[Registrazione]  [Modifica profilo]  [Modifica Preferenze]  [Cerca]
[Messaggi privati]  [Lista degli utenti iscritti]  [FAQ]  [Entra]
salutemed.it Forum Index » » CFS Stanchezza cronica » » Farmaci SSRI, perchè mi distruggono???
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Farmaci SSRI, perchè mi distruggono???
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-17 23:53   
Sopra hai scritto una grande verità:ognuno deve decidere per se stesso.C'è Chieti dove ti possono dire se la tua è Cfs o meno,e anche se i medici che si occupano di Cfs non sanno la causa,una cosa la sanno:il sistema nervoso è particolarmente sensibile ai farmaci,per cui bisogna fare attenzione ai dosaggi oltre che al tipo di farmaco.Chi soffre di Cfs non può iniziare con le dosi che si danno a chi non soffre di Cfs,per questo chiedevo se la psichiatra conosce la Cfs.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-18 00:01   
Tratto da questo sito:"Oltre a colpire la depressione, alcuni antidepressivi sembrano agire migliorando la qualità del sonno CFS diminuendo il dolore, anche se i pazienti CFS spesso confermano che gli antidepressivi a piene dosi esacerbano la fatica. E" necessario intensificare le dosi molto lentamente e ciò richiede tempo nell'identificare il beneficio, o provare un più efficace antidepressivo, come la desiprarnina, SSRIs come la fluoxetina e seertralina, o inibitori monoamina-ossidasi. Molti pazienti sono estremamente sensibili a questi farmaci ed è pratica comune iniziare il trattamento con un decimo o un quarto della dose usuale. Anche se mancano i risultati di alcuni esperimenti, alcuni pazienti CFS che soffrono di crisi di panico e ansia, hanno avuto dei benefici da ansiolitici come l’alprazolam, clonazepam, e altre benzodiazepine o buspirone."

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-08-18 11:14   
Io ho avuto notevoli benefici sul ritmo del sonno, sui dolori ( non assumo piu' antidolorifici ) e la forza fisica è tornata nella mia "norma" ossia, mi stanco come tutti se faccio troppo ma, a differenza di prima, un riposo normale mi rimette in sesto senza avere piu' quella spossatezza tipo tossicosi di un tempo. Il medico che mi cura sa "dosare" i medicamenti e so anche che andremo "scalando" sino al grammo in modo tale che il fisico non se ne accorgerà ma avrà "imparato" a stare bene e questa parentesi il fisico la "fotografa" e non la dimentica piu'.
Inoltre ci sono situazioni strettamente personali che possono necessitare, comunque, alcuni tipi di cure per un certo periodo: e questo lo valuta solo il medico che ci ha in cura.
"Ogni medaglia ha il suo rovescio ...."( uso la frase di un amico del Forum ), quindi.....cerchiamo di guardare sempre le due facce della medaglia, giusto per essere obiettivi e di larghe vedute!
Buona giornata a tutti! Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-18 16:33   
Perchè prenderla sul personale ogni volta che si scrive qualcosa "contro" i farmaci tradizionali,che si tratti di psicofarmaci,cortisone o qualunque altra cosa?Nel forum ci sono scritte anche centinaia di cose "contro" la medicina alternativa,insomma non è che si parla solo "contro" la medicina ufficiale.E' ovvio che se una persona ha avuto benefici da un farmaco tradizionale ne parla bene,cosi come chi ha avuto benefici dalla medicina alternativa non può che parlarne bene.Se ora io scrivo qualcosa "contro"i farmaci tradizionali,chi li sta assumendo con benefici non deve prenderla sul personale,perchè quello che io dico non cambia la realtà del beneficio che la persona sta avendo,cosi se io faccio una cura biologica e sto meglio e qualcuno dice tutto e tutto di più "contro" questo tipo di cura (placebo è la prima parola che dicono,no?),a me non non cambia la realtà,e non mi interessa,dicessero quel che vogliono.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-08-18 21:28   
O.K., O.K. Max, in ogni caso ognuno ha il suo modo di dire e di reagire.....Non siamo francobolli....e mi risulta che tutti, chi piu' chi meno, reagisce agli stimoli come vuole, non sono l'unica .......
Mi viene in mente mia mamma quando da piccola, mi diceva : " e non piangere, capito?!?...." Ma se io avevo voglia di piangere perchè non avrei dovuto farlo ?

