallentare i processi patologici da radicali liberi dell'ossigeno." http://www.ossigenoattivo.it/croniche.htm



  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Noumeno


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 629
Inviato: 2004-07-14 00:32   
Non e' un esempio di sintesi,completezza ed armonia pero' e' abbastanza diretta; cosi' mettiamo on line la prima storia,quella di Mario,nata da questo post.

e' possibile visionarla anche da
http://fit.supereva.it/amicicfs/storie.htm

A presto
William

Storie


Mario.

Mario,38 anni,guarito dalla CFS.

La storia inizia intorno al 1990. Prima della comparsa della malattia Mario era una persona
molto attiva nel lavoro e nel tempo libero (molto sport: nuoto200 vasche al giorno,bicicletta
salita (1500mt dislivello 20km+20km) ,corsa 20 km ogni due giorni e se restava tempo un salto
in palestra per altri esercizi. Molto lavoro e molto impegnativo a livello mentale. Già nel 1990 si
presentano con maggiore frequenza influenza e raffreddori ( molti di piu' rispetto al normale )
e Mario non riusciva piu' nelle abitudinarie corse serali (in passato fatte sempre intorno alle 21
anche con molto freddo).

Nel 1991 una forte influenza (mononucleosi senpre negativo cosi come citomegalovirus, epatiti
varie, ecc ecc), durata piu' del normale. Dopo un po Mario torna sul posto di lavoro
nonostante i sintomi dell'influenza fossero ancora presenti, "lavorando passerà". Invece questa
volta l'influenza non passava, sempre gli stessi sintomi,febbricola,senso di confusione mentale
tipico dell'influenza,star male,occhi rossi ,stanchezza. Poi un'otite,tutto intorno rimbombava
(Mario dice: "ero tutto costipato.. mi rimbombava tutto.. soprattutto costipato e questo è un
punto FONDAMENTALE del mio percorso perchè in caso di debolezza era il sintomo che mi si
"ripresentava". Chiusura e ottundimento (termine da me coniato) associate a febbriciola e
stanchezza oltre ogni misura"),febbricola,stanchezza di ogni tipo. Erano chiari i segni di una
infezione ma gli esami di laboratorio davano esito negativo.

Fino al 1995,anno della diagnosi (Aviano) un calvario fatto di: ricerche,ipotesi tra le piu'
disparate,assurdità su assurdità,ricerche di appigli su malattie rare,rarissime,infezioni
croniche,profonde,disfunzioni di questo e di quello,innumerevoli corse su e giu' tra medici ed
ospedali. Cure antibiotiche lunghe e potentissime perche' si pensava (ma era solo un pensiero)
fosse qualche ceppo nuovo,resistente. Ma nulla,non succedeva nulla! Non sono comparsi
sintomi di fibromialgia, solo scricchilamenti vari, in particolare al busto,spalla,scapola, in
modo molto evidente e rumoroso, ma non dolori muscolari. Spesso linfonodi infiammati,vari e
doloranti,disturbi intestinali (rallentamento,motività,stipsi,colon irritabile) dai quali sono emersi
altri effetti secondari: disturbi di assorbimento,ritenzione,disturbi alla cute. Per esclusione sono
state valutate: infezioni profonde,ceppi resistenti,sarcoidosi non polmonare,istiocitosi
multicentrica,sclerosi,morbo celiaco,depressione,disfunsioni ormonali,disfunsioni s.i.ed altro
.......

Nel 1995 dopo un anno di controlli arriva la diagnosi (Aviano). Cortisonici.. per 3 mesi..ma
sessun effetto. Mario guardando oggi alla sua storia e' certo di poter dire: "la ricettività di
ogni cura parte dal contorno in cui viene eseguita". Anche in questo periodo ( causa malattia e
mondo circostante ) era un periodo di forte stress.

Nel 1999 la svolta, Mario dice "Stop alle telefonate". Prende casa vicino al mare e decide di
staccare con tutto ("Sono andato in una città di mare.. e casa in campagna.. aria luce e riposo
come "prima medicina"-ho cambiato posto, lasciata l'attività, preso tempo, tanto tempo,
tantissimo tempo"). Riposo dieta decongestionante/purificante dieta proteica molto riposo.
("meno peso a piccole cose, a sintomi che insomma non c'entravano nulla. e stato un percorso
fatto di step obbligatori (check assolutamente check) e grandi cambiamenti cosi come grande
era il malessere.").

