[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » clima e CFS/ME
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 )
Autore clima e CFS/ME
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-01-22 19:08   
Le condizioni atmosferiche giocano un ruolo non da poco sugli esseri viventi e, purtroppo, non si è ancora scoperta una medicina per questo problema che è , oserei dire,GROSSO e responsabile di molti disturbi!

Io non posso fare a meno di "riandare" con il pensiero (e con non poca nostalgia.....) al viaggio nel deserto già da me citato ,che mi aveva fatto "scoprire" che cosa significa STARE BENE su tutti i fronti : un benessere fisico così "intenso" mi rimarrà nel cuore a vita!!

E non mi si dica che : "forse perchè ero in vacanza "..... perchè in vacanza ci sono andata tante volte nella mia vita ma così BENE non sono stata mai !

Meglio che non ci pensi .....


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Zac


Registrato: Apr 07, 2003
Messaggi: 912
Località: Piacenza
Inviato: 2005-01-22 23:41   
Io posso dire che sono metereopatico da sempre, il vento mi distrugge il cervello, e anche tutti gli altri eventi improvvisi climatici, come l' arrivo della pioggia, la tensione del temporale ecc.., ma non ho mai provatu nulla, ne in meglio ne in peggio dell' essere al freddo o al caldo, parlo per lunghi periodi, sto' sempre male sia al freddo sia al caldo, unica eccezione l' estate di qlc anno fa, dove si moriva dal caldo e grondavo 24 ore al giorno e non riuscivo nemmeno il poco che facevo di solito in ferie.
Concludendo, non so dove andare per star bene, forse perchè il clima e le condizioni ambientali stabili non influiscono più di tanto su di me, peccato.
Zac


  Visualizza il profilo di Zac   Vai al sito web di Zac   Stato di ICQ         Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2005-01-23 19:17   
....vai nel deserto, Zac pero', quando torni, metti in "conto" una tristezza nera perchè è "qua che dobbiamo stare...." !!!!

Bacio!
Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
icci


Registrato: Dec 28, 2004
Messaggi: 168
Località: Venezia
Inviato: 2005-01-24 10:07   
Ciao a tutti, bello questo spunto di riflessione.
Io abito in una città vicino al mare (venezia) anche se l'umidità è molto alta sia in estate che in inverno...
Devo dire che caldo e freddo non fa' molta differenza, forse gioca un ruolo più importante l'umidità associata al troppo caldo o al troppo freddo.
Altro aspetto da tenere in considerazione è l'effetto positivo percepito da ciascuno di noi, cioè se non avessimo la cfs/fm sicuramente un cambio di clima più asciutto o ventilato ci farebbe stare meglio anche se stessimo già "bene" di nostro....
L'aria iodata mi ha fatto molto bene ma è stato un episodio collegato ad un periodo generale di miglioramento.... ad esempio nel 2003 avevo recuperato quasi il 60% delle forze e delle attività "umane" dei comuni mortali ed un periodo di mare alternato aveva rafforzato questa situazione. Ora da circa due mesi ho avuto una gravissima ricaduta, tanto da stare più tempo a letto che in piedi o seduto.... ho provato a fare delle passeggiate in riva al mare per respirare un po' d'aria iodata ma l'effetto è stato negativo, forse più per le camminate che per lo iodio....
Comunque ogni considerazione è sogettiva e si adatta al singolo soggetto.
Ps: per abassare l'umidità basta avere in stanza un radiatore o una stufetta elettrica: questi calano il tasso di umidità talmente tanto che bisogna metterci l'umidificatore (il coccio) per reintegrare l'umidità persa....


  Visualizza il profilo di icci   Email icci      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
icci


Registrato: Dec 28, 2004
Messaggi: 168
Località: Venezia
Inviato: 2005-01-24 10:07   
Ciao a tutti, bello questo spunto di riflessione.
Io abito in una città vicino al mare (venezia) anche se l'umidità è molto alta sia in estate che in inverno...
Devo dire che caldo e freddo non fa' molta differenza, forse gioca un ruolo più importante l'umidità associata al troppo caldo o al troppo freddo.
Altro aspetto da tenere in considerazione è l'effetto positivo percepito da ciascuno di noi, cioè se non avessimo la cfs/fm sicuramente un cambio di clima più asciutto o ventilato ci farebbe stare meglio anche se stessimo già "bene" di nostro....
L'aria iodata mi ha fatto molto bene ma è stato un episodio collegato ad un periodo generale di miglioramento.... ad esempio nel 2003 avevo recuperato quasi il 60% delle forze e delle attività "umane" dei comuni mortali ed un periodo di mare alternato aveva rafforzato questa situazione. Ora da circa due mesi ho avuto una gravissima ricaduta, tanto da stare più tempo a letto che in piedi o seduto.... ho provato a fare delle passeggiate in riva al mare per respirare un po' d'aria iodata ma l'effetto è stato negativo, forse più per le camminate che per lo iodio....
Comunque ogni considerazione è sogettiva e si adatta al singolo soggetto.
Ps: per abassare l'umidità basta avere in stanza un radiatore o una stufetta elettrica: questi calano il tasso di umidità talmente tanto che bisogna metterci l'umidificatore (il coccio) per reintegrare l'umidità persa....


  Visualizza il profilo di icci   Email icci      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.023946 seconds.