[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » AIUTATEMI!!!
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
Autore AIUTATEMI!!!
FrancescoCZ


Registrato: Oct 12, 2003
Messaggi: 11
Inviato: 2003-10-14 01:30   
DANIELA: mai fatto prelievo di midollo osseo, ma con tutti gli immunologi che mi hanno visitato credo che me lo avrebbero richiesto se fosse stato necessario. Inoltre per la tosse/flogosi nel mio caso non si tratta di bronchite cronica (così dicono) o per lo meno non di bronchite cronica di tipo batterico, che si accompagna in genere ad espettorato ricco di batteri o cmq a segni seppur minimi nei rilievi del sangue e febbre associata a riacutizzazioni(come dice romeo anche una carie dentale o un granuloma può causare leucocitosi, figuriamoci una bronchite), o ancora a reliquati radiologici tipo strie fibrotiche conseguenti alle continue infezioni.
Piuttosto i medici si sono orientati sulla così detta "sindrome rino-bronchiale", una situazione per cui in alcuni allergici per allergeni diffusi tutto l'anno (io oltre all'acaro sono allergico alla parietaria che in calabria è presente tutto l'anno) si ha una modesta infiammazione cronica sequenziale rino-faringo-laringo-bronchiale, per la continua stimolazione allergenica e conseguente continuo rilascio di sostanze proinfiammatorie.

ROMEO: non parliamo dei denti per favore...ho appena subito due devitalizzazioni, uno dei due forse lo devo estrarre perchè sotto c'è un piccolo granuloma... ma come vedo siamo tutti messi bene qua? ^___^


  Visualizza il profilo di FrancescoCZ      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lele63


Registrato: Dec 22, 2002
Messaggi: 484
Inviato: 2003-10-14 10:09   
Traduzione in arrivo (testo postato da Romeo)

"
E' stato fatto uno studio su 20 pazienti CFS che riportavano un inizio improvviso della patologia che sembrava di tipo virale, e su un gruppo di controllo di 39 soggetti di pari età e ugualmente ripartiti tra maschi e femmine.
Sono stati valutati i prodotti della saponificazione lipidica del plasma usando la "cromatografia capillare a mezzo gas" (GC)e la "spettrometria di massa" (MS) per misurare i cambiamenti qualitativi nei profili dei lipidi del plasma.
Nei pazienti CFS sono stati misurati i valori per l'EBV nelle IgM, IgG, negli antigeni EBEA e negli antigeni nucleari EBNA.

18 dei 20 pazienti che avevano manifestato la CFS in maniera improvvisa, riportavano le tracce di una precedente infezione EBV. Nessuno di questi pazienti aveva le IgM dell'EBV, 14 (70%) avevano positive le IgG dell'EBV, 14 (70%) avevano l'antigene nucleare EBNA positivo e 5 (25%) avevano l'antigene EBEA positivo. L'EBEA era associato con variazioni nel "cis-5,8,11,14-eicosatetraenoate", nel colesterolo e nel "5a-cholest-7-en-3b-ol", e il rapporto "5a-cholest-7-en-3b-ol" diviso colesterolo faceva pensare ad alterazioni nell'idrolisi dei fosfolipidi e nel metabolismo del colesterolo, risultante in una risposta a livello di "cytokine".

Queste variazioni dei lipidi associate con le "cytokine", così come le variazioni associate con gli EBNA e le IgG dell'EBV, non erano associate con quelle alterazioni lipidiche che differenziavano i pazienti CFS dalle persone del del gruppo di controllo riportate in precedenza.
Le variazioni lipidiche che differenziano i pazienti CFS dal gruppo di controllo potrebbero essere collegate a combinazioni di risposte alterate di tipo genetico, relativo alla dieta, immunologico, ambientale o patogeno.
"

(NDT:
nell'espressione "early antigen (EBEA)" non sapevo come si traduce early in senso scientifico, nel linguaggio normale vuol dire "presto" oppure "qualcosa che succede all'inizio" così nella traduzione ho lasciato solo "antigeni EBEA", dalla sigla si dovrebbe capire cosa sono);
non ho tradotto "cytokine" perchè in questo momento non mi ricordo quale è il suo corrispondente esatto in italiano, e non ho un vocabolario (ma forse sui vocabolari non scientifici non c'e neanche);
quanto alle sostanze dai nomi pieni di numeri non ho neanche tentato di tradurle, mi facevano una paura!!! immaginate come deve essere la formula di struttura!!! no, che poi ve la sognate di notte!!!)

Benarrivato Francesco
Lele




  Visualizza il profilo di Lele63      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2003-10-14 10:44   
Grazie Francesco...ho capito!
Solo che al di la' delle allergie per cui poco si puo' fare se non prevenzione nei limiti del possibile(almeno per gli acari)...il problema che hai nei bronchi e tutto il resto in qualche modo spero che si possa risolvere o migliorare, e' molto importante cio' e potrebbe farti stare gia' un po' meglio.
Un'abbraccio...Dany.