Mario si prenderà 3 anni di pausa. Ha iniziato una cosa simile a recuperation ion(alternando
dal 1996 in poi). Col l'aiuto di qualche amico (medici) integra con Vitamine e (ephinal 300 )+ c
(berocca 300 ) e ac gamma linolenico(antiossidanti-efamol (efamarine(a round .. periodi vari ..
durata 1-2-3 mesi dal 1996) ) sali K Mg Ca uncarina, maca( compresse gelatinose da 3,0 gr/gg
x 3 mesi ) , e moringa stenopetala. (a dosi casuali.. senza costanza). estratto idroalc di uncaria
tormentosa 50mg/ml (nome UNCITOLINA) 10mg/kg x 6 settimane.

Mario:"I primi 12 mesi non hanno dato risultati.. forse.. però intanto mi sono "preso i miei ritmi
- la ripresa del movimento, progressiva, io l'ho fatta. Lentissima ma l'ho fatta mi dava stimolo a
farla ancora e di piu. MA LENTA (in 3 anni vuol dire LENTISSIMA)! mai superare la riga
rossa. insomma x fare una cosa del genere serve soprattutto TEMPO- prendete tempo. il fisico
si è trascinato per cosi lungo tempo che ci vuole altrettanto per tornarne fuori-non abbiate
"fretta" di cure miracolose. si guarisce". Mario:"Ho fatto 5 mesi su uno scoglio.. tutta l'estate.
Con qualche bagno. Il fisico un poco si riprendeva. Sara il riposo, il mare, il pochissimo
movimento.. mah." .Mario:"Al termine del 1 anno restai un po deluso .. incominciavo a pensare
che forse non avrebbe funzionato. Mi accorgevo che se facevo di piu ricadevo nello stato di
"stanchezza profonda"e spesso tornava gola infiammata, a macchie punti bianchi/rossi. Ma
tamponi sempre negativi. Io di esami ne feci oltre ogni ragionevole immaginazione. Ebbi tra
l'altro la "fortuna" di poterli fare con un controllo "particolare" perché la mia compagna era
responsabile del reparto di chimica clinica. Quindi non fu tralasciato nulla. Secondo anno…
senza accorgermi iniziavo a stare meglio. Le forze erano di piu.. la voglia di fare di
conseguenza.. sempre tantissimo mare, campagna, e passeggiate in aumento. Mi ricordo in
particolare un "esercizio" nella lista.. rientro dal mare: dovevo camminare per 200 mt in salita.
Agli inizi cercavo parcheggio a 3 mt di distanza. Poi piu su.. poi sempre piu su. Mi imponevo di
farlo. All'inizio un gg si e uno no.. poi tutti i gg. poi sempre piu salita.. alla fine della seconda
estate mi ricordo che tutto un tratto, un giorno dietro l'altro, .. sentivo di poter fare molto di piu.
È stato come se il fisico si fosse riequilibrato. Sentivo che allo sforzo non partiva la stanchezza.
Il motore non si ingrippava subito. La gioia di fare uno sforzo! E allora incominciai a fare di
piu. E' questo il periodo in cui riuscivo a vedere la riga rossa. Non ero guarito ma facevo di piu
e sapevo riconoscere il limite. Da cosa? .. descrivre sta cosa mi risulta difficile.. secondo me
sono piccoli segnali "di fatica?" che sappiamo riconoscere proprio perché ormai specializzati a
riconoscerli e forse ognuno ha i suoi.

Mi sono goduto sta cosa .. per altri 12 mesi.. nei quali l'energia è tornata tutta. La riga rossa
incominciavo a non vederla piu. Ho portato avanti molto la cosa per capire, per paura fosse
solo una falsa guarigione. Ora posso dire di stare bene. Ora mi chiederete.. si ma che prodotti..
ma cosa mangiavi.. ma cosa hai usato.. ecc ecc….. Non ho usato nulla. Nulla di cui mi sia reso
conto effettivamente fosse determinante. Tra i prodotti vegetali ho usato anche: Maca (lepidium
meyenii), cat's claw (uncaria tomentosa), moringa stenopetala, e qualche altra.. Vari
antiossidanti. (estratto oliva in primis) Ripeto ho raggiunto la convinzione che non fosse
nessuno dei prodotti presi (tanto che poi lasciavo perdere..) quanto l'insieme di "benessere"
ritrovato in una vita completamente nuova. la mia scelta ha compromesso anche le finanze. ci
tengo a precisarlo. non ho fatto una vita di "lusso" in questi 3 anni, però avevo un minimo da
parte che centellinando mi ha consentito di farlo."