Almeno sul Forum non vorrei sentire la stessa sensazione di allora.....

In ogni caso , va bene così: ripetero' anch'io cio' che ha detto un giorno Daniela e cioè che il Forum non è la vita anche se io l'avevo catalogato come una seconda famiglia.....

Buona serata a tutti!



  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
AURORA


Registrato: Aug 24, 2003
Messaggi: 272
Località: MODENA
Inviato: 2004-08-18 22:16   
Max
e mi spiegheresti perchè ti senti chiamato in causa TU ogni volta che qualcuno parla a favore dei farmaci tradizionali , anche senza rivolgersi a te?

Vorrei, se possibile,una risposta VERA , da un Max capace di autonalisi, se no non faremo un passo avanti.
Apprezzo molto il contributo che stai dando al Forum per ripulirlo e alleggerirlo, ti chiedo di assecondare il contributo che sto dando io, cioè di far in modo che le persone si capiscano.

Grazie per la collaborazione
Aurora


  Visualizza il profilo di AURORA      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-18 22:47   
Il forum infatti non è la vita.E' comprensibile che tu e altre persone possiate viverlo come una seconda famiglia,ma è comunque un forum,cioè chiunque può leggerlo da tutto il mondo,chiunque può intervenire,e come diceva anche Raffaella altrove,il forum compare su internet al di fuori di questo sito,non è una seconda famiglia ristretta,è come se fosse una seconda famiglia mondiale.Se fosse stata una lista il discorso sarebbe stato diverso,a maggior ragione se una lista cui ci si può iscrivere solo su invito.Nelle regole del forum in qualche modo c'è scritto che non si dovrebbero indicare terapie:abbiamo scritto terapie di tutti i generi,e fino a che il moderatore non dice niente al riguardo e si continuano a scrivere,allora io oggi la penso come Raffaella,cioè vanno scritte senza distinzioni,perchè siamo visibili su tutto internet,e su internet c'è di tutto,molto ma molto di più di ciò che c'è nel forum,e se una persona volesse di sua iniziativa assumere un farmaco/i e le dovesse fare male non credo si possa dare la responsabilità al forum Cfs,tanto più che diverse persone nel forum sconsigliano di assumerlo/i.Via e-mail è facile fraintendersi con le persone che si conoscono,con le persone che non si conoscono è ancora più facile,e poi chiarirsi non è semplice,specie quando si è in tanti e ognuno elabora quello che legge in modo diverso da tutti gli altri.

[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2004-08-25 00:23 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-18 22:53   
Aurora,non avevo visto il tuo scritto:io non mi sento chiamato in causa,ho risposto come ho fatto sempre dovunque mi sia capitato di pensare di dire qualcosa.Ho riportato ciò che dice la medicina ufficiale,non è una mia invenzione personale,poi posso anche non riportare più niente,non è un problema,ciao.

  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
AURORA


Registrato: Aug 24, 2003
Messaggi: 272
Località: MODENA
Inviato: 2004-08-18 23:40   
Max
mi hai dato una risposta scontata.
Non hai voluto darmi una risposta VERA.

Ne prendo atto.
Aurora


  Visualizza il profilo di AURORA      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-08-18 23:41   
Perchè ogni volta ci si schiera da una parte o dall'altra, sempre con il timore che qualcuno possa portare via chissà che cosa???!
Ogni volta pare che ribadendo la propria esperienza con il tal farmaco si voglia esorcizzare la paura di perdere chissà cosa!!!
Quante volte Raffaella ha nominato la sua esperienza negativa con la "serotonina omeopatica"???...e allora??..io non le ho mai detto nulla perchè: è giusto e ha il diritto di dire la sua esperienza cosi come io ho fatto con certi psicofarmaci "tradizionali" quando mi hanno bloccato i reni(e non solo...)!!!
In ultimo sono tranquilla perchè: questo non significa che a me e ad altri la serotonina omeopatica non porti e non continui a portare benefici!
Questo è un'esempio!...ci si può rapportare in questo modo???!!

Altrimenti credo che questi atteggiamenti non portino nulla di costruttivo!!!



  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
max


Registrato: Apr 26, 2003
Messaggi: 1902
Inviato: 2004-08-19 00:36   
Aurora,se consideri la mia risposta non vera non è un problema mio,se poi è scontata vuol dire che sono banale,pazienza.Se ti danno fastidio i miei post qui sotto posso anche cancellarli,cosi parlate tra voi sebbene sia un forum.