  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
FrancescoCZ


Registrato: Oct 12, 2003
Messaggi: 11
Inviato: 2003-10-14 11:25   
Lele: Grazie per la accurata traduzione ^__^

Per quanto riguarda gli anticorpi anti EBEA, (Eppstain Barr Early Antigen) volevo specificare che si tratta di anticorpi contro antigeni che si sviluppano nella maggior parte dei soggetti agli esordi dell'infezione da EBV, in quanto rappresentati dai primi prodotti proteici sintetizzati dal virus. Questi anticorpi in genere sono destinati a scomparire nei primi 1-3 mesi (in quanto dotati di scarso potere immunogeno e comunque con scarsa o nulla influenza sulla memoria immunologica)successivi all'infezione, mentre in alcuni soggetti si nota tuttavia una lunga permanenza (in particolare in soggetti affetti da patologie di probabile eziologia postvirale come CFS o fibromialgia).

In genere quindi un soggetto con patologia da EBV pregressa dovrebbe presentare soltanto IgG anti VCA, Anticorpi anti EBNA (nuclear antigen che sono quelli che ci garantiscono protezione da successive reinfezioni) e il DNA virale nei linfociti (che sono le cellule bersaglio del virus) evidenziabile tramite ricerca quantitativa a mezzo PCR.

Perdonatemi se mi sono dilungato ma sto studiando proprio in questo periodo microbiologia e virologia ghghghg.



  Visualizza il profilo di FrancescoCZ      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Lele63


Registrato: Dec 22, 2002
Messaggi: 484
Inviato: 2003-10-14 13:58   
Ma allora sei prezioso, anzi preziosissimo!!!

Dilùngati pure a piacimento su questi argomenti perchè noi abbiam bisogno di imparare e capire!!!

A proposito di sintomi, durante i primi anni della CFS anche io mi ammalavo una o due volte all'anno di una cosa catalogata come influenza, con o senza complicazioni alle vie respiratorie, ma la costante era che mi saliva subito la febbre a 39 - 40 e mi restava così alta per circa 5 o 6 giorni, non scendeva con la tachipirina ma solo con la novalgina (questo prima che io diventassi allergica alla novalgina). Non mi davano antibiotici perchè ne avevo già fatto delle quantità massicce da bambina per altri motivi, e i sulfamidici non facevano effetti visibili, cioè dovevo comunque aspettare i 5 - 6 giorni prima che la febbre cominciasse a scendere da sola. Una volta mi è capitato anche in agosto, ero in Spagna e sono dovuta rientrare di corsa dalle ferie.
Questo mi è capitato per circa 5 anni poi non è più successo, e da allora è difficilissimo che io mi ammali, non prendo più nemmeno il raffreddore da anni, mi è rimasta solo una faringite cronica e spesso mi viene mal di gola ma senza febbre alta.

Invece ho sempre la febbricola tra 37 e 37,4 verso sera, quasi tutti i giorni, questo da quando ho 16 anni.

Studia, mi raccomando, e tienici aggiornati!!!

Un abbraccio
Lele


  Visualizza il profilo di Lele63      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
contagioso?


Registrato: Oct 10, 2003
Messaggi: 29
Inviato: 2003-10-14 15:31   
citochine... in italiano si traduce cosi...



[ Questo messaggio è stato modificato da: contagioso? il 2004-12-15 10:34 ]


  Visualizza il profilo di contagioso?   Email contagioso?      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
contagioso?


Registrato: Oct 10, 2003
Messaggi: 29
Inviato: 2003-10-14 16:34   
per gli appassionati...

http://imoax1.unimo.it/~cossarizza/appunti/citochine.htm



[ Questo messaggio è stato modificato da: contagioso? il 2004-12-15 10:35 ]


  Visualizza il profilo di contagioso?   Email contagioso?      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
desyz


Registrato: Jul 09, 2005
Messaggi: 1
Inviato: 2005-07-09 15:53   
Ciao Francesco, leggo oggi i tuoi messaggi dopo due anni che li hai postati.
Sono arrivata qui facendo una ricerca sull'aftosi, e ho trovato nella tua sintomatologia esattamente quello che mi è capitato questa settimana.
Sei il primo che associa febbre alta aftosi stanchezza e fitte. Anche io sono stata curata come per una tonsillite, con cortisone e antibiotici, ma con evidente perlpessità del medico stesso.Dalle enelisi del sangue non risulta niente.
Posso chiederti se in questi anni sei riuscito a chiarire le cause di questa sintomatologia, ed eventualmente a che specialista dovrei rivolgermi?
Ti ringrazio molto, e ti auguro buona prosecuzione nei tuoi studi...

Désirée


  Visualizza il profilo di desyz      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.027478 seconds.