Giornata tipo 2004... ven sab e dom... tagliato 10 alberi grossi con motosega.. da solo... una
lavorata bestiale. e ho tutti i muscoli a pezzi.. ma quel a pezzi di quando si sta bene.Non faccio piu'
uso di nulla.(integratori sali ecc)

Mario:"vita scoglio: il mio caffè gg, diete nel senso di mangiare regolare prima di tutto.. poi ne
ho provate diverse.. (alcune fanno ridere i medici.. ) tipo quella della frutta, dell'uva, poi una
"ricostituente" carne rossa a pranzo e pesce a cena.. però dette cosi mi rendo conto che si
innesca una discussione del tipo "si ma questo non va bene.. si ma quello neanche.. si ma..ecc
ecc.. " tra l'altro io un bicchiere di vino r a cena me lo bevevo quasi sempre. vita sociale si. non
esagerata.. piu che altro reticenze per paura, paura di non stare bene ecc ecc. Poi sempre di
piu .. una cosa pero che non ho controllato troppo. naturale e spontanea. le occasioni per
avere vita sociale cmq non mi mancavano. Il primo periodo mi ricordo di aver dormito un
sacco; inizialmente c'è stato uno sballamento giorno/notte, dovuto sicuramente al cambio
totale.. alla novità.. però vidi tutta la coppa america dei primi 2000 (ultra notte x chi ricorda)..
e dormivo tanto.. piu del normale. ma mi faceva bene. ricordo che dormivo tanto anche al mare.
bisogno di dormire.

Mario sul riequilibrio:"Ripeto che la "scienza" (io Pall e Cheney li leggo.. ) .. non dicono nulla
di contrario.. cioè ritengono probabile un riequilibrio autonomo"Mario:"posso confermare che
dopo tanto dormire.. inziavo a dormire meglio. un sonno ristoratore che richiamava riposo e
altro sonno. mi passavano i gg cosi. "Mario:"diete: ho provato un po tutto. come ho detto..
prima depurtative.. (uva.. frutta.. ma le trovi..) poi iper proteiche.. (carne rossa pranzo e esce
cena.. ) poi cmq mangiare equilibrato".febbricciole sempre. anche un anno dopo l'inizio
scoglio. poi sempre meno occasioni. all inizio era fastidioso stare al mare. è vero. ma era un
malessere generale . non capivo piu nulla cosa era e cosa nonera. stavo male e basta. ho
deciso di andare avnti a fare quella cosa e ... ho tenuto duro. ah. in campagna all inizio non
riuscivo a fare nessun lavoro. ero senza energie x lavori faticosi. mi ricordo bene. cosa
importante: ho fatto cure idropinica. bevevo molto .. acqua oligominerale. questo aiutava a
sudare .. in modo forzato allinizio. ed è una cosa che in chi non riesce a muoversi troppo è
molto positiva. pall: la sua teria dice grossomodo che si ha un alterazione nell equilibrio tra
metaboliti e cataboliti della respirazione cell. per darvi un idea (usata da lui) è lo stessa cosa
che avviene in un motore "ingolfato". medici dello spallanzani roma tirelli.. visti 2 volte ma
senza particolari "entusiamsi" da parte sua. cmq la mia è una storia "relazionata". giornata
tipo.. durante malattia.. mi trascinavo .lavoravo anche molto.. anche moltissimo. Poi inizio
"cura". Inizialmente come ho detto lunghe dormite. Giornate in parte "buttate" (ma è un
concetto che rispetto alle giornate da malato è difficile valutare quale peggio). Mi alzavo tardi
la mattina. Verso 12. poi tempo volava.. andavo al mare. Frequentavo corsi di specializzazione
dalle 18 alle 22. poi stavo alzato .. nell'insieme era cmq riposante. Stare al mare inizialmente
era fastidioso. Febbriciattola non è il massimo. Ma ci stavo lo stesso. In campagna facevo
poco. Riuscivo a fare poco. Le forze finivano subito. O meglio i sintomi riapparivano subito.
Stanchezza, muscoli, quello stato debilitante generico che solo provando la cfs si puo capire.
Uffa Poi via via con il miglioramento delle condizioni.. riuscivo a fare di piu anche in azienda.
E in una azienda agricola ce n'è da fare fino a sfiancarsi. Il piacere di sudare.. è un concetto
giascritto .. che ribadisco. Provare per capire. Dopo tanto tempo che non si riesce ad arrivare
a quel punto perche il fisico crolla prima. Beh pian piano iniziavo a lavorare di piu a sudare
un po.. a fare il bagno.. a nuotare.. tutte cose bellissime anche se brevi. Il bellissimo era
superare il limite che ormai si sa di NON poter superare. Mi rendo conto che racconto le cose
con "enfasi" … ma ricordarle mi fa rivivere la gioia di quei momenti. Non c'è una scaletta
precisa di cose fatte nel 99 nel 2000 e 2001.. è un crescere misurato sulle forze che mi sentivo.
Essendo una persona vulcanica non me ne sto a far niente.. quindi se c'era energia c'era
lavoro. Alimenti particolari: avevo fatto lunghe lunghe ricerche in tal senso. c'era e c'è ancora
una certa "intolleranaza" ai farinacei non lievitati. Pizza a volte. ma nullaltro di rilevabile.
Mangiare riequilibrato è contato moltissimo. io credo proprio moltissimo.