[ Questo messaggio è stato modificato da: max il 2004-08-19 00:43 ]


  Visualizza il profilo di max      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
mira


Registrato: Jul 29, 2003
Messaggi: 224
Località: Milano
Inviato: 2004-08-19 13:45   
Buongiorno a tutti,
ogni tanto faccio capolino e leggo qui e là e a volte non riesco a capire.
Scusate scrivo qui perchè questa è una discussione che si trascina da tempo.
Psicofarmaci sì, psicofarmaci no.
(sembra il titolo di una canzone di elio e le storie tese)

Credo che il forum sia utile quando qualcuno riporta la sua esperienza negativa o positiva che sia, e che chi legge sia in grado di prenderla come tale: un'esperienza fatta da un essere umano con un percorso diverso, fermo restando che quando si scrive bisogna tener conto che molte persone che vivono un periodo di grande disagio o di sofferenza sono confuse, una confusione che credo la maggior parte di noi abbia provato sopratutto all'inizio quando tutto sembra essere fuori controllo, e che porta spesso alla disperazione.

Credo che quindi non abbia senso accanirsi quando qualcuno riporta la sua esperienza simile o lontanisima dalla nostra.

Ho frequentato questo forum a lungo nel periodo peggiore della malattia, e devo dire che spesso più leggevo più mi sentivo alla deriva.
Questo non perchè le persone non davano solidarietà, ma perchè più cercavo di capire la strada da prendere e più mi aggrovigliavo nelle realtà contraddittorie.

Quando ho staccato, per mesi non ho più aperto il forum e nel frattempo ho lasciato che tutte le notizie lette si depositassero e in me si delineasse qualcosa di più chiaro.

E' passato un anno da quando venni per la prima volta a sfogliare queste pagine.
Un anno dalla diagnosi di CFS. 5 da quella di FM. 11 da quella diu DAP (disturbi attacchi di panico).

Conosco bene gli psicofarmaci, a causa del panico ne ho dovuti provare molti, (malgrado fossi contraria essendomi sempre curata con metodi alternativi), credo quasi tutte le molecole, tranne litio e IMAO.
Sono stati devastanti per la maggior parte delle volte senza benefici sulla patologia, fino a che ho trovato il giusto psichiatra, il giusto farmaco, il giusto dosaggio (che è minimo nella cfs)
Una miscela che non può perdere nessuna delle componenti, e leggendo quello che ha scritto Alex l'unica cosa che mi sento di dire è che l'interruzione brusca e il fai da te sono le cose che più portano danni, danni enormi anche se pensiamo di stare meglio.
Due anni fa presi un farmaco per lunghi mesi, un giorno stetti così male che andai al pronto soccorso. Quando tornai ero così a terra che quando arrivò l'ora di prendere la pastiglia lanciai la scatola giù dalla finestra, e dissi BASTA questa roba mi sta uccidendo.
I giorni seguentio provai una sensazione meravigliosa, come se mi si fosse "sturato" il cervello, e pensai che avevo fatto la cosa giusta. Quindici giorni dopo iniziai ad accusare sintomi assurdi e devastanti, ingravescenti che segnarono un lungo periodo di sofferenza.
Capii quasi subito che l'interruzzione brusca aveva innescato una serie a catena di reazioni nell'organismo e che ripristinare il tutto non era così facile, perchè i medici non sanno che fare in questi casi.
Ricordo che ne parlai anche con Nasdy, che mi confarmò che l'effetto reubount era ovvio.
Per questo dico che "maneggiare" con cura è la condizione necessaria con tutti i farmaci o terapie, di qualsiasi tipo, anche naturali.

Il nostro corpo è incredibile, sa come curarsi, ogni singola cellula ho una memoria, ma spesso i messaggi vanno in tilt proprio perchè non se ne tiene conto.

Per tutto il resto, quando la nave si ferma in mezzo al mare, va bene qualsiasi cosa ci possa far rientrare in porto per poi decidere come ripararla.

Ragazzi, dalla cfs si guarisce, ne sono certa.

un abbraccio sincero
mira



[ Questo messaggio è stato modificato da: mira il 2004-08-19 14:10 ]


  Visualizza il profilo di mira        Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Marialuisa


Registrato: Oct 01, 2003
Messaggi: 1536
Inviato: 2004-08-19 17:28   
Cara Ale,

la tua testimonianza mi pare che "riequilibri" il discorso farmaci e loro impiego ed abbiamo tutti bisogno di chiarezza , equilibrio ed obiettività, specie quando si deve aver a che fare con patologie che sono complesse e con molte sfaccettature.