ALCUNE PRECISAZIONI: recuperation ed efamarine erano fatti in casa,cioe' dalla farmacia
sotto casa. Integratori minerali (K-Mg-Ca), grassi polinsaturi (omega 3-6 ma anche altri), vitamine
del metabolismo primario (gruppo B) vitamine scavenger e antiossidanti (C+E) , favorire la
diuresi-sudorazione-disintossicazione periferica (idropinica=bere acqua), ridurre irritazioni intestinali
(no lassativi nessuno nessuno nessuno- diete appropriate scalari, eliminazione di effetti da
dipendenza / tolleranza a farmaci di lungo uso (riduzione/eliminazione), eliminazione di farmaci inutili
(disintossicazione) , movimento graduale (mille e più effetti positivi), dieta proteica= ricca di
proteine / di rapida assimilazione- no carboidrati si carne - no pasta si pesce - no pane si uova - ecc
.... (ma era per breve periodo per dare energia e ricostituire fisico debilitato)

Febbricciole sempre. anche un anno dopo l'inizio scoglio. poi sempre meno occasioni. all inizio era
fastidioso stare al mare. è vero. ma era un malessere generale . non capivo piu nulla cosa era e cosa
nonera. stavo male e basta. ho ddeciso di andare avnti a fare quella cosa e ... ho tenuto duro. ah. in
campagna all inizio non riuscivo a fare nessun lavoro. ero senza energie x lavori faticosi.

giornata tipo.. durante malattia.. mi trascinavo .lavoravo anche molto.. anche moltissimo. Poi inizio
"cura". Inizialmente come ho detto lunghe dormite. Giornate in parte "buttate" (ma è un concetto che
rispetto alle giornate da malato è difficile valutare quale peggio). Mi alzavo tardi la mattina. Verso
12. poi tempo volava.. andavo al mare. Frequentavo corsi di specializzazione dalle 18 alle 22. poi
stavo alzato .. nell'insieme era cmq riposante. Stare al mare inizialmente era fastidioso. Febbriciattola
non è il massimo. Ma ci stavo lo stesso. Stanchezza, muscoli, quello stato debilitante generico che
solo provando la cfs si puo capire. Uffa Poi via via con il miglioramento delle condizioni.. riuscivo a
fare di piu anche in azienda. E in una azienda agricola ce n'è da fare fino a sfiancarsi. Il piacere di
sudare.. è un concetto giascritto .. che ribadisco. Provare per capire. Dopo tanto tempo che non si
riesce ad arrivare a quel punto perche il fisico crolla prima. Beh pian piano iniziavo a lavorare di piu
a sudare un po.. a fare il bagno.. a nuotare.. tutte cose bellissime anche se brevi. Il bellissimo era
superare il limite che ormai si sa di NON poter superare. Essendo una persona vulcanica non me ne
sto a far niente.. quindi se c'era energia c'era lavoro. Alimenti particolari: avevo fatto lunghe lunghe
ricerche in tal senso. c'era e c'è ancora una certa "intolleranaza" ai farinacei non lievitati. Pizza a
volte. ma nullaltro di rilevabile. Mangiare riequilibrato è contato moltissimo. io credo proprio
moltissimo. Diete: sono servite a "calmare mucosa intestinale". Verdure cotte… cipolle rosse
,scalogno, carote, rape, radici, zucchine, porri, tutto a vapore (pentola a pressione) Carciofi con
foglie.. a vapore Eliminato caffe. Per quel periodo. Ma poi ripreso. Quindi non saprei Latte latticini
derivati.. sempre mangiati.. Vino rosso anche. Olio di oliva (estratto) .. prendevo da
coltivatore-farmacista mio amico. Frutta: lavaggi intestinali con uva.. (cura dell uva) .. ma le verdure
che ti ho indicato erano meglio.