Grazie e un bacio! Luisa


  Visualizza il profilo di Marialuisa      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
stregatta


Registrato: Jun 26, 2003
Messaggi: 3782
Località: Bergamo
Inviato: 2004-08-19 21:43   
Grazie Daniela x quello ke hai scritto, è davvero molto importante quello ke hai affermato, infatti la mia esperienza negativa cn la serotonina omeopatica non implica ke debba essere identica ad altri invece kene hanno ricavato un beneficio, e ciò nulla toglie al fatto ke tu ne benefici e ke nei hai parlato, permettendomi di provare, e ti ringrazio x qst consiglio............anke se nn è andata buon fine............siamo tutti diversi.......quello ke fà bene a me può non essere utile x te e viceversa.................

intanto sono molto contenta, dopo giorni di ricerca, di aver trovato l'ossigeno liquido..............domani sera lo ritiro in una farmacia ke me lo procura..............come vedi, anke se l'approccio cn la serotonina non è andato bene, ho fatto cmq tesoro di una tua esperienza cn qst ultimo prodotto; allora cosa avrei dovuto fare se nn fossi stata fiduciosa e cmq attenta a tutto ciò viene "divulgato" su qst forum, non avrei dovuto nemmeno acquistare l'ossigeno liquido solo perkè tu mi avresti dato un consiglio (vedi serotonina) ke a me ha creato un pò di problemi????

qst sarebbe davvero infantile, ma vedo ke hai ben compreso ke il discorso era generico senza voler criminalizzare la tua serotonina, sapessi qnt rimedi omeopatici ho gettato xkè mi hanno fatto stare male!!! e mi sn stati dati da un medico!!!

x qnt riguarda il discorso degli SSRR riporto una telefonata di stamane cn un neurologo di una clinica della mia provincia, gli ho kiesto se curava i suoi 2 o 3 pazienti affetti da CFS cn gli SSRR e gli ho esposto il mio qualdro di intolleranza, ai farmaci, agli alimenti, e alla famosa serotonina omeopatica...........allora mi ha onestamente detto di non provare, soprattuto x il fatto di non avere io mai assunto qst tipo di medicinali, e mi ha anke detto ke sicuramente la mia CFS è in una fase avanzata di cronicità............io penso addirittura ke le 3 sindromi, CFS-FMS-MCS, si intersekino fra loro e si passino in testimone in una staffetta , facendo prevalere ora un sintomo ora un altro, qst è la mia impressione dopo anni di malessere...........e di riflessioni...........; presciso inoltre, dopo aver confermato ke qst è la sua "terapia" ke cmq cura NON è, ke i suoi pazienti non stanno bene, cioè non sn guariti, ma sortiscono solo dei leggeri miglioramenti...............tutto qui............e conoscendo cm sn fatta e gli effetti ke ho avuto x farmaci tranquillament eassunti x anni (tipo codeina x la tosse e muscoril x la lombosciatalgia o cervicobrakialgia)...........allora...........decido di passare e di non peggiorare...........

E' opportuno sottolineare infine cm, gli stessi medici specialisti, spesso a parità di condizioni tra paziente e paziente, nel consigliare o nel prescrivere la terapia, hanno loro stessi necessità di verificar le reazioni INDIVIDUALI.............

baci a tutti e grazie ancora a Daniela x aver compreso e x il consiglio sl 'ossigeno




[ Questo messaggio è stato modificato da: stregatta il 2004-08-20 14:25 ]


  Visualizza il profilo di stregatta   Email stregatta      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Daniela


Registrato: Mar 11, 2003
Messaggi: 1529
Inviato: 2004-08-19 22:11   
Grazie a te Raffaella per quanto hai scritto!
Auguri con l'ossigeno ...

Un bacio..Dany.




  Visualizza il profilo di Daniela      Modifica/cancella questo Messaggio   Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
Blocca questo Argomento Sposta questo Argomento Cancella questo Argomento
Powered by phpBB Versione 1.4.2
Copyright © 2000 - 2001 The phpBB Group

phpBB Created this page in 0.012253 seconds.