Diete: sono servite a "calmare mucosa intestinale". Verdure cotte… cipolle rosse ,scalogno,
carote, rape, radici, zucchine, porri, tutto a vapore (pentola a pressione) Carciofi con foglie.. a
vapore Eliminato caffe. Per quel periodo. Ma poi ripreso. Quindi non saprei Latte latticini
derivati.. sempre mangiati.. Vino rosso anche. Olio di oliva (estratto) .. prendevo da
coltivatore-farmacista mio amico. Frutta: lavaggi intestinali con uva.. (cura dell uva) .. ma le
verdure che ti ho indicato erano meglio. La dieta migliore è quella che costringe il metabolismo
a "produrre energia" da sostanza "non pronte all'uso". quindi in altre parole eliminando i
carboidrati/zuccheri il corpo deve produrre energia dalle proprie riserve.. cosa che non fa se
si trova sempre carburante disponibile.. questo processo è utilissimo al ripristino fisiologico.. di
tutto un po.. è uno dei fondamenti delle diete e disintossicazioni. Cosa importante: ho fatto cure
idropinica. bevevo molto .. acqua oligominerale.

Nel 2000 la linea rossa di avvicina sempre piu' e nel 2001 la malattia era completamente
sparita. Mario oggi e' studente universitario della facoltà di Farmacia con ottimi voti, porta
avanti il suo lavoro,ha ripreso a fare sport e si prepara a discutere la sua tesi di laurea su una
strana e gravissima patologia dalla quale e' guarito. Mario:"in anni di calvario ho maturato
una mia definizione che non vuole essere un verità: la cfs è uno stato del fisico di "autodifesa",
come lo è la spora per i batteri. la soglia di attivazione è individuale. i motivi scatenanti diversi.
i risultati identici. protezione da "qualcosa" fintanto che le cose non si "riequilibrano"")
.Ancora Mario:"oggi zappo l'orto x ore.. vado a correre.. nuoto in mare.. vado in montagna a
farmi 2000mt dislivello.. scio.. nuoto.. mi sono traslocato 4 piani senza ascensore.. e mille altre
cose ... ".

Auguri Mario, ed un augurio a tutti quelli che ancora ci sono dentro.



  Visualizza il profilo di Noumeno   Vai al sito web di Noumeno      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-07-14 01:16   
Ke la storia di Mario sia un esempio x noi...............oltre ke un augurio;

sn certa ke c'è stato tanto di "suo" nella guarigione, tutto il resto è stato di "contorno"..........certo parlo di una persona col carattere e la forza di volontà di mario, con le sue scelte drastike ma "guaritrici"; concordo in pieno sulla svolta, qualsiasi essa sia............

presto vi comunikerò la mia, x scaramanzia non lo faccio ora, perkè nn sò se andrà in porto............ma appena saprò vi renderò partecipi..........sono convinta ke il mare sia salutare, come lo è un cambiamento di stile di vita ed anke un pò "uno stakkare la spina" con degli impegni e responsabilità ke tolgono cmq energie ad un fisico ke nn ne ha certo da vendere......................

grazie wil x aver fatto da "portavoce" e grazie a mario x qst "imput" importante x tutti noi..........stregola

P.S. X WIL: IO AL TUO POSTO AVREI APERTO UN 3AD TUTTO DEDICATO A QST STORIA........NON TROVI KE SAREBBE STATO MEGLIO E + FACILE DA TROVARE UN DOMANI, SOPRATTUTO X RINCUORARE I NUOVI ISCRITTI???? .....RAFFA

Fireworks

<

[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-07-14 01:26 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mario


Registrato: Oct 23, 2003
Messaggi: 639
Inviato: 2004-07-14 10:15   


[ Questo messaggio è stato modificato da: mario il 2004-11-08 14:36 ]


  Visualizza il profilo di mario      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.013840 seconds.